CORSARO

Nome: Christopher Summers

Alias: Corsaro

Team: Starjammers

Famiglia: Katherine Ann Summers (moglie), Scott “Ciclope” Summers (figlio), Nathan “Cable” Summers (nipote), Alex “Havok” Summers (figlio), Gabriel “Vulcan” Summers (figlio)

Nazionalità:

1 app. Aprile 1977 – X-Men n.104

1 app.Italia: Capitan America n.127, 128 (Editoriale Corno)

Creatori: Chris Claremont, Dave Cockrum 

Storia:

Mentre il Maggiore Christopher Summers, dell’aeronautica degli Stati Uniti, rientrava con la famiglia da una vacanza, il suo aereo, fu attaccato da un’astronave da ricognizione dell’Impero Shi’ar.

La moglie di Christopher, Katherine, ha spinto i loro figli, Scott e Alex (in seguito Ciclope e Havok degli X-Men) con l’unico paracadute presente nel veivolo.

Sulla nave da ricognizione Shi’ar Christopher riuscì a liberarsi e si mise a cercare Katherine. Scoprì che era stata inserita nell’harem dell’Imperatore D’Ken, il quale la uccise di fronte al marito.

All’epoca, Christopher non sapeva che era nuovamente incinta: l’Imperatore D’Ken le strappò il bambino di fronte a Christopher. All’insaputa del padre, fece poi incubare il bambino e lo fece maturare fino all’età adulta e lo vendette come schiavo.

Christopher Summers è stato condannato a lavorare nelle fosse della miniera fino alla morte, ma è riuscito a fuggire con altri prigionieri: dopo aver trafugato un’astronave, la Starjammer, divennero i Predoni Stellari (Starjammers) dandosi ad atti di pirateria attaccando navi Shi’ar.

Christopher, conoscendo le storie sui pirati sulla Terra ha assunto il nome di Corsaro. Iniziò anche una relazione con Hepzibah, sua compagna negli Starjammers.

Alla fine Corsaro si è riunito con suo figlio, Ciclope, quando gli X-Men si sono avventurati nello spazio per riparare il Cristallo M’Kraan. Fenice ha notato somiglianze tra i due e ha scoperto telepaticamente la loro connessione, ma Corsaro le ha fatto giurare di non dirlo.

Mesi dopo, mentre veniva inseguito dai cacciatori Sidri, Corsaro atterrò sulla Terra vicino allo Xavier Institute. Ciclope lo ha trovato, scoprendo che Corsaro portava con se una foto della sua famiglia.

Christopher ha spiegato che lui e Katherine dubitavano che lui e suo fratello Alex “Havok” Summers fossero sopravvissuti alla caduta.

Dopo la morte di sua moglie e, convinto che i figli fossero deceduti dopo esser stati lanciati dall’aereo, decise di rimanere a vagare per lo spazio, perché tornare sulla Terra sarebbe stato troppo doloroso.

Corsaro è stato determinante nel salvare il Professor Xavier dalla Regina della Covata, che si era impossessata del suo corpo; usando le tecnologie mediche Shi’ar dentro la Starjammer, la mente di Xavier è stata trasferita in corpo clonato.

Corsaro si è poi confidato in segreto con lo stesso Professor X su Gabriel, il terzo figlio che lui e Katherine avevano avuto (o per meglio dire avrebbero dovuto avere). Ciclope ha quindi presentato Corsaro a suo fratello, Havok e Chris, a sua volta, ha presentato Scott ai suoi nonni.

Dopo il matrimonio fra Ciclope e Madelyne Pryor, Scott e Alex “Havok” decisero di rimanere sulla Terra; Corsaro tornò nello spazio Shi’ar e di tanto in tanto aiutò gli X-Men continuando la sua vita da pirata in costante fuga dall’Impero Shi’ar e dai cacciatori di taglie.

Fu Magik che, mentre combatteva Magus assieme agli Starjammers, ha informato Corsaro che era diventato nonno (era nato il futuro Cable).

Corsaro e gli Starjammers accettarono poi di aiutare gli X-Men per impedire a suo figlio Gabriel, il bambino rapito da D’Ken quando rapirono Christopher e la moglie, ora chiamato Vulcan, di massacrare gli Shi’ar.

Dichiarando che non aveva padre, Vulcan uccise Corsaro a sangue freddo. Il suo posto come leader degli Starjammers venne poi preso dall’altro suo figlio, Havok.

I Guardiani della Galassia e gli X-Men provenienti dal passato cercarono di seguire gli Shi’ar, che avevano rapito la Jean Gray del passato per metterla sotto processo per i crimini della Fenice, ma furono scoperti e attaccati.

Durante la battaglia, si unirono gli Starjammers, che li salvarono dagli Shi’ar, e rivelarono che il loro leader era ancora Corsaro, che non era stato ucciso da Vulcan.

Dopo l’operazione di salvataggio, il figlio adolescente Ciclope, degli X-Men provenienti dal passato, decide di unirsi agli Starjammers. Dopo aver catturato una nave Badoon, Corsaro ne prende il comando insieme a suo figlio, per esplorare lo spazio, lasciando gli Starjammers.

Durante questo viaggio fra padre e figlio, la nave si schiantò su uno strano pianeta dove il giovane Ciclope vide suo padre usare una sorta di farmaci per la trasfusione di sangue: Corsaro rivela allora a Scott gli eventi dell’ascesa e della caduta dell’Impero Shi’ar, in cui fu ucciso da suo figlio, Vulcan.

Gli racconta anche della sua sepoltura e di come è stato rianimato dagli Starjammers attraverso le trasfusioni di sangue illegali che ora sta prendendo per rimanere in vita. Tornato con gli Starjammers, furono catturati da una futura Chiesa Universale della Verità guidata dal Patriarca ma, insieme ai Guardiani della Galassia, furono salvati da Rocket Raccoon.

Hanno quindi accompagnato i Nuovi Mutanti nello spazio Shi’ar in modo che la squadra potesse aprire un portale di collegamento fra Krakoa e gli Shi’ar.

Tuttavia, gli Starjammers, all’insaputa dei Nuovi Mutanti, progettarono di rubare una reliquia dagli Shi’ar, ma vennero fermati dal gruppo di mutanti.