XAVIER INSTITUTE

Prima app.: Settembre 1963 – X-Men n.1

Prima app. Italia: Capitan America n.1 (Edizioni Corno)

Nazione:

X Men n.1

 

 

 

 

 

 

Storia:

La X-Mansion è un’elegante villa di proprietà del professor Charles Xavier, potente mutante dotato di poteri telepatici, che ne fa una scuola privata per giovani dotati.

In realtà, la villa funge da rifugio e abitazione per i mutanti, vittime dell’ostilità e della paura dei comuni esseri umani, da cui sono generalmente ritenuti malati e pericolosi, mentre la scuola li prepara a diventare X-Men, una squadra atta a difendere il mondo da potenti e oscure minacce. Si trova al 1407 di Graymalkin Lane a Salem Center, nella Contea di Westchester, Stato di New York.

Tra la metà e la fine del 1700, la terra fu colonizzata da Charles Graymalkin e sua moglie Marcia.

Tra la fine del 1700 e l’inizio del 1900, una grande villa neoclassica fu costruita da un antenato olandese di Charles Xavier sul terreno vicino al lago di Breakstone, appena fuori dal centro di Salem, a New York. La tenuta fu ereditata da Brian Xavier che visse lì con sua moglie, Sharon e il loro figlio, Charles, fino alla morte prematura e accidentale di Brian.

Charles Xavier è nato e cresciuto nella villa. Dopo la morte di Brian, Sharon sposò il suo ex collega, il dottor Kurt Marko. Marko e suo figlio, Cain, che diventerà il Fenomeno, vissero da allora nella villa fino alla morte di Sharon, poco dopo il matrimonio: allora la proprietà della tenuta passò a Charles. Charles è la decima generazione di Xavier a possedere la villa.

Nei livelli inferiori della residenza si trovano tecnologie potenti che gli X-Men usano nella lotta contro i loro svariati nemici: tra tutte queste tecnologie spicca Cerebro, capace di aumentare i poteri telepatici di Xavier al punto da individuare ogni singolo umano e mutante sulla Terra.

In origine l’edificio consisteva di soli due piani, un attico ed un sotterraneo. In tempi più recenti sono stati aggiunti due livelli sotterranei. Le lezioni vengono tenute nella grande biblioteca del Professor Xavier, che dirige la scuola dal suo ufficio al primo piano.

Il Professor X possiede anche uno studio, dove inizialmente era installato anche il principale terminale di Cerebro. La sala computer principale si trova al primo piano, come pure la cucina. Il secondo piano è quasi interamente occupato dalle stanze degli X-Men.

Nella villa è presente anche un laboratorio medico, fra i più avanzati del pianeta. Grazie alla tecnologia Shi’ar e a programmi all’avanguardia, il laboratorio è in grado di fornire ogni tipo di assistenza in caso di ferite di natura fisica o mentale.

La scuola è stata più volte distrutta ma sempre ricostruita cercando di conservarne l’integrità architettonica; parte della dotazione tecnologica Shi’ar consiste in robot dedicati alla manutenzione e alle riparazioni dell’edificio. Una delle parti principali della scuola è la stanza del pericolo, originariamente al primo piano, poi grazie all’intervento ed integrazione con la tecnologia Shi’ar venne spostata al secondo dei livelli sotterranei.

Fonti:

  • Wikipedia
  • X-Men di Peter Sanderson (Fabbri Editori)
  • marvel.fandom.com