STANZA DEL PERICOLO

Prima app.: Settembre 1963 – X-Men n.1

Prima app. Italia: Capitan America n.1 (Edizioni Corno)

Nazione:

X Men n.1

Storia:

La Stanza del Pericolo è stata creata da Charles Xavier per addestrare i suoi X-Men. Dopo aver incontrato Amahl Farouk, il Re delle Ombre, Charles decise di dedicare la sua vita alla protezione dell’umanità dai mutanti malvagi e alla salvaguardia dei mutanti innocenti dall’oppressione umana, credendo che entrambi potessero coesistere pacificamente.

Il Professor Xavier in seguito incontrò Fred Duncan, un agente dell’FBI che indagava sul numero crescente di mutanti e gli raccontò del suo piano per localizzare i giovani mutanti e iscriverli nella sua “Scuola per Giovani Dotati”, usando la sua dimora ancestrale come base per addestrarli. usare i loro poteri, oltre a fornire loro un’educazione convenzionale, a beneficio dell’umanità.

Situata nell’ala ovest dello Xavier Institute, la Stanza del Pericolo originale era piena di trappole, dispositivi di tiro a proiettili e pericoli meccanici (come presse, muri che crollavano e simili) destinati a sfidare il tirocinante.

Nel frattempo, un osservatore si trovava nella cabina di controllo a strapiombo, gestendo i meccanismi della stanza per sovrintendere all’esercizio, garantendo al contempo la sicurezza del soggetto.

Più tardi, la Stanza del Pericolo è stata potenziata con robot contro cui combattere. La Stanza del Pericolo servì agli X-Men per molti anni e, a volte, fu usata contro di loro. In un’occasione, Warhawk prese il controllo della Stanza del Pericolo, eliminò le sicure e vi chiuse a chiave gli X-Men.

Dopo aver stretto amicizia con l’impero alieno Shi’ar, il Professor Xavier fece aggiornare la Stanza del Pericolo con tecnologia olografica avanzata e una matrice tattica di computer. La Stanza del Pericolo ora può creare ambienti artificiali interattivi immersivi, simulando varie situazioni che gli X-Men potrebbero incontrare sul campo.

La Stanza del Pericolo è stata programmata con una direttiva primaria per addestrare gli X-Men senza mai uccidere. Gli oggetti nella Stanza del Pericolo erano ologrammi circondati da campi di forza. Utilizzando le tecnologie avanzate, la Stanza del Pericolo avrebbe potuto dare l’illusione di essere molto più grande di quanto non fosse in realtà.

Qualunque cosa proveniente da gravità, calore, umidità o trama avrebbe potuto essere manipolata dalla cabina di controllo. Questa nuova stanza del pericolo è stata provata per la prima volta dai Nuovi mutanti.

Mentre lavorava per installare la tecnologia Shi’ar una notte, la Stanza del Pericolo parlò con il Professor Xavier e chiese: “Dove sono?”. Rendendosi conto che la Stanza del Pericolo si era trasformata e si era animata, ma aveva ancora bisogno di addestrare i suoi X-Men, il Professor Xavier ha fatto la scelta di ignorare e nascondere la forma di vita.

Ogni distruzione della villa ha portato a una ricostruzione e, di solito, a un potenziamento della Stanza del Pericolo. Una volta, Colosso fu controllato dal Re delle Ombre e il Professor Xavier fu costretto a rinchiuderlo nella Sala dei Pericoli, che distrusse completamente.

Successivamente, il Professor Xavier, chiese a Forge, un mutante con un talento insolito di inventare dispositivi meccanici, di migliorare ulteriormente la Stanza del Pericolo. In quel momento, la posizione fu spostata nell’ala ovest del sottosuolo della villa.

Dopo che Kuan-Yin Xorn impersonò Magneto e distrusse la dimora, Bestia ricostruì il sottosuolo, ma non era a conoscenza della vita senziente nella Stanza del Pericolo. La Stanza del Pericolo iniziò a controllare altre macchine, nel tentativo di ottenere un corpo.

Dopo aver inviato una Sentinella Omega per combattere gli X-Men, la Stanza del Pericolo convinse uno studente della scuola, Wing, a suicidarsi, provocando la rottura della sua direttiva principale e la manifestazione fisica dell’essere chiamata “Danger“, prendendo un aspetto femminile.

Dopo aver bloccato tutti gli studenti in una simulazione da incubo, Danger ha combattuto e sconfitto gli X-Men. Consumata dalle emozioni umane di rabbia e rifiuto, Danger desiderava uccidere suo “padre”, il Professor Xavier, e volò a Genosha. Dopo uno scontro, Danger controllò un’altra delle Sentinella Omega, che massacrò i mutanti di Genosha, ma Shadowcat la convinse ad esaminare il ricordo dei suoi ordini originali e, scioccata dall’entità del suo crimine, la Sentinella partì per “passare un po ‘di tempo da sola”.

Con il suo aspetto femminile distrutto da Bestia, si presumeva che la coscienza di Danger esistesse ancora all’interno della coscienza conflittuale della Sentinella, ma fai mostrò nella sua forma umanoide infiltrandosi nel quartier generale di S.W.O.R.D., per allearsi con Ord di Breakworld.

Con la coscienza di Danger sparita, gli X-Men fecero ricorso all’uso della stanza vuota per allenarsi con i loro studenti. Più tardi, lo studente Prodigy costruì la Grotta del Pericolo sotto l’X-Mansion, che agiva in modo simile alla Stanza del Pericolo.

Gli ultimi giorni della stanza alla Scuola per Giovani Dotati furono quando l’X-Man Alfiere, usò i nanobiti per controllare la Squadra delle Sentinelle O * N * E e la distrusse. Dopo la quasi morte del Professor Xavier, gli X-Men si trasferirono a San Francisco e le rovine della villa furono abbandonate. Tuttavia, sotto l’Istituto, sopravvisse la Grotta del Pericolo, che fu utilizzata da Ciclope per addestrare gli Young X-Men.

Mentre si trovavano alle Graymalkin Industries, gli X-Men utilizzarono nuovamente la tecnologia Shi’ar per creare la propria Stanza del Pericolo, ma fu abbandonata, dopo che gli X-Men lasciarono il sito. Dopo essere arrivati su Utopia, gli X-Men, hanno creato un’altra Stanza del Pericolo, con le stesse intenzioni di addestrare i giovani. Da allora, Danger si è unita agli X-Men e ha accettato una posizione come carceriere e direttore della riabilitazione su Utopia.

Anche la X-Force segreta di Wolverine ha una sua Stanza del Pericolo, costruita all’interno della X-Caverna a Sedona, Ariziona, da Arcangelo. Qui i membri del team si allenano ad affrontare Apocalisse.

Dopo che Wolverine lasciò l’Utopia, con molti degli X-Men, tornò alle rovine dell’Istituto Xavier per fondare una nuova scuola, “Jean Gray School for Higher Learning”, in onore di una delle prima studentesse del Professor Xavier, Jean “Fenice” Grey. Guidata da Wolverine e Kitty Pryde, questa nuova scuola condivideva gran parte della struttura ideologica del suo predecessore e, usando l’ingegneria Shi’ar, Bestia fece sì che la Stanza del Pericolo potesse essere utilizzata in qualsiasi area della struttura.

X-Men: The Last Stand