ADAM X

Nome: sconosciuto (Adam Neramani)

Alias: Adam-X, X-Treme, Rinnegato

Poteri: Adam è un ibrido Shi’ar/umano, possiede le caratteristiche e le capacità di entrambe le razze. E’ poco più forte di un normale essere umano, mentre i suoi riflessi sono largamente superiori sia a quelli umani che a quelli Shi’ar. Adam è anche un mutante con il potere di incendiare gli elettroliti nel sangue ossigenato dei nemici. Può semplicemente aumentare il calore corporeo o incenerire una persona all’istante. Il suo potere funziona solo se può accedere direttamente al sangue del nemico, perciò usa delle spade Shi’ar, dette lame Thet’je, con cui può arrecare ferite da taglio agli avversari ossigenandogli così il sangue in maniera da rendere possibile l’utilizzo del suo potere. Allo stesso scopo il suo costume è rivestito di varie lame. Per scatenare il suo potere Adam usa la parola chiave “Burn” (Brucia): quando lo fa i suoi occhi assumono il colore rosso.

Gadget:

  • Lame Thet’je (spade Shi’ar)

Famiglia: Katherine Ann Summers (madre), D’Ken Neramani (padre), Jonath (padre adottivo) Scott “Ciclope” Summers (fratellastro), Nathan “Cable” Summers (nipote), Alex “Havok” Summers (fratellastro), Gabriel “Vulcan” Summers (fratellastro)

 

Razza: Ibrido Shi’ar/Umano

1 app. Ottobre 1993 – X-Force Annual n.2

1 app.Italia: Marvel Mega n.3 – L’Uomo Ragno – X-Force – Ghost (Marvel Italia)

Creatori: Fabian Nicieza, Tony Daniel

Storia:

L’uomo noto come Adam-X venne allevato da un contadino di nome Jonath in un villaggio sul pianeta Ch’reesharaa nella Galassia Shi’ar; Adam li considerava la sua gente, la sua casa e la sua famiglia. Da loro imparò anche a combattere ma quando apparvero per la prima volta i suoi poteri, la gente del villaggio ne ebbe paura. 

Un giorno gli abitanti del villaggio di Adam catturarono delle Guardie Pretoriane Shi’ar ferite ma, dopo averli aiutati a riprendersi, li rilasciarono. Tuttavia, le guardie tornarono e distrussero il villaggio, e Adam rimase l’unico sopravvissuto. Scappò dal pianeta e per anni vagò da un posto all’altro senza meta e senza rimanervici mai troppo a lungo: accumulò esperienze e divenne un guerriero e un pilota esperto. Un giorno si ritrovò sulla Terra senza ricordare quasi nulla della sua vita precedente, compreso il suo nome: ancora oggi è un mistero il suo arrivo sulla terra e la sua anamnesi.

Venne trovato da Martin Strong, che gli ha dette il nome Adam-X, soprannominato X-Treme per il suo carattere e le sue capacità. Fecero un patto, Strong promise di usare i suoi contatti per trovare informazioni sul passato di Adam, ed in cambio divenne il suo segugio cacciatore di altri mutanti. 

Incontrò ed ebbe una relazione con Michelle Balters, e presto si innamorarono. Tuttavia, quando scappò da Strong, ad Adam venne ordinato di catturarla e riportarla indietro. Quando trovò Michelle, X-Force intervenne in sua difesa, ma Adam li neutralizzò facilmente. Successivamente accettò di unirsi alla X-Force per sconfiggere Strong.

Dato il suo interesse per la linea di sangue dei Summers, Sinistro, con lo pseudonimo di Mr. Milbury, assunse Arcade per testare Adam-X: allo stesso tempo, il Maggiordomo lo assunse per sbarazzarsi di Shatterstar. Arcade decise di soddisfare entrambe le richieste  catturandoli e mettendoli l’uno contro l’altro a Murderworld. Dopo essersi inizialmente scontrati, Adam-X e Shatterstar unirono le forze e si fecero strada attraverso Murderworld sconfiggendo Arcade.

Durante un viaggio nello Yukon canadese, Adam-X assistette all’incidente aereo di Phillip Summers. Fu in grado di salvarlo prima che il suo aereo esplodesse: usò il suo potere mutante per riscaldare il sangue di Summers e tenerlo al caldo finché non riuscì a portarlo in ospedale. Qui vennero accolti dal nipote di Phillip, Ciclope e dalla moglie, Jean Grey. I due X-Men ringraziarono Adam-X per i suoi sforzi: poco prima di partire, Jean Gray intuì che c’era un legame tra Adam e la famiglia Summers. Adam permise a Jean di mostrare a Phillip i ricordi dei suoi giorni come pilota da combattimento Shi’ar. In seguito, Adam scomparve.

Adam, continuando la sua ricerca, si imbattè nell’agente Shi’ar Davan “Eric il Rosso” Shakari. Adam venne sconfitto ed Eric gli fece il lavaggio del cervello: mandò quindi Adam ad uccidere Genis-Vell, l’allora Capitan Marvel, ma, durante la battaglia, furono inviati nella Zona Negativa che liberò Adam dal controllo mentale di Shikari.

Insieme, Adam-X e Genis-Vell andarono nell’Aerie, base di Shakari, dove combatterono con i cacciatori Sidri e, alla fine, con lo stesso Eric. Adam, prima di uccidere Eric il Rosso, apprese di essere il Rinnegato, ovvero il figlio dell’imperatore Shi’ar D’Ken, impazzito e poi deposto dalla sorella Lilandra Neramani, e di una donna terrestre sconosciuta, che era stata imprigionata per partorire un ibrido con un potenziale genetico specifico, inserendolo quindi nella linea di successione monarchica Shi’ar.

Quando Eric il Rosso e gli Crystal Claws rapirono Phillip e Deborah Summers in cambio della consegna di Adam, Ciclope ed Havok mandarono Cable a rintracciarlo. Cable lo trovò nascosto in Iowa e lo mise al corrente della situazione. Gli chiese di incontrarsi con Ciclope ed Havok a Des Moines e parlare con loro: mentre si dirigeva a Des Moines, Adam venne attaccato da Hepzibah e Raza Longknife dei Predoni Stellari, inviati dall’impero Shi’ar per catturare Adam. Ciclope e Havok localizzarono Adam e, dopo essersi scontrati con i Predoni, cercarono di convincerlo ad aiutarli, ma lui non ha volle essere coinvolto e scappò.

Quando i Predoni Stellari e i fratelli Summers lo raggiunsero, Adam attivò i suoi poteri: mentre i Predoni caddero, Ciclope ed Havok, stranamente, non ne vennero influenzati. Anche i poteri dei fratelli Summers non ebbero effetto su Adam. Apparve allora Corsaro, padre di Scott e Alex e capo dei Predoni Stellari, e rivelò ai suoi figli che Adam era il loro fratello perduto da tempo prima di sparargli con una pistola a energia.

Quando Simon Trask guidò il movimento anti mutante Humanity Now! nella marcia di protesta su San Francisco, allora città che ospitava egli X-Men e molti della comunità mutante, Adam-X, insieme ai compagni mutanti Lorelei Travis, Erg, Litterbug, e Meld guidò una contro-protesta che rapidamente precipitò nella violenza e che venne interrotta da Bullseye, all’epoca membro dei Dark Avengers di Norman Osborn, con il costume ed il nome di Occhio di Falco.

Adam-X, Meld, Lorelei, Sunspot, Match e Satiro si sono incontrati al bar di Valanga per decidere le azioni da intraprendere: decidendo di tenere una protesta in un luogo pubblico, il gruppo sfidò apertamente il coprifuoco istituito da Norman Osborn. Considerando questa protesta come un buon momento per lanciare la sua nuova squadra di mutanti, Osborn ordinò ad Emma Frost di guidare i suoi Dark X-Men contro il gruppo (Emma stava facendo il doppio gioco infiltrandosi come alleata di Norman Osborn).

Quando X-Force liberò i prigionieri di Norman Osborn facendo irruzione nel suo carcere, Adam X, in quanto ritenuto alieno, venne preso in custodia dallo S.W.O.R.D.. Ad un certo punto tornò a San Francisco. Quando Kuurth attaccò San Francisco, Adam X aiutò gli X-Men a fermarlo, ma i suoi poteri erano inefficaci e, anzi, peggiorarono le cose.

Venne poi visto nella nazione mutante di Krakoa. Successivamente, ha preso residenza su Mojoworld, diventando il commentatore di vari spettacoli targati Mojo. In un episodio del suo programma, in risposta al voto di un fan, ha sparato in testa a Wind Dancer, in diretta. Al suo ritorno a Krakoa ha detto che Wind Dancer, Spirale e Shatterstar erano a Mojoworld contro la loro volontà e non riuscivano a scappare.