QUENTIN QUIRE

Nome: Quintavius “Quentin” Quirinius Quire

Alias: Kid Omega

Poteri: telepate e telecineta di livello omega.

Team: X-Men, Phoenix Corporation, Vendicatori della Costa OvestX-Force

Nazionalità:

1 app. Gennaio 2003 – New X-Men n.134

1 app.Italia: Gli Incredibili X-Men n.159 (Marvel Italia) 

Creatori: Grant Morrison, Keron Grant

Storia:

Quintavius “Quentin” Quirinius Quire si unì al corpo studentesco dell’Istituto Xavier dopo il ritorno del Professor X e la ricostruzione della scuola. Si è distinto per essere un brillante intellettuale e rapidamente divenne il pupillo di Xavier. Quentin fece amicizia con Glob Herman e aveva una cotta per Sophie, una delle Naiadi di Stepford.

Quire ha inventato i galleggianti antigravitazionali per il contenitore del cervello di Martha “No-Girl” Johansson. Il giorno del suo compleanno, Quentin ha ricevuto una telefonata dai suoi genitori, che gli hanno detto che era stato adottato: questo sembrò destabilizzarlo e andò in città, si tagliò i capelli imitando il taglio con cui veniva rappresentato prima da Bolivar Trask il mutante tipo, traendo spunto da un giornale che è stato pubblicato proprio il giorno in cui è nato Quire.

Dopo l’omicidio del famoso designer mutante, Jumbo Carnation, ha iniziato ad indossare abiti basati sulle creazioni dello stilista. Ha anche discusso con Charles Xavier, chiedendosi se Xavier avrebbe permesso a qualche sogno diverso dal suo di esistere.

Poco dopo, Quire ed un gruppo di studenti sono andati in città indossando i vestiti del signore supremo dei mutanti ipotizzato da Bolivar Trask in quel giornale di anni fa, e Quire li ha convinti ad assumere la droga per mutanti Kick. 

Hanno avvicinato una banda di umani in un vicolo e li hanno uccisi o mutilati. Quando Herman ha chiesto cosa fosse successo ad un umano che Quentin stesso aveva ucciso, Quire ha risposto che aveva inciso il suo nome nella mente dell’uomo. Più tardi Xavier ha affrontato gli studenti a riguardo, mettendo al bando dalla scuola l’uniforme della sua banda.

In seguito, Quentin e la sua banda andarono da un tatuatore mutante e si fecero tatuare il simbolo Omega sopra una X. Poche ore dopo, dirottarono un furgone e attaccarono la base degli U-Men. Tornando a scuola, la Omega Gang tese un’imboscata a Charles Xavier, colpendolo con una mazza da baseball e bloccandogli la mente con un casco basato sui progetti di Magneto che Quentin aveva trovato su internet. Il giorno successivo, durante l’Open Day della Xavier Institute, dove la scuola veniva aperta ai genitori e ai media, Quire ha proclamato al pubblico l’inizio della rivolta studentesca.

Alcuni degli studenti si sono uniti a Quire per protestare contro le politiche di Xavier, fino a quando non sono stati sottomessi da Ciclope, Emma Frost e Xorn. Tuttavia, con Quire ancora a guardia del Professor X, la situazione si è rivelata in stallo fino a quando le Naiadi di Stepford, guidate da Sophie, hanno usato Cerebra e una dose della droga Kick per aumentare i propri poteri. Potenziate, le Naiadi affrontano Quire, abbattendolo con un’onda d’urto telepatica. Purtroppo durante la rivolta Sophie muore, causando un trauma sia alle Naiadi che allo stesso Quire.

Quire viene portato in infermeria, dove Bestia ha cercato di stabilizzarlo, ma il suo corpo è stato consumato dalla sua stessa energia psionica, probabilmente come risultato di una overdose da Kick, che ne ha causato una mutazione secondaria.

Tuttavia, Quire non era veramente morto, ed è rimasto in una forma di energia semi-viva chiuso in un’unità di contenimento sul tavolo del laboratorio di Bestia. Pochi mesi dopo, quando la Forza Fenice tornò sulla Terra, percepì Quire e, pensando che potesse essere un ospite adeguato, lo ha riportato in vita ricostruendo il suo corpo. 

Rinato, Quire ha rianimato il cadavere della Naiade Sophie, ma non è stato in grado di completare il processo, quindi trovò la Fenice, che aveva resuscitato Jean Grey per attirare l’attenzione di Ciclope, mentre si scontrava con gli X-Men. 

Gli X-Men riuscirono a far si che la Fenice prendesse possesso di Emma Frost, nuova fidanzata di Ciclope, e imprigionarono sia lei che Scott all’interno di una camera di contenimento. Quire arrivò ed aprì la camera liberando la Fenice e chiedendole di completare la resurrezione di Sophie. 

Sophie ora risorta era ancora disgustata da Quentin e dalle sue azioni e scelse di tornare alla morte. Quire si scusò con gli X-Men per il suo comportamento avventato e tornò al suo stato incorporeo, tornando ad essere conservato nel laboratorio della Bestia.

All’arrivo dei mutanti sulla nazione insulare Utopia, Quire iniziò un piano per prendere il controllo della popolazione dell’isola che passò in gran parte inosservato, tranne che alla mutante Martha Johansson, che quasi si sacrificò per fermarlo.

Quire venne poi liberato da Kade Kilgore, sicuro del fatto che Quentin avrebbe fatto qualcosa di stupido che avrebbe scatenato una nuova ondata di sentimenti anti-mutanti. Durante una conferenza sulle armi, Quire costrinse i leader mondiali a rivelare i loro segreti più oscuri in diretta televisiva, scatenando così un nuovo risentimento verso i mutanti, proprio come previsto da Kilgore. 

Successivamente è tornato ad Utopia dove Wolverine voleva consegnarlo a Steve “Capitan America” Rogers ma Ciclope voleva che fosse gestito all’interno della comunità mutante. Quando l’isola fu attaccata da una sentinella gigante, Wolverine e Ciclope si scontrarono creando lo Scisma e dividendo gli X-Men in due gruppi: Logan tornò a Westchester e riformò l’Istituto Xavier intitolandolo a Jean Grey, mentre Ciclope continuò a presiedere la sua nazione mutante di Utopia. I vari X-Men si sono schierati o da una parte o dall’altra, con l’eccezione di Quire che è stato preso con la forza da Wolverine.

Wolverine convinse Capitan America a lasciar libero il ragazzo che sarebbe stato sorvegliato ed inserito fra gli studenti della nuova Jean Grey School. Quando il Club Infernale, ora comandato da Kilgore e dai suoi amici, scatenò una loro Krakoa contro la Scuola, Quentin intervenne parlandole e convincendola non solo a fermarsi, ma anche ad unirsi agli X-Men.

Quando alcuni studenti della Jean Grey School hanno disertato per unirsi alla nuova Accademia del Club Infernale, Quentin li ha seguiti, sperando di scoprire perché Idie Okonkwo avesse cambiato squadra. Dopo essere stato scoperto viene catturato e picchiato, fino a quando Toad non lo ha aiutato a fuggire.

Quentin in seguito tornò alla scuola e alla fine si diplomò, diventando un X-Man a tutti gli effetti, seppur contro la sua volontà. Poco dopo, il giorno del suo compleanno, la sua rabbia verso Logan e gli altri lo spinse a lasciare la scuola e ad unirsi alla Phoenix Corporation.

Quando Kitty Pryde trasferì gli X-Men a Central Park e la scuola fu ribattezzata Xavier Institute for Mutant Education and Outreach, Quentin venne costretto ad unirsi. Divenne parte della nuova Generation X, la squadra di Jubilee, composta da Hindsight, Morph, Nature Girl, Bling! e Eye-Boy. Quando un’ombra misteriosa a Central Park ha iniziato a rubare mutanti durante la notte, Quentin ha convinto i suoi compagni di classe a indagare.

Si sono trovati faccia a faccia con Emplate, che in quel momento possedeva il corpo di sua sorella Monet. Quentin convinse poi Morph e Hindsight ad intrufolandosi con lui ad un’asta piena di cattivi, nel tentativo di distruggere alcune Nano-Sentinelle, il tutto senza essere scoperti dal banditore, Kade Kilgore.

Stancatosi della gente, Quentin Quire decise di esiliarsi dalla società ed andare a vivere nel mezzo dell’Oceano Atlantico con Krakoa che prese la forma di una piccola isola deserta. La piccola vacanza di Quentin fu interrotta da Thor, inviato da Kid Gladiator e Warbird per chiedere aiuto dopo che un conflitto con gli Shi’ar si era intensificato su scala cosmica.

Thor era stato costretto a competere contro gli dei Shi’ar K’ythri e Sharra in una gara per dimostrare la sua divinità, e dal momento che avevano perso, avevano evocato la Forza della Fenice per distruggere tutta la realtà.

Quentin attaccò psichicamente la Fenice, permettendo a Thor di accedere alla White Hot Room, l’aldilà da cui proviene la Fenice e combatterla. Quentin quindi usò gli attacchi di Thor come un’apertura per entrare lui stesso nella White Hot Room e negoziare con la forza cosmica. Come risultato della proposta di Quentin, la Fenice gli ha permesso di assorbire una piccola parte di se stessa. 

Alla fine, K’ythri e Sharra furono arrestati e portati a Onnipotenza City: Quentin, ora potenziato dalla Fenice, venne nominato da Shadrak il nuovo dio degli Shi’ar. Rimase a Chandilar, la loro capitale, per essere adorato un pò di tempo, poi però decise di tornare sulla Terra.

Quentin viene ricontattato da Jubilee e si ritrova coinvolto in una lotta contro Monet, ora posseduta. Durante lo scontro Quentin ha sacrificato il suo frammento della Fenice per salvare Jubilee dalla morte; così facendo l’ha anche curata e liberata dal vampirismo e ripristinato i suoi poteri mutanti.

Quentin ha stipulato un contratto per filmare un reality show su lui e la sua squadra; tuttavia, in realtà non aveva una squadra. Per caso, vide che Occhio di Falco stava cercando di riformare i Vendicatori della Costa Ovest, e quindi si trasferì a Venezia e si invitò a unirsi a loro in cambio del reality show che finanziava le operazioni della squadra, inclusi i lavori di ristrutturazione dell’Agenzia Investigativa di Occhio di Falco.

In seguito ha litigato con Gwenpool per aver lasciato degli asciugamani a terra, ma sono stati interrotti dall’attacco di Tigra. Quentin si offrì di spegnere il cervello di Tigra, ma gli venne detto invece di proteggere Occhio di Falco. Di lì in poi si sviluppa una intensa relazione amorosa fra Quire e Gwenpool.

Quentin si unisce poi alla nazione mutante di Krakoa fondata da Charles Xavier e dai suoi alleati, dove prese l’abitudine di vantarsi della sua superiorità come mutante di livello Omega. Quire si unisce alla X-Force: mentre combattono un gruppo che odiava i mutanti, Quentin muore decapitato quando un portale viene fatto esplodere mentre lo attraversava.

Quentin viene riportato in vita usando il processo di resurrezione dei Cinque, e torna ad unirsi alla X-Force. Quentin muore sopraffatto da delle spore, e viene riportato in vita di nuovo. Un infiltrato russo ha poi pugnalato Quentin con la Spada di Cerebro e lo ha spinto attraverso un portale ai piedi di Mikhail Rasputin, che intende usare il suo corpo per esperimenti genetici.