HARRY’S HIDEAWAY (LA TANA DI HARRY)

Prima app.: Settembre 1984 – New Mutants n.23

Prima app. Italia: I Nuovi Mutanti n.19 (Play Press)

Ideatori: Chris Claremont, Bill Sienkiewicz

 

Storia:

La Tana di Harry (Harry’s Hideaway) è un piccolo bar ai margini di Salem Center, in fondo alla strada dello Xavier Institute, poi a circa 20 minuti a piedi dal Jean Grey Institute for Higher Learning. È di proprietà ed è gestito da Harry Morrel, un vecchio amico di Charles Xavier. Probabilmente i due si sono conosciuti mentre Xavier vagava fra il Mediterraneo ed il Medio Oriente.

Dodici anni prima che Charles Xavier ammettesse i New Mutants nella sua Scuola, Harry Morrel si trasferì a Salem Center dove acquistò una storica ma squallida taverna appena fuori città, dove Greymalkin Lane incontra la Route 126. Durante l’inverno, Morrel ha trasformato la taverna nell’Harry’s Hideaway, un pub rispettabile e ben voluto che è diventato il luogo di ritrovo preferito dei ragazzi delle scuole superiori e del college.

Gli studenti originali della First Class di Charles Xavier hanno fatto dell’Harry’s Hideaway la loro seconda casa. Nel corso degli anni, l’hanno usato come luogo per rilassarsi dopo la Scuola, celebrando anche la festa a sorpresa per il sedicesimo compleanno di Jean Grey, così come una festa celebrativa quando Hank “Bestia” McCoy è stato assunto presso la Brand Corporation.

Harry’s Hideaway è diventato anche il ritrovo preferito della seconda generazione di X-Men, con Wolverine, Nightcrawler, Colosso e gli altri che sono diventati clienti abituali. Data la sua amicizia con Xavier, alcuni degli X-Men si chiedevano se sapesse che erano mutanti.

Harry non batté ciglio quando Kurt “Nightcrawler” Wagner spense il suo induttore di immagine, l’apparecchio che gli permetteva di apparire come un essere umano normale, nel pub, per rivelare il suo aspetto demonico e blu. Incoraggiato dalla risposta disinvolta di Morrel, Kurt decise di provare a camminare per le strade di Salem Center senza nascondere chi fosse. La cameriera di Harry, Susan, rimase sbalordita quando vide i due andarsene, avvicinandosi ad Harry, basita perché uno dei loro clienti aveva la coda. Harry le rispose divertito che trovava Kurt un bel ragazzo.

Una sera, verso l’ora di chiusura, Harry stava giocando a scacchi con Piotr “Colosso” Rasputin, stuzzicando il giovane russo e sperando di metterlo fuori gioco rivelando che anche lui parlava russo. Quella strategia non ha funzionato e Piotr ha battuto Morrel. Prima che potesse chiedere una rivincita, la nuova cameriera di Harry, Molly, li ha avvisati di Roberto “Sunspot” DaCosta era arrivato ore e se ne stava seduto da solo al bancone. Inizialmente Harry era preoccupato che Sunspot potesse essere ubriaco, il che potrebbe costargli la licenza per gli alcolici dato che era minorenne, ma Molly gli assicurò che non aveva bevuto. 

Proprio in quel momento, Sunspot sferrò un attacco: Colosso fu scagliato contro Morrel e la sua cameriera, che finirono tramortiti nell’impatto. Charles Xavier si rese conto telepaticamente della situazione e mandò Cannonball e Mirage ad affrontarla. Dopo essersi assicurato che Morrel e Molly stessero bene, Xavier ha rivolto la sua attenzione a Sunspot, anche se ha detto che si fidava della discrezione di Harry e che avrebbe pagato per i danni al suo pub.

Tempo dopo Jean Grey e Ciclope stavano pranzando all’Harry’s Hideaway quando Calibano, nei panni del Cavaliere della Morte di Apocalisse, li attaccò. Lo scontro che ne seguì rase al suolo completamente il pub. Sentendosi responsabili del danno fatto al pub di Harry, Bestia e Angelo tornarono all’edificio e, usando strumenti di costruzione avanzati creati da Forge, ricostruirono il posto in poche ore.

Ad un certo punto Bestia Nera inviò Fatale, con le sembianze di Pamela Greenwood, a fare la cameriera sotto copertura da Harry’s Hideaway, nella speranza di intercettare Alfiere, che aveva mantenuto i ricordi dell’Era di Apocalisse, dimensione natale della stessa Bestia Nera.

Un giorno Wolverine, mentre faceva colazione con una bistecca, si mise a leggere un giornale con le notizie di una recente ondata di mutilazioni e omicidi che affliggono l’area di Salem Center. Harry, mangiando una mela e chiedendosi come Logan potesse mangiare una bistecca mentre leggeva di quei sanguinosi crimini, gli rivela che l’opinione pubblica pensava che un branco di mutanti che bevevano sangue e che mangiavano organi fossero responsabili delle atrocità. 

Purtroppo però, gli affari all’Harry’s Hideaway iniziarono a diminuire, finché Harry non fu costretto a chiudere il bar. Pochi secondi dopo che Morrel ha martellato il cartello “Chiuso per Sempre” alla porta d’ingresso del pub, Wolverine è apparso apparentemente dal nulla dopo una lotta contro Jade Claw: chiese ad Harry se il suo solito tavolo era disponibile, e Morrel riaprì il pub.

Wolverine lo presentò agli alleati che l’avevano aiutato nella loro guerra contro Jade Claw: Immortal Weapon Fat Cobra, Ken “Uomo Gorilla” Hale, Master Po, Yuen Yee e gli schiavi che avevano liberato dalle prigioni sotterranee. Durante i festeggiamenti, Morrel ha anche incontrato brevemente l’amante di Logan, Melita Garner.

Immaginando che Wolverine si sarebbe diretto all’Harry’s Hideaway non appena fosse tornato dalla sua ultima missione in solitaria, Rachel Grey ha lasciato un messaggio psichico al bar che si sarebbe attivato non appena fosse entrato. Logan è entrato annunciando che aveva bisogno di una birra con una freccia ancora conficcata nella schiena dal combattimento che aveva appena affrontato, ma Harry gli ha negato il servizio. Quando ha chiesto il motivo, il messaggio telepatico di Rachel si è attivato, chiedendogli di tornare immediatamente a scuola.

In un momento imprecisato, Harry assunse una nuova cameriera di nome Debra, ignaro che fosse in realtà Mystica sotto mentite spoglie. Quando Nightcrawler è risorto, tutti i suoi amici si sono riuniti all’Harry’s Hideaway per organizzargli una festa di benvenuto. Nel corso della serata, Nightcrawler si è accorto del fatto che la loro cameriera era in realtà Mystica, sua madre e l’ha costretta ad entrare in un ripostiglio vicino. Alla fine della serata, con la maggior parte dei partecipanti alla festa che pensavano che Kurt si stesse baciando, Debra era svanita, lasciando Kurt e Logan a chiudere il posto.

Dopo aver appreso della morte di Wolverine, Harry decise di onorare uno dei suoi più amati mecenati con un memoriale. Alla serata hanno partecipato molti degli amici più cari di Logan e compagni di bevute, tra cui Nightcrawler e Melita Garner che stava scrivendo un libro su Wolverine. Kurt, facendo affidamento sul suo background religioso, pronunciò un appassionato sermone dichiarando la Tana di Harry la “prima chiesa di Logan”. Poi alzarono tutti un bicchiere di whisky in onore di Logan, con Harry dietro che sorrideva.

Harry ha ospitato la cena di prova per il matrimonio tra Colosso e Kitty Pryde. Sorrise e guardò mentre molti dei suoi vecchi e fedeli clienti si mescolavano e celebravano le nozze imminenti, ma alla fine annullate.

Cameriere:

Curiosità: la Tana di Harry apparve per la prima volta nel 1985, ma lo scrittore Scott Lobdell inserì poi una continuity retroattiva affermando che il pub era frequentato già dagli X-Men originali della First Class, nonostante nelle loro storie non era mai stato menzionato. E’ abbastanza controversa anche la data in cui Morrel ha aperto il suo pub, in quanto se alla sua prima apparizione in New Mutants #23 si legge che l’aveva aperto 12 anni prima, in Wolverine vol.4 #19 afferma di aver avuto il bar da 40 anni. Harry ha subito parecchie trasformazioni nel corso degli anni: inizialmente era disegnato come un uomo corpulento, nelle sue prime due apparizioni, poi perse un sacco di peso quando apparve in X-Men vol.2 #74. Più di recente, ha le sembianze di un motociclista rude con barba  e baffi a manubrio.