X-CLUB

Base: Graymalkin Industries (San Francisco), Utopia

Membri: Hank “Bestia” McCoy, James “Dr. Nemesis” Bradley, Madison “Box” Jeffries, Dottor. Yuriko Takiguchi, Dottoressa Kavita Rao

1 app. Gennaio 2009  – Uncanny X-Men n.504

1 app. Italia: Gli Incredibili X-Men n.233 (Marvel Italia)

Creatori: Matt Fraction, Terry Dodson

Storia:

Nel tentativo di salvare il genere mutante dagli effetti del M-Day, Bestia e Angelo riunirono un team di specialisti alle Graymalkin Industries a San Francisco, all’epoca base degli X-Men. 

Prima tappa Buenos Aires dove reclutano il Dottor Nemesis, poi, dopo aver sconfitto il Leviatano del Dottor Takiguchi , che si era attivato credendo che i visitatori fossero russi, ed aver unito al team Madison “Box” Jeffries, il gruppo tornò alle Graymalkin Industries per reclutare il loro ultimo membro, la Dottoressa Rao, che in precedenza aveva trovato la “cura” per far smettere di essere mutanti.

Insieme, hanno cercato di capire cosa potrebbe riattivare il Gene X nei mutanti depotenziati dal M-Day. Nemesis ipotizzò che si sarebbe dovuto studiare il DNA pre-mutante dei suoi genitori, essendo lui uno dei primi mutanti apparsi nel pianeta.

Hanno assemblato un dispositivo per far viaggiare la X-Force nel tempo ed aiutarli a localizzare Cable e Hope, la prima neonata mutante dal M-Day, fuggiti nel futuro. Essendo stati assemblati in fretta, questi prototipi avevano come effetto collaterale l’accelerazione biologica quindi i viaggiatori temporali sarebbero dovuti tornare al presente entro trentatré ore e mezza.

Questo dispositivo è stato utilizzato anche dai membri del X-Club, con l’aggiunta di Psylocke, per viaggiare nel tempo fin al 1906, prima della nascita di Dottor Nemesis a San Francisco, e recuperare il DNA dai suoi genitori. Qui lo stesso Nemesis aiutò suo madre a partorirlo. 

Gli X-Club si trasferirono dalle Graymalkin Industries su Utopia, assieme al resto della popolazione mutante, dove svolgono le mansioni mediche e scientifiche. Il loro primo compito principale è stato risolvere il problema dell’affondamento dell’isola.

Grazie all’assistenza di Magneto, hanno deciso di costruire pilastri sott’acqua, resi abitabili, per sostenerlo e dare così anche un posto dove gli Atlantidei possano vivere. Hanno anche scoperto i Nanobot inviati con i Predator-X, e che Magneto stava riportando il proiettile spaziale sparato da Breakworld con Kitty “Shadowcat” Pryde ancora viva ed intrappolata al suo interno.

L’X-Club ha perso due membri: il Dottor Takiguchi è morto per l’Utopia per cause naturali, e Bestia ha lasciato gli X-Men, in contrasto con il modo in cui Ciclope stava guidando ciò che rimaneva della razza mutante, unendosi allo S.W.O.R.D., diretto dalla sua fidanzata di allora Abigail Brand.

Bastion attira poi l’X-Club lontano da Utopia, prima di rinchiudere l’isola ed una parte di San Francisco dentro una sfera di energia rossa impenetrabile per poter scatenare i suoi Nimrod, provenienti dal futuro tramite un portale posto sul Golden Gate Bridge, nel tentativo di uccidere Hope. L’X-Club, rimasto quindi all’esterno della sfera, si mise a lavorare con i Vendicatori e i Fantastici 4 per cercare un modo per penetrarla, senza però riuscirvi. 

Cercarono di curare al meglio i feriti negli scontri degli X-Men, innestando una gamba meccanica a Karma e cercando di convincere Satiro, che aveva perduto le mani durante l’assalto dei Nimrod, ad usare le loro protesi cibernetiche. Ad Utopia il gruppo lavora principalmente nell’X-Lab , situato vicino a Sick Bay: assieme a Rogue e Danger, tentano di “riparare” la mente di Legione isolando e catalogando le sue varie personalità.

Quando, l’X-Club si riunì, composto poi da Kavita Rao e Madison Jeffries: hanno creato per Wolverine una cella dove rinchiudere la Dottoressa Alba.