FREEDOM FORCE

Membri Freedom Force: Mystica, Valerie CooperValanga, Blob, Crimson Commando, Destiny, Pyro, Spider-Woman (Julia Carpenter), Spirale, Muraglia, Super Sabre

1 app. Novembre 1985  – Uncanny X-Men n.199

1 app. Italia: Raccolta X-Men #n.6 (Star Comics)

Creatori: Chris Claremont, John Romita Jr.

Storia:

La Freedom Force è stata creata quando Mystica e Valerie Cooper, collaboratrice del Presidente incaricata dei problemi mutanti della nazione alla Commission on Superhuman Activities (CSA – Commissione sulle attività superumane), hanno raggiunto un accordo che consente ai membri della Confraternita dei Mutanti Malvagi con a capo la stessa Raven di ricevere il pieno perdono governativo per i loro crimini passati purché d’ora in poi lavorino per il Governo agli ordini della Cooper.

La prima missione della squadra era l’arresto di Magneto: questo li ha portati a combattere con gli X-Men in un memoriale ebraico dell’Olocausto. Dopo la battaglia, Magneto fu arrestato e fu processato per crimini contro l’umanità in un tribunale di Parigi.

Nella missione successiva, Valerie Cooper ha reclutato Spider-Woman (Julie Carpenter) nel team: dovevano smascherare ed arrestare X-Factor, in quanto si presentavano falsamente come cacciatori di mutanti. Quicksilver, ex Vendicatore, ha incastrato però i suoi vecchi compagni di squadra ed il Governo chiese che i Vendicatori fossero arrestati.

Quando fu rivelata la verità, Spider-Woman ha liberato i Vendicatori e poi ha lasciato la squadra diventando una fuggitiva. Cooper in seguito diede a Julia una seconda possibilità assumendola come agente del C.S.A. alle dipendenze di Mike Clemson; ma dopo aver aiutato i Vendicatori contro i Pacific Overlords, Julia si unì agli Avengers e tagliò i legami con la Commissione.

Successivamente, altri tre mutanti furono aggiunti al team, Super Saber, Crimson Commando e Muraglia: veterani della Seconda Guerra Mondiale, decisero di braccare i criminali e giustiziarli. Quando presero di mira Tempesta furono sconfitti e si consegnarono al Governo, che li inserì nella Freedom Force.

Nel corso dei mesi successivi, la Freedom Force fu usata per far rispettare l’Atto di Registrazione dei Mutanti, mettendoli in una posizione di conflitto con gli X-Men e altri membri della comunità dei supereroi. 

Vennero anche inviati a salvare la gente di Dallas da un attacco di un dio malvagio. Durante questo periodo si scontrano anche con X-Factor e New Mutants i quali avevano scoperto che il Governo stava reclutando giovani e potenziali mutanti. Arrestarono i membri dei New Mutants Rusty e Skids; Rusty riuscì a liberarsi ed a liberare la compagna tentando poi di catturare l’Avvoltoio. Furono poi ricatturati da Nitro, Crimson Commando, Pyro e Blob.

Spirale abbandona la Freedom Force, e il gruppo partecipa all’arresto di Steve “Capitan America” Rogers. Il nuovo Capitan America John “U.S.Agent” Walker e il suo partner Battlestar iniziarono a lavorare per la C.S.A. e si unirono alla Freedom Force.

Questa formazione ha combattuto contro i Vendicatori, i Resistenti e uno dei Cavalieri di Apocalisse. Alla fine, Walker è abbattuto da Scourge, e Battlestar ha lasciato il servizio alla Commissione. Poco dopo, salvarono il Senatore Robert Kelly da un cartello di narcotrafficanti sudamericano; contennero inoltre un’evasione di massa dal Truman Marsh’s Vault.

Su richiesta di Forge il gruppo si reca sull’Isola di Muir, per proteggerla dai Reavers. Valanga fu gravemente ferito, Destiny e Muraglia furono uccisi: questo ha sconvolto i membri della Freedom Force. Mystica cadde in depressione e apparentemente fu uccisa da Valerie Cooper, sotto l’influenza del Re delle Ombre. 

Durante una missione in Kuwait nella Prima Guerra del Golfo, senza più la guida di Mystica, i membri rimanenti della Freedom Force si scontrarono con il team Spada del Deserto nel tentativo di salvare il fisico nucleare Harvey Kurtzman: Super Saber è stato ucciso e, per salvare la vita di Crimson Commando, Valanga lascia Pyro e Blob bloccati in territorio nemico. 

Valerie Cooper era ancora convinta che il Governo degli Stati Uniti avesse bisogno di una propria squadra di agenti sovrumani, esigenza che avrebbe poi riempito con un nuovo team di X-Factor.

Curiosità: esiste anche un’altra Freedom Force, nata dopo la Civil War. Era il nome del team governativo dell’Iniziativa dei 50 Stati del Montana.