PROVIDENCE

Prima app.: Novembre 2004 – Cable & Deadpool n.7

Prima app. Italia: 100% Marvel # 165 – Cable & Deadpool, vol 2: Olocausti (ed. Marvel Italia)

Storia:

Providence è un’isola situata nell’Oceano Pacifico meridionale, a 40 miglia da Tahiti, costruita con i resti della stazione orbitale di Cable, Graymalkin.

Graymalkin aveva simulato la sua distruzione quando Nick Fury, degli agenti dello SHIELD e War Machine avevano cercato di indagare su dove si trovasse su Cable; in realtà non si distrusse ma si disgregò in varie parti, sparpagliandosi in tutto il mondo e nella base di X-Force, Camp Verde. 

Successivamente, Magneto scoprì la stazione spaziale abbandonata, disattivò il Professore, intelligenza artificiale che la gestiva, e usò la tecnologia Shi’ar rubata durante la sua permanenza presso gli X-Men per espanderla con pezzi provenienti della sua vecchia stazione spaziale, l’Asteroide M, e convertirla in Avalon. Avalon fu distrutta durante una battaglia fra Olocausto, proveniente dalla realtà dell’Era di Apocalisse ed Exodus, scontro nato dopo che Olocausto arrivò nella realtà tradizionale e suppose che Magneto fosse lo stesso Magneto che guidò gli X-Men nella sua realtà dell’Era di Apocalisse.

Anni dopo, Cable ha raccolto ed unito i pezzi mancanti, provenienti da tutto il mondo, per creare telecineticamente l’isola galleggiante di Providence nell’Oceano Pacifico meridionale. Cable ha anche ripristinato una variante del suo nucleo di spostamento temporale, TDC, la matrice di teletrasporto, che gli ha permesso di teletrasportarsi in tutto il mondo.

Cable ha accettato chiunque volesse venire a vivere nella sua isola galleggiante, dopo una settimana di tour, test psicologici e screening delle abilità. Diverse migliaia delle più grandi menti del mondo, dagli scienziati ai filosofi, dai filantropi agli scrittori, accettarono l’invito di Cable. 

Sebbene le sue intenzioni fossero giuste, i governi del mondo e S.H.I.E.L.D. non potevano rimanere inermi: prima inviarono una nuova formazione del Six Pack, per una ricognizione di Providence, ma Cable mostrò loro la città e offrì loro di restare. 

Dopo la richiesta di Cable ai governi del mondo di distruggere le loro armi, il governo americano inviò jet e sparò duecentoquarantasette missili, che Cable fermò con uno scudo telecinetico e incanalò fuori dall’atmosfera terrestre. Successivamente, furono inviati gli X-Men, ma dopo che Cable parlò con suo padre, Ciclope, la battaglia cessò.

In quel momento, Fury contattò Mr. Fantastic e chiese a Silver Surfer di fermare Cable: dopo che Silver Surfer ferì gravemente Cable, Providence cominciò a cadere. Marvel Girl, la sorellastra della realtà alternativa di Cable, iniziò ad abbassare l’isola, ma Cable riprese il controllo e abbassò l’isola nell’oceano.

Una volta guarito, Cable tornò a Providence e ricevette oltre duemila richieste di immigrazione al giorno. Dopo che Deadpool uccise Haji Bin Barat, il primo omicidio a Providence, Cable, come condanna, lo ha esiliato. Nell’Isola lavorano Prester John, capo degli studi religiosi, Johann Kriek (ex Interpol) capo della sicurezza, e Black Box, che cura e sorveglia l’Infonet.

Ancora dubbioso, Nick Fury ha inviato Capitan America, sotto mentite spoglie di “Roger Stevens”: dopo essere emigrato sull’isola, anche Cap ha apprezzato l’atmosfera di Providence ed i suoi cittadini.

Providence diviene così un’utopia, con un impianto di trattamento dei rifiuti a fissione, una divisione di lavori pubblici, sale mensa per la comunità, una grande piazza (Fountainhead Plaza), un cinema all’aperto e perfino uno stadio di calcio (il Tyler Dayspring Stadium).

Dopo che Cable si riunì per un breve periodo agli X-Men, Providence fu attaccata da un’arma aliena Shi’ar chiamata Ecatombe, che si scatenò nell’isola uccidendo molti cittadini. L’arma aliena senziente fu fermata da Cable con l’aiuto del team X-Men capitanato da Rogue, presenti nell’isola dopo che la x-woman era rimasta gravemente ferita durante uno scontro con il folle scienziato Richard Palance.

Successivamente Providence fu evacuata e autodistrutta, dallo stesso Cable, per tenere lontano le prove della nascita del bambino messia dai Marauders.