FRONTE LIBERAZIONE MUTANTE (F.L.M.)

1 app. Febbraio 1990  – New Mutants n.86

1 app. Italia: Novembre 1993 – Speciale: I Nuovi Mutanti su Asgard (Play Press)

Creatori: Rob Liefeld, Louise Simonson

Storia:

Fronte Liberazione Mutante (Stryfe)

Stryfe, il clone di Cable proveniente dal futuro, ha fondato il gruppo qualche tempo dopo essere arrivato nel XX secolo. La squadra sembrava organizzata principalmente da giovani mutanti anarchici e disillusi, probabilmente da utilizzare come uno strumento per gli scopi dallo stesso Stryfe. 

Stryfe era deciso a far dominare i mutanti sugli umani; le sue tattiche includevano il bombardamento di varie strutture governative fino all’avvelenamento di intere città. Non si conosce la portata dell’organizzazione, ma nel tempo si sono viste diverse basi sparse in tutto il mondo.

Quando la squadra apparve per la prima volta, la loro missione era di salvare Rusty e Skids, due New Mutants che erano stati catturati dalla Freedom Force, agli ordini del Governo degli Stati Uniti. Rusty e Skids a causa di dispositivi di controllo mentale che Stryfe gli ha impiantato, si sono uniti per un pò di tempo al gruppo.

La squadra appena assemblata si è scontrata con i New Mutants, che usufruirono dell’aiuto di Sole Ardente: tuttavia F.L.M. è riuscito a rapire diversi membri dei New Mutants fino all’arrivo di Wolverine che rintracciò e liberò i loro prigionieri. Scapparono teletrasportandosi grazie all’aiuto del loro androide Zero, la F.L.M. è riuscita a scappare.

I New Mutants, ora rinominati X-Force dal loro leader Cable, hanno rintracciato il F.L.M. fino alla loro base nascosta: mentre Kamikaze li combatteva, Stryfe ha impostato un conto alla rovescia per l’autodistruzione della base. Ordinò poi a Zero di teletrasportare nuovamente la squadra al sicuro.

Più tardi, i New Mutants, X-Factor e gli X-Men hanno scoperto l’ultima base F.L.M. a Dust Bowl, in Arkansas. Durante lo scontro,  Arcangelo spiegò le sue ali, all’epoca metalliche e accidentalmente decapitò Kamikaze, la cui testa rotolò attraverso il campo di battaglia verso Boom-Boom.

Una squadra F.L.M. guidata da Dragoness, di cui facevano parte i gemelli Kamikaze e Samurai, era incaricata di recuperare artefatti relativi ad Apocalisse da portare a Stryfe; durante il tentativo di furto dei reperti furono attaccati da Cable e costretti a fuggire scappando.

  • Stryfe (clone di Cable)
  • Zero (Androide)
  • Wildside (Richard Gill)
  • Forearm (Michael McCain)
  • Reaper (Pantu Hurageb)
  • Locus (Rayna Piper)
  • Tempo (Heather Tucker)
  • Sally Blevins (Skids)
  • Rusty Collins
  • Strobe (Juliana Worthing)
  • Sumo (Jun Tenta)
  • Kamikaze (Haruo Tsuburaya)
  • Samurai (Ishiro Tsuburaya)
  • Dragoness (Tamara Kurtz)
  • Thumbelina (Kristina Anderson)
  • Slab (Christopher Anderson, non membro effettivo ma alleato e fratello di Thumbelina)

Fronte Liberazione Mutante (Reignfire)

1 app. Settembre 1993  – X-Force n.26

1 app. Italia: Dicembre 1995 – X-Force n.16 (Marvel Italia)

Dopo che l’organizzazione fu smantellata, quattro dei membri imprigionati (Wildside, Reaper, Forearm e Tempo) furono liberati e reclutati dal misterioso Reignfire, che si credeva fosse una versione futuristica di Sunspot. 

Tra i ranghi del nuovo F.L.M. c’erano l’ex membro dei New Mutants Dani Moonstar, sotto copertura per conto dello S.H.I.E.L.D. e Locus. Anche Feral di X-Force ha disertato per l’F.L.M.; Tempo invece li ha traditi se né andata. Poco si sa sulle loro missioni, se non che una volta il gruppo si è infiltrato nell’isola di Muir per ottenere informazioni sul virus Legacy. 

Reignfire ha incaricato il suo F.L.M. di uccidere Henry Peter Gyrich, accusato di aver aumentato odio e paura dei mutanti. Tuttavia, il loro tentativo fu sventato da X-Force: durante la battaglia i poteri di Locus e Sunspot si unirono reagendo in modo strano e teletrasportando la coppia in località sconosciute.

Sono stati catturati dai membri dell’Operazione: Zero Tolleranza di Bastion.

  • Reignfire
  • Dani Moonstar (infiltrata per conto dello S.H.I.E.L.D.
  • Feral (Maria Callasantos)
  • Locus (Rayna Piper)
  • Tempo (Heather Tucker)
  • Wildside (Richard Gill)
  • Forearm (Michael McCain)
  • Reaper (Pantu Hurageb)
  • Selby

Fronte Liberazione Mutante (Simon Trask)

1 app. Ottobre 1996  – Punisher vol.3 n.12

1 app. Italia: Inedito

Simon Trask, capo dell’organizzazione anti-mutante nota come Humanity’s Last Stand (Ultimo Avamposto), creò una falsa versione del F.L.M., cercando di suscitare l’isteria anti-mutante compiendo atti di terrorismo mutante. In realtà, però, i membri del gruppo erano i seguaci di Trask che indossavano armature tecnologiche che imitavano i poteri mutanti. Furono fermati dal Punisher e da X-Cutioner. Simon Trask apparentemente è morto quando ha fatto saltare in aria la sua stessa base, cercando di diventare un martire per la sua causa.

  • Deadeye (Antonio LeBlanco) – Indossa un’armatura che gli consente di sparare esplosioni di plasma dai suoi occhi. È un ex mafioso. Viene ucciso da X-Cutioner. Il suo cadavere viene distrutto da Blast Furnace per impedirne l’autopsia.
  • Deadeye (clone) – Clone dell’originale. Presumibilmente fu ucciso nella distruzione della base di Humanity’s Last Stand.
  • Blast Furnace – Robot che può incenerire i membri compromessi. È azionato tramite telecomando. Dopo aver distrutto il cadavere di Deadeye, si autodistrugge.
  • Blast Furnace II – Seconda versione dell’originale. È stato distrutto dal Punitore.
  • Corpus Delecti (Charles Spencer) – Fusione di una persona morta con componenti meccanici. Questa entità ha una forza sovrumana, invulnerabilità e un campo energetico personale. Quando la missione originale della squadra viene compromessa, viene incenerito da Blast Furnace.
  • Corpus Delecti (clone) – Clone dell’originale. Ucciso dal Punitore.
  • Blindspot (Rose Smith) – Genera lampi di luce dalle sue mani. Viene uccisa da Simon Trask quando si rifiuta di combattere il Punitore.
  • Thermal (Harry Riddle) – Genera raffiche di caldo o freddo. Probabilmente viene ucciso quando Simon Trask distrugge la loro base.

Fronte Liberazione Mutante (Domino di Terra 5014)

1 app. Gennaio 2005  – X-force vol.2 n.4

1 app. Italia: Inedito

Durante la seconda serie della X-Force di Rob Liefeld, in collaborazione con Fabian Nicieza del 2005, compare la versione futura alternativa di Domino che, fingendosi Stryfe, ricostituì il Fronte di Liberazione Mutante, aiutando infine Cable a uccidere l’Amministratore.

Fronte Liberazione Mutante (Hope e Banshee)

1 app. Giugno 2019  – Uncanny X-Men Vol.5 n.15

1 app. Italia: Settembre 2019 – Gli Incredibili X-Men n.353 (Marvel Italia)

Il Fronte di Liberazione Mutante riapparve con Hope, pensava che fosse il modo migliore per proteggere altri mutanti, e Banshee: Hope, durante uno scontro con gli X-Men, ha sparato accidentalmente a Ciclope negli occhi. Dopo un combattimento con la più recente incarnazione della Confraternita dei Mutanti, Hope è tornata negli X-Men.

  • Forearm (Michael McCain)
  • Wildside (Richard Gill)
  • Strobe (Juliana Worthing)
  • Samurai (Ishiro Tsuburaya)
  • Dragoness (Tamara Kurtz)
  • Banshee (Sean Cassidy)
  • Hope Summers

Curiosità: il Fronte di Liberazione Mutante appare nella serie tv The Gifted