OYA

il

Nome: Idie Okonkwo

Alias: Oya, Regina Nera

Poteri: ha la capacità di alterare le temperature intorno a lei; tuttavia, non può semplicemente creare caldo o freddo, può solo reincanalare la temperatura, quindi ha bisogno della presenza di calore per generare freddo, e viceversa. Può generare freddo dal caldo (ad esempio ghiaccio dal fuoco), e, viceversa, caldo dal freddo.

Team: Luci, X-Men, Accademia del Club Infernale

Nazionalità:

1 app.: Settembre 2010, Uncanny X-Men n.528

1 app.Italia: Gli Incredibili X-Men n.254

Creatori: Matt Fraction, Whilce Portacio

Storia:

Idie nasce in Nigeria, nello Stato del Delta; quando all’età di quattordici anni, si manifestarono i suoi poteri mutanti, accidentalmente la giovane ha bruciato il suo villaggio ed ucciso la sua famiglia. 

Un gruppo paramilitare l’ha rintracciata ed ha tentato di ucciderla, ma Hope Summers e Tempesta sono intervenute dopo averla vista tramite Cerebro all’attivazione del potere, ed l’hanno salvata.

Idie è una delle cosiddette Luci, ovvero una dei primi mutanti ad essersi attivata dopo l’avvento di Hope Summers. Rimasta senza una famiglia, si è unita ad Hope Summers aiutandola a raggiungere le altre Luci mentre manifestavano per la prima volta i loro poteri. 

La prima missione, al fianco di Rogue, Hope e delle altre Luci, la porta in giro per l’Europa ed infine in Florida mentre seguivano Teon: successivamente il gruppo si è andato a Tokyo, in Giappone, per cercare di fermare il nuovo mutante Kenji.

Quando Hope si è ribellata agli ordini di Ciclope ed ha agito di testa sua per risolvere la crisi con Kenji, Idie si è schierata al suo fianco.

Una volta tornati ad Utopia, Idie si è sottoposta ai test del Dottor Nemesis ed all’addestramento di Hope, assieme al gruppo formato dalle prime Luci, ora diventate ufficialmente un team. La  loro prima missione è a Berlino, per recuperare un nuovo mutante, che si rivela essere un feto.

Wolverine, presa in simpatia Idie, ha iniziato a farle da mentore; è andata alla serata inaugurale del Museo di Storia Mutante di San Francisco, ma la festa è stata interrotta dall’assalto del nuovo Club Infernale di Kade Kilgore.

Gli X-Men sono intervenuti, e Ciclope ha comunicato ad Idie, rimasta all’interno del Museo dove le guardie del Club Infernale stavano per far detonare una bomba, di fare ciò che pensava fosse necessario.

Idie ha allora deciso che era necessario fermarli con ogni mezzo, per salvare se stessa ed i civili innocenti in ostaggio nel Museo, così uccise almeno dodici mercenari del Club Infernale.

Questo episodio è di fatto il casus belli che scatena lo scisma fra Ciclope e Wolverine, il primo intento ad addestrare giovani soldati, mentre Logan voleva creare giovani studenti. Idie ha lasciato Utopia ed ha seguito Wolverine nella contea di Westchester per frequentare la Jean Grey School for Higher Learning. 

Più tardi ha lasciato la Scuola e si è unita all’Accademia del Club Infernale; in realtà il suo non era un tradimento, bensì un tentativo di infiltrarsi nel Club per scoprire chi di loro ha sparato al suo amico Broo.

Mentre frequentava l’Accademia del Club Infernale, Idie ha attirato l’attenzione del suo capo, Kade Kilgore, che voleva farene la nuova Regina Nera, nonché la sua ragazza.

Indossati i panni della Regina Nera, Idie ha chiesto chi fosse il responsabile del tentato omicidio di Broo. Kade ha risposto di essere stato lui a sparargli in testa: Idie ha attaccato Kade, ed è poi fuggita dall’Accademia del Club Infernale assieme a Quentin Quire e Toad.

Idie, diventata residente nella nazione mutante di Krakoa, è andata a vivere all’Akademos Habitat insieme ad altri giovani mutanti. Quando la Covata ha tentato di invadere Krakoa, Idie è stata incaricata da Dani Moonstar di portare in salvo i mutanti più giovani.

Ad un certo punto è stata coinvolta con Nekra nell’uccisone di un gruppo di persone per ragioni poco chiare, e sono state entrambe condannate alla Fossa dell’Esilio, dove sono state accolte da Sabretooth.

Curiosità: Idie, il cui nome si pronuncia “Ih-Dyay”, è di etnia Igbo, popolo della Nigeria. Il suo nome in codice Oya, si pronuncia “Aw-Yah”, e deriva dalla divinità della mitologia Yorùbá, Oya, patrona del fiume Niger, Òrìshà  che governa il vento, il terremoto, il tornado, il fulmine ed i fenomeni naturali intensi. Inizialmente pare abbia dodici anni al momento del suo arrivo ad Utopia, ma subito dopo viene affermato che la sua età era di quattordici anni.

E’ molto credente, di religione cattolica, pur arrabbiandosi con il suo Dio, arrivando persino a sfogarsi per la condizione dei mutanti verso il crocefisso dentro alla Cattedrale di Notre Dame a Parigi. Come tutte le prime Luci, Idie ha un forte legame con Hope Summers.