STARJAMMERS (PREDONI STELLARI)

Membri Fondatori: Corsaro, Ch’od, Hepzibah, Raza

1 app. Aprile 1977 –  X-Men n.104

1 app.Italia Capitan America n.127 e 128 (Ed.Corno)

Creatori: Chris Claremont, Dave Cockrum

Storia:

Gli Starjammer sono un gruppo di pirati spaziali che compiono anche atti di sabotaggio secondo la tradizione dei vecchi bucanieri inglesi. Gli Starjammers originali, Ch’od, Hepzibah, Raza e il loro capo umano Corsaro (padre degli X-Men Scott “Ciclope”, Alex “Havok” e del malvagio Gabriel “Vulcan”) si incontrarono nelle miniere degli schiavi dell’Impero Shi’ar.

Fin da quando Christopher Summers era un ragazzo, amava le avventure degli eroi spericolati di vecchi romanzi e film. Anche come maggiore nell’Aeronautica degli Stati Uniti, scelse il nome in codice di Corsaro. Scelto per il programma spaziale e sperava di poter presto viaggiare nello spazio. Ha ottenuto il suo desiderio, ma non nel modo in cui avrebbe voluto.

A seguito di una visita ai suoi genitori ad Anchorage, in Alaska, il maggiore Summers stava pilotando il suo aereo privato con sua moglie, Katherine Summers, e i suoi figli, i futuri X-Men Scott “Ciclope” e Alex “Havok”, lungo la costa del Pacifico, quando furono attaccati da un’astronave Shi’ar.

 

Scott e Alex si paracadutarono, ma il maggiore Summers e sua moglie furono teletrasportati a bordo della nave stellare e portati nell’Impero Shi’ar. L’ultima volta che videro i loro figli era quindi mentre si lanciavano con i loro paracadute in fiamme, e presumevano che fossero morti.

Christopher fu imprigionato ma fuggì solo per trovare l’imperatore D’Ken che tentava di imporsi su Katherine. Combatterono e nella rissa D’Ken uccise Katherine sotto gli occhi di Corsaro, condannandolo poi alla prigionia nelle miniere del pianeta Alsibar. Christopher non era a conoscenza che la moglie Katherine era incinta al momento della sua morte.

Questo feto è stato raccolto e invecchiato artificialmente fino all’adolescenza in una camera di incubazione. Il figlio risultante, Gabriel “ Vulcan”, fu allevato come schiavo degli Shi’ar. Dopo essere fuggito dalle miniere di Alsibar, Corsaro e i suoi compagni di evasione iniziarono una vita di pirateria in opposizione al dominio di D’Ken.

Lentamente, lo spirito di Christopher Summers si spezzò. Ciò è cambiato quando ha assistito ad alcune guardie che picchiavano brutalmente una sua compagna di schiavitù, un’ aliena, simile a un gatto di nome Hepzibah. Indignato, Summers attaccò le guardie. Altri due suoi compagni di prigionia – Ch’od e Raza Longknife – vennero in suo aiuto.

Insieme, i quattro hanno rubato un’astronave e sono fuggiti. Summers prese il nome Corsaro e chiamò la sua nuova banda di fuorilegge gli Starjammer, condividendo il loro nome con la nave che avevano rubato. Divennero ribelli e pirati, vendicandosi sugli Sh’ar attaccando il loro veicoli spaziali.

Questo avvenne durante il regno di D’Ken, un periodo in cui l’Impero compiva svariate atrocità:  hanno combattuto l’Impero a bordo delle loro navie, lo Starjammers (ma ne hanno almeno due), e,  nel tempo, altri si unirono agli Starjammers per lottare per la libertà e per denaro.

Quando D’Ken tentò di rubare il potere del cristallo M’Kraan, gli Starjammers incontrarono per la prima volta gli X-Men, incluso il figlio di Corsaro, Scott “Ciclope”, che il pirata credeva essere morto: si unirono per combattere la Guardia Imperiale degli Shi’ar, che stava proteggendo il pazzo imperatore D’Ken. Gli Starjammers riuscirono a di mettere Lilandra, la sorella di D’Ken, sul trono e lei fermò i tentativi dell’Impero di catturarli.

Quando gli X-Men arrivarono nello spazio Shi’ar per impedire al figlio di Corsaro, Gabriel “Vulcan” Summers di massacrare gli abitanti dell’Impero, Corsaro e gli Starjammers accettarono di aiutarli. Fu solo in questa occasione che Corsaro scoprì di avere un terzo figlio. 

Gabriel, prima attaccò gli Shi’ar per vendicarsi, poi liberò l’ex Imperatore D’Ken e con un colpo di stato lo sostituì detronizzando Lilandra e sposò sua sorella Deathbird, diventando degno di ereditare il trono. Ora Vulcan era pronto a diventare Imperatore dopo aver ucciso D’Ken, ma Corsaro si contrappose al figlio deciso a fermare la carneficina.

Dichiarando di non considerarlo suo padre, colpevolizzandolo d’averlo abbandonato agli Shi’ar (in realtà non sapeva della sua esistenza) Gabriel uccise Corsaro a sangue freddo. Il suo posto come leader degli Starjammers fu poi preso da suo figlio, Alex “Havok” Summers, che rimase con i pirati spaziali assieme alle X-Girls Polaris e Rachel Summers-Grey. Hepzibah invece rimase con gli X-Men, non riuscendo a raggiungere gli Starjammers che si gettarono alla ricerca di Gabriel.

Sotto la guida di Havok, gli Starjammers usarono tattiche di guerriglia contro le forze dell’Imperatore Vulcan mentre raccolgono attorno a sé forze militari fedeli all’esiliato Generale Ka’Ardum dell’esercito Shi’ar nel tentativo di combattere contro Vulcan e le sue forze militari compresa la Guardia Imperiale Shi’ar.

Tuttavia, nel mezzo di un’importante battaglia contro lo stesso Vulcan, furono costretti ad affrontare una nuova minaccia intenta a distruggere gli Shi’ar con un’arma incredibilmente potente. Ciò causò il temporaneo cessate il fuoco tra i fratelli Summers e quindi gli Starjammer.

 

Vulcan comunque non appena il loro reciproco nemico fu sconfitto, cercò di usare la potente arma contro gli Starjammers, ma Havok la distrusse; nonostante ciò Vulcan e la sua Guardia Imperiale riuscì a catturare sia i pirati che la loro nave. Solo Rachel “Marvel Girl”, Korvus e Lilandra riuscirono a fuggire, mentre gli altri vengono traditi dal generale Ka’Ardum che decide di cambiare lato e schierarsi con l’imperatore Vulcan.

Vulcan spedisce i quattro Starjammers in una nuova prigione sottomarina, Hole, sul pianeta Kr’nn e procede nel tentativo di piegarli (senza successo) nel corso dei mesi che seguirono. I tre Starjammers rimasti liberi, nel frattempo, cercano di trovare la posizione del resto dell’equipaggio e riescono a recuperare la loro nave. Alla fine riescono a conoscere la loro posizione da Gladiatore. Prima che possano agire, incontrano una nuova serie di spietate Guardie Imperiali che Vulcan ha inviato per ucciderli.

A Kr’nn, Havok libera prima se stesso, poi il suo equipaggio e prende il controllo della prigione. Rachel “Marvel Girl”, Korvus e Lilandra alla fine li raggiungono con l’intenzione di salvarli, quando i nuovi membri della Guardia Imperiale e Vulcan arrivarono. 

Gli Starjammers si lanciarono in una feroce battaglia aiutati involontariamente dal Gladiatore; sia Rachel che Korvus durante battaglia perdono i loro poteri di Fenice che li lascia improvvisamente. Deathbird attacca Lilandra con l’intenzione di uccidere sua sorella e finisce per essere colpita dall’Imperatrice detronizzata che la ferisce gravemente.

 

Havok dopo aver assorbito Hodinn, un membro della Guardia Imperiale composta da una stella, usa questo potenziamento per combattere Vulcan; proprio mentre sta per uccidere suo fratello, Polaris, che ha trattenuto il soffitto che stava per crollargli addosso, afferma di non poterlo più reggere e Lilandra ordina un’evacuazione con il teletrasporto di emergenza per la sua squadra nonostante la protesta di Havok. Una volta a bordo dello Starjammer la nave fugge diretta verso il pianeta natale di Kree, Hala .

Arrivarono ad Hala poco prima delle nozze fra Crystal e Ronan l’Accusatore; Lorna “Polaris” Dane, considerata una di famiglia in quanto ritenuta la zia paterna di Luna Maximoff, figlia di Crystal e di suo fratello Quicksilver, assicurò il loro passaggio. Erano dunque presenti quando la Guardia Imperiale Shi’ar attaccò il matrimonio. Aiutarono i Kree nella loro lotta contro Vulcan e gli Shi’ar.

Quando i Guardiani della Galassia e gli X-Men del passato cercarono di seguire gli Shi’ar, che avevano rapito la Jean Grey del passato per metterla sotto processo per i crimini della Fenice, furono scoperti e attaccati. Durante la battaglia, arrivarono gli Starjammers, che li salvarono dagli Shi’ar e rivelarono di avere Corsaro, ancora in vita come capo.

Hanno quindi accompagnato i Nuovi Mutanti nello spazio Shi’ar in modo che la squadra potesse aprire un portale di collegamento fra Krakoa e gli Shi’ar.

Tuttavia, gli Starjammers, all’insaputa dei Nuovi Mutanti, progettarono di rubare una reliquia dagli Shi’ar, ma vennero fermati dal gruppo di mutanti.

Membri degli Starjammers: