STRYFE

Nome: Stryfe

Team: Fronte di Liberazione Mutante, Chrono Corps, New Canaanites

Famiglia: Cable (DNA originale), Rachel “Madre Askani” Summers (creatrice), Apocalisse (padre adottivo)

1 app. Marzo 1990 – New Mutants n. 87 

1 app.Italia: X-Marvel n.44 (Star Comics)

Creatori: Louise Simonson, Rob Liefeld, Fabian Nicieza (sviluppo)

Storia:

Clone di Cable, Stryfe è il risultato d’un piano ordito da Apocalisse che dopo la nascita di Nathan Summers lo infettò con un virus tecno-organico in grado di fagocitare qualsiasi tessuto biologico mettendone a rischio la vita.

Per riuscire a salvargli la vita, Ciclope lo affidò alle cure della confraternita Askani proveniente dal futuro: i tecnici che hanno esaminato Cable hanno chiamato la Madre Askani e l’hanno informata che l’unica cosa che teneva in vita il bambino era una sorta di campo elettromagnetico protettivo e i resti di un’entità meccanica, Nave di X-Factor. 

Temendo che Nathan non sarebbe sopravvissuto al virus, Madre Askani lo fece clonare. La crescita del clone fu notevolmente accelerata fino a quando non ebbe la stessa età di Cable. Gli Askani sono stati anche in grado di ridurre l’infezione del virus nel clone. Nonostante le loro valutazioni iniziali, gli Askani hanno poi capito che Cable, il bambino originale, sarebbe sopravvissuto. 

XXXIX SECOLO

I Cananei attaccarono la base e Madre Askani ordinò a Boak di salvare i bambini. Boak riuscì a salvarne uno solo mentre i Cananei si fecero strada nella stanza e apparentemente uccisero la Madre Askani. Poco dopo, lo stesso Apocalisse entrò nella stanza e rivendicò il bambino rimasto, che credeva essere l’originale Nathan Summers che aveva infettato, ma era, in realtà, il suo clone. Apocalisse ha deciso di allevare lui stesso il clone del neonato, addestrandolo intensamente: stava effettivamente rendendo potente il clone in modo da poter un giorno reclamare il corpo del ragazzo ed inserirci la sua essenza vitale.

Apocalisse ha chiamato il clone Stryfe e ne ha incoraggiato l’arroganza e la crudeltà mentre cresceva. Stryfe era sorvegliato da Ch’vayre: durante l’addestramento nella cittadella di Apocalisse a Crestcoast all’età di otto anni, Stryfe incontrò il giovane Nathan, che ora si fa chiamare Dayspring, che si era alleato con la ribellione e che stava tentando di distruggere un virus di Apocalisse. Sorpreso dalla loro somiglianza, Stryfe fu sconfitto, da Nathan, e portato, da Ch’Vayre, per riprendersi.

Anni dopo, durante il rituale di trasferimento della mente di Apocalisse in Stryfe, Ch’vayre tentò di opporsi: Redd Dayspring e Ch’vayre attaccarono Apocalisse, impedendogli di collocare la sua essenza in Stryfe, finché l’immortale non li batté e realizzò che Stryfe era un clone e non l’originale. Dopo che Slym, Redd e Nathan Dayspring hanno attaccato Apocalisse, Ch’vayre ha tradito il suo padrone, distraendolo, e Slym ha ordinato a Nathan Dayspring di interrompere qualsiasi legame telepatico tra En Sabah Nur e Stryfe. Dopo che questi fu distrutto, Ch’Vayre prese Stryfe nelle sue cure.

Stryfe si nascose con Ch’vayre e divenne il capo militare della nuova dittatura che sorse al posto di quella di Apocalisse, i New Canaanites e Discendenti di Apocalisse. Stryfe insisteva sul fatto che fosse Nathan Dayspring, e non lui, il clone. Ad un certo punto, Stryfe ha trovato A.D.A.M. Unità Zero, seppur danneggiato.

Stryfe ha riattivato Zero, ma non ha riparato le sue funzioni vocali, lasciando Zero muto. Zero ha semplicemente affermato che la sua prima direttiva era di resuscitare il Sommo Signore. Zero divenne la sua guardia del corpo e, grazie alla sua capacità di teletrasportarsi, il suo principale mezzo di trasporto. 

La programmazione di Zero garantiva la completa obbedienza a Stryfe: dopo che Stryfe ha tentato di costruire un esercito con i suoi poteri, Zero lo informò di Madame Sanctity, l’ultimo membro sopravvissuto del Clan Askani. 

Quando Stryfe divenne un giovane adulto, Ch’Vyre tentò di ucciderelo, credendo che il ragazzo fosse impazzito, ma Stryfe usò i suoi poteri per soggiogarlo. Dopo aver trovato Madame Sanctity, Stryfe la teletrasportò a bordo della sua nave, in modo che potesse istruirlo e, percependo la firma psichica simile a Nathan, Sanctity accettò. Stryfe ha iniziato a indossare la sua armatura caratteristica, e fu in questo periodo che Stryfe ottenne il nome Portatore di Caos.

Nathan Dayspring, nel frattempo, divenne il principale capo militare dell’opposizione dei New Canaanites, il Clan Eletto. Durante la guerra, Styrfe e Nathan Dayspring si scontrarono ripetutamente, diventando acerrimi nemici, anche se Nathan sapeva fosse il suo clone. Stryfe si scontrò anche con i Neo Canaanites, un gruppo che desiderava anche rivendicare il potere dell’Apocalisse. Quando la spia di Stryfe, Korless, si infiltrò nel Clan e Stryfe attaccò psichicamente Nathan, Stryfe catturò Tetherblood, uno dei soldati di Nathan.

Stryfe fu sorpreso da Domino, che era stata portata sulla sua linea temporale per salvare Nathan Dayspring malato: ironia della sorte, Stryfe è stato salvato da Cable, l’adulto Nathan che era stato anche mandato a salvare il suo io più giovane e non voleva cambiare la linea temporale.

Dopo decenni di battaglie, i Prescelti del Clan firmarono un trattato di pace di lunga durata con i New Canaanites, ma Nathan Dayspring, sconvolto dalle voci secondo cui Apocalisse era sopravvissuto, convinse il Consiglio del Clan Askani della necessità di continuare a combattere.

Quando Nathan Dayspring tornò indietro nel tempo, Stryfe lo seguì: nell’odierna Transia avrebbe stretto un accordo con il comandante Constantin e il presidente Brancoveanu e, in cambio di progetti tecnologici dal futuro, ottenne mutanti da poter trasformare in un esercito contro il Clan Eletto. Durante uno dei suoi viaggi alla Transian Federal House avrebbe trovato i segugi di Achab e tra loro Rachel Summers, che credeva essere Madre Askani. Usando Rachel e gli altri mastini, i suoi cananei fecero irruzione e catturarono il Clan Eletto: tra i catturati c’era Aliya Dayspring, la moglie di Nathan.

Stryfe voleva usare Rachel Summers per attirare il Clan Askani in una trappola. Con lui l’Esercito di Liberazione Mutante avrebbe battuto il team X-Force e Nathan, ora chiamato Cable e leader del team, riportandolo alla loro linea temporale. Alla fine però, X-Force è riuscita a sconfiggerlo, liberando sia Cable che Aliya. Per impedire qualsiasi modifica alla sequenza temporale, Cable ha chiesto a Rachel di cancellare i ricordi di Stryfe di questi eventi.

Durante un successivo attacco da parte delle forze di Stryfe, fu piazzata una bomba e Aliya fu ferita a morte. Aliya è morta tra le braccia di Nathan e gli ha chiesto di prendersi cura di suo figlio, Tyler Dayspring, ignara che Tyler fosse stato rapito. Stryfe ha ordinato allo scienziato di Parridan Haight, Frisco, di fare il lavaggio del cervello a Tyler per diventare la pedina di Stryfe.

Quando il Clan Eletto attaccò Stryfe, Tyler catturò Dawnsilk, creando un collegamento neurale tra di loro per ottenere i segreti del Clan. Cable ha deciso di interrompere il collegamento, sparando a suo figlio, al fine di salvare Dawnsilk. Questo ha messo fuori combattimento Tyler e ha ulteriormente danneggiato la sua mente, ma ha lasciato anche Dawnsilk ferita. Quando gli eserciti di Stryfe furono sconfitti dai New Canaanites, Stryfe, con Zero, fuggì, viaggiando indietro nel tempo fino alla fine del XX secolo.

XX SECOLO

Nel XX secolo, Nathan, che ora si faceva chiamare Cable, guidò la squadra di mercenari, chiamata Wild Pack, poi nota come Six Pack, in missione in Afghanistan: Stryfe era incaricato delle rotte dell’oppio del Signor Tolliver ed il Six Pack fu incaricato di eliminare le portaerei corazzate sovietiche che si trovavano su questa rotta. 

In questo periodo, Stryfe uccise Louis Richter, il padre di Julio “Rictor” Richter, durante un affare di armi, di fronte al figlio. Più tardi in Uruguay, il Six Pack decise di inseguire Stryfe; dopo questa missione Cable lasciò il team.

Successivamente, Stryfe raccolse diversi giovani mutanti come lui, che erano scontenti del modo in cui venivano trattati e formarono l’organizzazione terroristica Fronte di Liberazione Mutante. La tecnologia di Stryfe ed il teletrasporto di Zero hanno reso la F.L.M. una delle organizzazioni più pericolose esistenti, contrastate da Cable e dai New Mutants, che in seguito ha riorganizzato in X-Force. 

Stryfe ordinò il massacro degli indiani della riserva di Camp Verde, la casa originale del membro della X-Force Warpath, al fine di nascondere la sperimentazione genetica illegale condotta nelle sue vicinanze. Cable e la X-Force nel frattempo sono riusciti a distruggere la base antartica del Fronte di Liberazione Mutante.

Tentando di lasciare dubbi e sfiducia, quando Garrison “Weapon X” Kane si è fatto strada nella base del F.L.M., Stryfe si è tolto la maschera affermando che forse Cable era lui o che nessuno dei due era quello che sembrava.

Stryfe in seguito inviò il F.L.M. in un museo parigino, per raccogliere un’antica spada, ma Cable li fermò, uccidendo Sumo. Più tardi, nella giungla dello Yucatan, appena fuori Cancun, Stryfe guidò Kane e Cable in una trappola, poi si tolse la maschera, rivelando il suo volto. Stryfe, dopo aver catturato Kane, ha chiesto l’intelligenza artificiale “Professore” di Cable, in origine appartenente ad Apocalisse, in cambio del rilascio suo rilascio. Cable ha accettato e, dopo un breve scontro, riuscì a teletrasportarsi via con Kane.

Stryfe si è poi presentato come Cable stesso e ha pubblicamente tentato di assassinare il Professor Charles Xavier, fondatore degli X-Men. Il proiettile di Stryfe aveva infettato il Professor X con il virus tecnorganico, lo stesso di cui è infettato Cable, al momento era ancora incurabile. Stryfe ha anche chiesto a Sinistro di rapire Ciclope e Jean Grey, in cambio del materiale genetico della famiglia Summers. Quindi, Stryfe si è recato a Bani Maza, in Egitto ed ha svegliato Apocalisse, e lo ha ucciso. 

Stryfe ha quindi preso il controllo della sua squadra di guerrieri sovrumani, i Cavalieri Oscuri. Credendo di essere il vero Nathan Summers, ossia Cable, Stryfe torturò Ciclope e Jean Grey, accusandoli di averlo abbandonato da bambino, sulla base lunare di Apocalisse. Dopo l’arrivo dei membri di X-Men, X-Factor e X-Force, Stryfe e Cable si sono dati battaglia sulla luna e sono caduti attraverso un vortice temporale, generato da una macchina creata da pezzi nel braccio di Nathan. Cable è sopravvissuto, mentre il corpo di Stryfe è stato presumibilmente disintegrato. Tuttavia, anche se il corpo di Styfe era stato perso, un flusso elettromagnetico combinato con le loro somiglianze genetiche fece sì che Stryfe fosse ancora attivo nel corpo di Cable.

Come mezzo per diffondere ulteriore distruzione, Stryfe non ha fornito la matrice genetica dei Summers a Sinistro, ma il Virus Legacy, una malattia geneticamente modificata per essere letale per i mutanti. Questo virus era simile a quello che la Ribellione del Clan aveva tentato di distruggere nel futuro dai cui Stryfe e Cable provengono, ed era perciò troppo complesso ed avanzato per gli scienziati del tempo presente. Il Legacy Virus ha infettato un gran numero di mutanti, uccidendone molti.

Il corpo di Cable è stato trovato nel flusso temporale, dagli agenti di Tyler, e ripristinato, ma la coscienza di Stryfe è stata proiettata nella mente di Cable e ha lentamente preso il controllo, dopo che Cable è tornato sulla Terra. Tuttavia, solo uno di loro era in grado di avere il controllo, in un dato momento, e solo quando si verificava uno specifico allineamento di frequenza l’uno poteva dominare l’altro. Dopo aver attaccato i membri di X-Force Rictor e Siryn, Stryfe è andato alla base sotterranea di Tyler, che aveva catturato un membro degli Askani, nota come Sorella Askani.

Ora sapendo che Tyler era in realtà il Signor Tolliver, Stryfe intendeva vendicarsi:  dopo aver distrutto la Askani, Tyler ha usato i suoi ricordi per mostrare a Stryfe la verità sulle sue origini, usando il suo potere mutante di dare proiezione fisica alla memoria. In quel momento, Ciclope, Jean Grey, Professor X e Zero arrivarono e combatterono contro Stryfe. Attraverso gli sforzi combinati di Jean e del Professor X, Askani supplicò Stryfe di andarsene e lui, sapendo che tutte le speranze di curare il Virus Legacy sarebbero morte con lui, si arrese e se ne andò dalla mente di Cable.

Più tardi, Warpath è stato drogato dallo scienziato criminale Edwin Martynec, che gli ha fermato il cuore. Lo spirito di Warpath fu trasportato, dallo spirito di Stryfe, negli inferi governati dal demone Cuore Nero, il quale aveva promesso di lasciare che Stryfe tornasse nel mondo dei vivi, nel corpo di Warpath, se Stryfe fosse riuscito a sconfiggere lo spirito di Warpath: avvenne però il contrario, e Stryfe è rimasto prigioniero negli inferi.

Poco dopo, Stryfe, in qualche modo, è tornato nella terra dei vivi e attaccò da una piramide, un’astronave di Apocalisse, il Castello di Von Doom (Dr.Destino) in Latveria. Dopo essere emerso dalla piramide, Stryfe ordinò ai Cavalieri Oscuri di uccidere tutti i telepati del mondo, a partire dal più potente.

Stryfe è stato attaccato da Nate “X-Man” Grey, una versione alternativa di Cable senza il virus tecnorganico proveniente dalla dimensione alternativa dell’Era di Apocalisse, e lo ha sconfitto. Stryfe iniziò ad assorbire i poteri psichici di Nate “X-Man” Grey, finché Cable non arrivò riuscendo a liberare X-Man e Madelyne Pryor, ora un fantasma psichico e un alleato di X-Man. Durante lo scontro, Nate usò un dispositivo di Von Doom e Stryfe fu apparentemente ucciso nell’esplosione.

Qualche tempo dopo Stryfe tornò dalla morte: ha attaccato gli X-Men allo Xavier Institute, tentando di catturare il simbionte Bete Noir che si era unito ad Alfiere. Dopo che Alfiere e Gambit fuggirono a New Orleans e si incontrarono con il Testimone, Stryfe apparve e chiese l’aiuto dei due X-Men, poiché era debole e Cable stava tentando di ucciderlo. Dopo che Cable catturò Stryfe, lo portò in un nexus temporale, al mausoleo dei Testimoni, e telepaticamente gli fece sentire tutte le morti che aveva causato.

Cable considerava l’uccisione di Stryfe come “una forma aberrante di suicidio”, poiché Stryfe è l’unico suo clone. Ha dichiarato di aver visto il futuro e agirà per prevenirlo, ma Stryfe ha risposto che, dalla morte del Senatore Robert Kelly, tutti i futuri sono stati sconvolti e nulla è più certo. A quel tempo, Gambit, Alfiere ed il Testimone arrivarono e Stryfe spiegò che il Bete Noir era un antico male, che intendeva usare la Forza Fenice per distruggere la Terra. la sua natura. In quel momento, il Bete Noir esplose dal petto di Alfiere, e Stryfe lavorò con Cable per contenerlo in un campo di forza telecinetico. Alfiere stava allora per suicidarsi in modo da sconfiggere il simbionte, ma Stryfe si è scusato con Cable per coloro che ha ucciso ed ha assorbito Bete Noir, frantumando il suo corpo con il sovraccarico di energia.

2963 D.C.

Nel prossimo futuro, Stryfe fu visto di nuovo e avvicinato al bar, Betty Noir’s, a Las Vegas, Nevada, dall’X-Man Alfiere, che nel frattempo aveva tradito gli X-Men nel tentativo di uccidere Hope, la Messia Mutante, prima neonata mutante dopo l’M-Day, portata da Cable nel futuro per proteggerla da tutti coloro che la volevano morta. Alfiere propose a Stryfe di uccidere Apocalisse, se lo avesse aiutato ad uccidere Cable. Dopo che Alfiere ha avviato una catastrofe globale che ha spazzato via la maggior parte delle persone sulla Terra, Stryfe è stato in grado di intervenire e riempire il vuoto di leadership.

Insieme, Stryfe ed Alfiere viaggiarono fino al 2963 d.C., dove attaccarono Apocalisse, mentre dormiva nella sua camera di ringiovanimento, e lo sconfissero, supponendo di averlo ucciso. Stryfe ha rubato Nave, la nave di Apocalisse datagli dai Celestiali, e la sua tecnologia e le ha usate per formare un esercito che gli ha dato il controllo totale sulle persone, salvo un piccolo gruppo di ribelli.

Stryfe divenne il tiranno della Terra di quel futuro, con Alfiere come suo braccio destro per quasi un decennio: mise Nave nella contea di Westchester, dove nel presente si trovava lo Xavier Institute, e ribattezzò la città, New Celestial City. Poco dopo aver costruito il suo impero, Stryfe ha impiegato Deadpool, che essendo immortale è sopravvissuto fino ad allora, come agente di sicurezza ed ha imprigionato Kiden Nixon, che è stato utilizzato per creare una rete cronologica, impedendo a chiunque di uscire fuori dalla linea temporale.

2997 D.C.

Dopo che i suoi esploratori trovarono Cable nel 2997 d.C., Alfiere si lasciò sfuggire i pensieri sulle sue vere intenzioni e Stryfe andò personalmente ad uccidere Cable. Stryfe però si ritrovò a combattere un vecchio Cable ed i suoi alleati, una nuova X-Force comandata da Wolverine, ma riuscì ugualmente a rapire Hope e Warpath. Nella sua cittadella, Stryfe ha torturato Warpath per scoprire perché X-Force e Cable erano arrivati così lontani nel futuro.

Stryfe rivolse poi la sua attenzione ad Hope, ma Alfiere in quel momento cercò di ucciderla con una bomba ai naniti. Supponendo che Alfiere stesse tentando di ucciderlo, Stryfe si riprese rapidamente e lo attaccò, salvando Hope. Dopo aver sondato la mente di Alfiere, Stryfe è andato da Hope e, togliendosi la maschera e mostrando il suo volto identico a quello di Cable, le ha fatto credere che fosse veramente lui. Alfiere e Warpath hanno cercato di fermarlo, ma Stryfe li ha sconfitti entrambi. In quel momento, Cable arrivò, con Elixir e Wolverine.

Dopo averli sconfitti ed aver letto la mente di Elixir, Stryfe ha scoperto la verità su Hope e ha deciso di rivendicare il corpo della ragazza per conto suo, proprio come fece con lui nel passato Apocalisse; arrivò però Arcangelo con En Sabah Nur, che era sopravvissuto al tentativo di Stryfe di ucciderlo. Dopo essere stato sconfitto, Stryfe è stato trascinato via da Apocalisse, con l’intenzione di renderlo il prossimo corpo involucro per la sua anima.

XXI SECOLO

Stryfe però è stato in grado di impedire ad Apocalisse di usarlo come nuovo ospite, scappando e viaggiando indietro nel tempo fino al presente. Alla fine si imbatté in Alfiere, anch’egli tornato nel presente, e Hope Summers, che cercava di ucciderlo per vendicarsi. Stryfe decise di rapirli entrambi e portarli in una base abbandonata precedentemente utilizzata dal Fronte di Liberazione Mutante: ha tentato di manipolare Hope per fargli uccidere Alfiere, anche se si era pentito dei suoi tentativi di uccidere Hope al punto da rifiutarsi persino di reagire. Stryfe ha rivelato cosa gli era successo dopo che Apocalisse lo aveva preso prigioniero: è stato imprigionato e torturato per anni per renderlo il corpo ospite perfetto, fino a quando non è riuscito a fuggire uccidendo Apocalisse. 

Il piano di Stryfe iniziò a sgretolarsi quando Cable e la sua X-Force, lo Strike Team X-Force, apparvero: Hope si rese conto che Stryfe stava cercando di cancellare le lezioni che Cable le aveva insegnato nel corso degli anni e scelse di non uccidere Alfiere, pur ferendolo gravemente. Stryfe è stato infine sconfitto da Cable e da entrambi i team X-Force. Tuttavia, Stryfe è scappato e ha distratto i suoi nemici costringendo telepaticamente Hope a rilasciare un immenso potere psionico, sperando che i suoi amici sarebbero stati uccisi nell’assalto. Alfiere è stato in grado di aiutare Hope a disperdere la massiccia energia.

Terra-13133

Stryfe è stato reclutato da Kang il Conquistatore insieme a un gruppo di altri individui dispersi nel tempo nel suo Chrono Corps per impedire ai Gemelli Apocalisse di spazzare via l’universo nativo di Kang. Stryfe e il Chronos Corps si sono recati sul Pianeta X dei Gemelli Apocalisse, Terra-13133 per aiutare i resti della Divisione Unity degli Avengers a salvare Wolverine e Sole Ardente in modo che le loro menti potessero essere rimandate indietro nel tempo e avvertire le loro controparti passate delle macchinazioni dei Gemelli. Il piano ha avuto successo, ma Stryfe è stato ucciso in battaglia da Magneto.

XXI SECOLO

Dopo aver infettato inconsapevolmente la sua famiglia con un virus mortale come parte di un piano di vendetta orchestrato da Madcap, Deadpool si è trovato costretto a contattare Stryfe, che si rivelò vivo (o che proveniva da un momento precedente alla sua morte). Stryfe ha consegnato a Wade una cura che doveva ancora essere sviluppata ai suoi tempi, con la condizione che ha accettato di prendere quattro vite per lui in futuro. Stryfe alla fine decise di incassare il favore e ordinò a Deadpool di uccidere Cable, usando la figlia di Wade, Ellie Camacho, come leva per costringerlo ad obbedire.

Curiosità:

Un’anteprima del personaggio di Stryfe viene mostrata su Marvel Age n.82, nel dicembre del 1989, inedito in Italia: in questo numero viene svelato per la prima volta un disegno di Stryfe realizzato da Rob Liefeld.