WARLOCK

Nome: Warlock

Alias: Douglock, Warlox

Team: Nuovi Mutanti, Fallen Angels, Excalibur, X-Factor Investigations (Serval Industries)

Nazionalità: Pianeta Kvch

Razza: Tecnarca

1 app. Agosto 1984 – New Mutants n.18

1 app.Italia: I Nuovi Mutanti n.15 (ed. Play Press)

Creatori: Chris Claremont, Bill Sienkiewicz

Storia:

WARLOCK

Warlock è una forma senziente di vita “tecno-organica”, proveniente dal pianeta Kvch. I bambini di questa razza ottengono il diritto di esistere combattendo i loro genitori fino alla morte; o il bambino uccide il genitore, o viceversa.

Warlock era il figlio di Magus, il sovrano di Kvch e, probabilmente, il suo essere più potente. Da bambino non volle uccidere il padre: questo cambiamento nell’idealismo ha reso Warlock un mutante della sua razza. Fuggì, ma fu inseguito attraverso lo spazio da Magus stesso.

Warlock attratto da fonti di energia insolite, si è schiantato inizialmente contro l’Asteroide M, la base del mutante Magneto, distruggendolo. Infine atterrò sulla Terra vicino alla villa del Professor Charles Xavier, attirato dall’intelligenza artificiale Shi’ar del computer della villa.

Lo Xavier Institute era la casa ed il quartier generale di due squadre di mutanti, gli X-Men ed i New Mutants. Disorientato e spaventato, Warlock si scontrò con i New Mutants, che inizialmente lo consideravano una minaccia. Le energie vitali di Warlock diminuirono così tanto che il giovane alieno stava morendo. Doug Ramsey, che riuscì a comunicare con Warlock, e i New Mutants, fecero infine amicizia.

Con il permesso del Professor Xavier, Warlock si unì al gruppo. Anche Doug divenne un membro dei New Mutants con il nome in codice di Cypher. Completamente all’oscuro della cultura umana, l’alieno assorbì numerose informazioni dai programmi televisivi, acquisendo un comportamento bizzarro e cartoonesco; le sue abitudini alimentari, infettare esseri viventi con un virus tecno-organico e poi assorbirne l’energia vitale, furono duramente contestate da Dani “Mirage” Moonstar che gli fece promettere di nutrirsi solo di vegetali.

Amora l’Incantatrice rapì i New Mutants e li portò ad Asgard. Warlock si è ritrovato così ad Hel, il regno di Hela. Rientrati dalla loro avventura ad Asgard, i New Mutants si trovarono sotto la guida di un nuovo insegnante, Magneto.

Warlock si scoprì in grado di fondersi fisicamente e mentalmente con Doug, in modo che potessero operare in simbiosi: il rischio di questa fusione è il pericolo di infettare permanentemente Cypher con il virus Transmode e di fondere permanentemente i due.

Quando Magus affrontò i New Mutants, Magik teletrasportò la sua squadra nel Limbo. Magus si allea con il demone S’ym e infetta molti degli altri abitanti del Limbo con il virus Transmode. Cypher attinse al DNA di Warlock per imparare a “ricodificarlo”. Mentre il resto dei New Mutants distrasse Magus, Cypher e Warlock uniti in simbiosi riscrissero il DNA di Magus, riducendolo ad un infante.

Al ritorno a casa, l’Uomo Impossibile e Warlock si sono impegnati in una gara di mutaforma teletrasportandosi in giro per il mondo. Poi, durante una partita amichevole di calcio fra i New Mutants, Sunspot ha accidentalmente causato a Cannonball una commozione cerebrale e, considerandosi un pericolo per la sua squadra, è scappato.

Warlock lo seguì ed arrivò in tempo per salvare Roberto “Sunspot” Da Costa da un gruppo di teppisti, dato che la sua energia solare che alimenta il suo potere si era esaurita. I due tentarono di rapinare una chiesa, ma furono trovati da un duplicato di Jamie “Uomo Multiplo” Madrox, che voleva riportarli dai New Mutants e da Gomi che propose a Sunspot di unirsi ai Fallen Angels: Robert, Warlock e il duplicato dell’Uomo Multiplo si unirono a quest’ultimo gruppo.

Warlock e Sunspot tornarono dai New Mutants in tempo per aiutarli contro Cameron Hodge ed il suo The Right. Durante la battaglia l’Ani-Mator ha tentato di sparare a Wolfsbane, tuttavia Cypher si è messo sulla traiettoria del proiettile e venne ucciso. Magik, lanciò Ani-Mator nel Limbo dove fu divorato vivo dai demoni. Quando Magneto ha saputo della morte di Doug, divenne furioso e ha proibì loro di lasciare la scuola senza la sua supervisione.

Dopo aver visto il film “La notte dei morti viventi” e aver sentito che Cypher era stato sepolto sottoterra, Warlock è rimasto sconcertato dai messaggi contrastanti che riceveva dai suoi amici sulla morte. Ha “rianimato” il cadavere di Doug e lo ha portato a visitare sua madre e poi Wolfsbane, sperando di ricordare a Doug com’era essere vivo e convincerlo a tornare. I New Mutants hanno spiegato che doveva rimanere sepolto, e hanno salutato il loro amico al suo funerale. 

Successivamente, Warlock, assieme ai suoi giovani compagni, corre in soccorso del misterioso Cable e combatte la Freedom Force, questo espone la squadra sotto il mirino del governo e spinge Ciclope a consigliargli di nascondersi sotto le rovine dello Xavier Institute con Cable come loro nuovo mentore.

Warlock era tra i New Mutants catturati da Cameron Hodge e portati sull’isola di Genosha. Hodge aveva sviluppato un corpo cibernetico e aveva tentato di sottrarre il potere mutaforma di Warlock in modo da poter cambiare il suo corpo robotico a piacimento. Dopo che il piano di Hodge fu sventato da Wolfsbane, Warlock sembrava essere morto: le ceneri di Warlock furono sparse sulla tomba di Doug Ramsey.

Durante l’invasione della razza tecnorganica Phalanx, vennero assorbiti dagli alieni anche i resti di Warlock e Doug Ramsey, incorporando però anche l’essere simbiotico che Warlock e Ramsey avevano originariamente sviluppato. Questa coscienza non poteva esistere nella mente collettiva della Phalanx, separandosi da essa.

DOUGLOCK

Questo essere percepiva il richiamo dell’androide Zero, che vedeva nell’essere uno spirito affine. Zero era in fuga dai droidi programmati per ucciderlo dal suo ex maestro Stryfe. Zero ha aiutato l’essere ad accedere ai ricordi di Doug Ramsey, e l’essere simbiotico alla fine si è scrollato di dosso qualsiasi legame rimanente con Phalanx, assumendo il nome di Douglock. La squadra di mutanti Excalibur ha aiutato i robot a sfuggire ai droidi di Stryfe. Alla fine, Zero è stato costretto a sacrificarsi per distruggere la base di Stryfe.

Douglock si è unito a Excalibur nella struttura di ricerca sui mutanti sull’isola di Muir. Dopo varie missioni assieme al team, arrivò a considerarsi un essere distinto sia da Warlock che da Cypher, dicendo ai suoi amici che aveva assunto l’aspetto di Ramsey come segno di rispetto per il suo amico deceduto.

Douglock è stato catturato dall’organizzazione segreta Black Air, che sperava di usarlo per risvegliare il potere di un antico demone che viveva sotto Londra. Salvato da Excalibur, ha ripreso la sua ricerca per diventare più umano.

Quando Excalibur si sciolse e i suoi membri si dispersero, Douglock rimase sull’isola di Muir. Più tardi, è stato catturato da Teschio Rosso che l’ha usato per attaccare e prendere il controllo dell’Helicarrier dello S.H.I.E.L.D., nella speranza poi di usare la tecnologia Phalanx / tecno-organica per controllare il mondo. Teschio Rosso è stato affrontato dagli X-Men, Deathlok e Machine Man, e Douglock è stato liberato.

WARLOCK

Tornando al suo precedente nome di Warlock, mentre i suoi ricordi venivano ripristinati, si dedicò a liberare il mondo da tutta la tecnologia tecno-organica. Uno dei risultati della sua ricerca è stata la scoperta del Progetto Mainspring del governo, che si è rivelato essere una giovane ragazza di nome Hope. Warlock ha liberato Hope, scoprendo che era portatrice asintomatica del virus tecno-organico.

Warlock continuò i suoi viaggi, portando con sé Hope e la sua scimmietta Chi-Chee, anch’essa infetta, determinato a trovare una cura e a porre fine alla tecnologia tecno-organica. Magus tornò, volendo distruggere suo figlio Warlock che utilizzò il virus di Hope per riscrivere il DNA del padre rendendolo in parte umano che, sopraffatto dall’esperienza, fuggì.

Warlock alla fine lasciò Hope per tornare su Kvch, suo mondo natale. Qui si prese cura di Tyro, ultimo Tecnarca, e ricevette la visita di Nova che gli chiese aiuto perché infettato dal virus Phalanx: sacrificando se stesso il Tecnarca cura l’eroe ma grazie agli sforzi del suo allievo, Tyro, fu riportato in vita. Sebbene inizialmente scettico, decise di seguire Nova nella sua missione sul pianeta Kree, infettato da Phalanx, contribuendo alla sua liberazione.

All’inizio della saga di Necrosha, Eli Bard, un servitore di Selene, ha rintracciato con l’aiuto di Calibano il corpo di Cypher e lo ha rianimato con un mix di magia nera e del virus Transmode. Accanto ai resuscitati Satiri, Cypher si infiltrò ad Utopia e attaccò la sua ex squadra dei New Mutants.

Dopo aver ferito gravemente Magma, Cypher è stato liberato dal controllo di Bard da Warlock che raggiunse l’isola per aiutare l’amico. Alla fine entrambi si sono riuniti ai loro ex compagni di squadra; su Utopia si infatuò di Danger.

Dopo il ritorno della messia mutante, Hope Summers e Cable sulla linea temporale principale, Bastion e i membri del Consiglio Umano cominciarono ad attaccarla senza tregua. Ciclope ordinò ai New Mutants di contrattaccare una delle strutture del The Right di Cameron Hodge: Cypher convinse Warlock ad assorbire Cameron, ma questo evento l’ha segnato profondamente. Dopo l’attacco di Bastion, Illyana “Magik” ha inviato Warlock per avvertire gli X-Men che Pixie era stata rapita.

Successivamente, unitosi ad X-Factor Investigations delle Serval Industries, si è fuso in uno dei duplicati dell’Uomo Multiplo, che assunse il nome di Warlox. 

Dopo la nascita della nazione mutante di Krakoa, Warlock e Cypher scelgono di rimanere parzialmente fusi.