CONFRATERNITA DEI MUTANTI MALVAGI

1 app. Marzo 1964 –  X-Men n.4

1 app. Italia: Capitan America n.6 (ed. Corno)

Autori: Stan Lee, Jack Kirby

Storia:

I CONFRATERNITA: MAGNETO

La Confraternita dei Mutanti é la denominazione datasi da più gruppi dedicati alla causa della superiorità mutante sugli umani. Nel corso delle sue varie incarnazioni, gli scopi delle Confraternite erano vari ma sempre volti a sottomettere l’essere umano, se non addirittura a sterminarlo. Magneto formò l’originale Confraternita dei Mutanti Malvagi, i cui membri furono Astra, Toad, Quicksilver, Scarlet Witch e Mastermind: questo gruppo si rivelò poco dopo il debutto pubblico degli X-Men. Dopo un litigio con Astra che la portò a lasciare la squadra, Magneto tentò un colpo di stato nella Repubblica di Santo Marco, vanificato dall’intervento degli X-Men, quindi rapì Angelo nel tentativo di distruggerli. Magneto tentò di reclutare nella sua Confraternita sia il Dio del tuono Thor che il Re dei mari Namor, ma entrambi rifiutarono.

Blob fu il prossimo candidato per il reclutamento, ma alla fine rifiutò di unirsi dopo aver visto il modo in cui Magneto maltrattava i suoi seguaci. Allora Magneto inviò Mastermind a reclutare Unus ma con grazie all’intervento degli X-Men non riuscirono nell’intento. Durante uno scontro con l’enigmatico Straniero, Magneto e Toad furono catturati e portati nel suo mondo natale: poco dopo questo episodio Quicksilver e Scarlet Witch lasciarono la Confraternita e si unirono ai Vendicatori.

II CONFRATERNITA

Dopo un passato con l’organizzazione sovversiva Fattore Tre, Blob, Mastermind e Unus si unirono come una nuova Confraternita. A seguito di un tentativo fallito di regolare il conto con gli X-Men, il trio riuscì a far credere alla Bestia di aver ucciso il vendicatore Iron Man, ma quando l’X-Men (e membro anche lui degli Avengers) si rese conto della verità, li sconfisse.

III CONFRATERNITA: MAGNETO II

Tornato sulla Terra, Magneto riformò la Confraternita dei Mutanti con Blob, Mastermind, Unus e Lorelei per assisterlo allo scopo di creare un essere con un potere illimitato che chiamò Alpha, l’Ultimo Mutante. In uno scontro con i Difensori, Alpha, in rapida evoluzione, scatenò i suoi poteri, riducendo i membri della Confraternita ad uno stato infantile. Mastermind, Unus, Blob e Loreli furono in seguito riportati alla loro età corretta e furono reclutati dallo Svanitore per vendicarsi degli X-Men, ma furono sconfitti dai Campioni.

IV CONFRATERNITA: MAGNETO III

  • Magneto
  • Burner
  • Lifter
  • Peeper
  • Shocker
  • Slither

Anche Magneto fu riportato all’età adulta da Eric il Rosso, un agente della razza aliena Shi’ar, e formò una nuova Confraternita composta da Burner, Lifter, Peeper, Shocker e Slither. Quando non riuscirono a catturare il mutante con due corpi ,noti come Mister One e Mister Two, Magneto abbandonò questa squadra, che per un pò assunse il nome di Forza Mutante ed in seguito, temporaneamente, quello di Resistenti.

V CONFRATERNITA: MYSTICA

La mutante mutaforma Mystica formò la sua Confraternita dei Mutanti Malvagi, reclutando Blob, Pyro, Valanga, Destiny e sua figlia adottiva, Rogue. Mystica mandò la Confraternita contro Carol Danvers, allora conosciuta come Ms.Marvel: durante il combattimento Rogue assorbì i poteri ed i ricordi di Danvers, motivo per cui per anni la futura X-Men fu in grado di volare e di essere superforte. Mystica voleva che la Confraternita assassinasse il Senatore Robert Kelly allora anti-mutante, ma furono sconfitti dai Vendicatori e furono incarcerati.

Rogue li fece evadere, ma i membri maschi furono ricatturati dopo una lotta con la cavaliera spaziale galadoriana chiamata Rom. Mystica cercò allora di reclutare il Dire Wraith, ibrido di semi-razza umana come membro della Confraternita; tuttavia, si dimostrò troppo potente per essere controllato e la “Sorellanza” alla fine aiutò Rom a distruggerlo. I successivi sforzi per colpire l’X-Man Angelo portarono ad un scontro con Alison “Dazzler” Blaire, con la quale Rogue sviluppò rapidamente una feroce rivalità fino a quando Dazzler stessa la sconfisse definitivamente.

Rogue alla fine lasciò la Confraternita per cercare aiuto nel controllo dei suoi poteri e si unì agli X-Men. Poco dopo, Confraternita  di Mystica ottenne il sostegno del Governo degli Stati Uniti arrestando Magneto e divenne la prima squadra di mutanti finanziata dal Governo: Freedom Force. Alla squadra si aggiunsero i vigilantes Crimson Commando, Super Sabre e Stonewall, Spirale e Julia Carpenter, la nuova Spider-Woman. Freedom Force ha condotto varie missioni per il Governo degli Stati Uniti, perdendo infine sia Destiny che Stonewall in battaglia contro i cyborg Reavers sull’isola di Muir. Dopo che Mystica, Spirale e Spider-Woman lasciarono la squadra, i restanti membri furono inviati in missione per salvare il fisico nucleare Harvey Kurtzman dalla prigionia in Kuwait.

L’operazione andò male e Freedom Force si scontrò con il super gruppo arabo Spada del Deserto. Durante la battaglia, Pyro uccise sia Kurtzman che il capo operativo della Spada del Deserto, Super Sabre fu decapitato da Aminedi e Crimson Commando venne gravemente ferito. Valanga e Commando riuscirono a fuggire insieme ad una squadra di soldati americani, abbandonando Blob e Pyro che furono catturati.

VI CONFRATERNITA: TOAD

Alla fine Toad cercò di formare una nuova Confraternita, reclutando Blob, Pyro e costringendo Karl Lykos a tornare a Sauron. Tentarono di reclutare i Morlocks ma furono respinti; poi tentarono di uccidere la mutante Feral, membro di X-Force e sorella di Thornn. Durante la battaglia, sia Sauron che il leader dei Morlocks, Masque, furono uccisi; tuttavia entrambi riemersero successivamente. Il membro dei Morlocks, Phantazia, rimase con la Confraternita: dopo l’assalto a X-Force attuarono un tentativo, fallito a causa dell’intervento di X-Factor, di reclutare gli X-Patriots nella Confraternita. Architettarono allora un piano che coinvolgeva un mutante in grado di teletrasportarsi di nome Portal per rubare armi potenti ed attaccare gli X-Men, ma furono fermati dall’Uomo Ragno, Darkhawk e l’enigmatico Sleepwalker. Poco dopo, la Confraternita di Toad si sciolse.

VII CONFRATERNITA: XAVIER

La successiva incarnazione della squadra arrivò quando il Professor Xavier fu imprigionato dall’operazione approvata del governo denominata Zero Tolleranza . Liberato da una nuova Confraternita di Mutanti guidata dal Blob e composta da Toad, Post e dal Mimo, Xavier accettò di addestrarli per migliorare le loro possibilità di sopravvivenza contro il computer senziente Cerebro.

VIII CONFRATERNITA: MYSTICA II

Dopo che Cerebro fu sconfitto da Xavier, la Confraternita fu impiegata da Mystica per recuperare i resti di X-51, Machine Man, dopo di che riorganizzò la squadra. Mystica reclutò alcuni dei suoi vecchi compagni di squadra, Sabretooth, Toad, Post e Mastermind (Martinica Jason, figlia di Jason “Mastermind” Wyngarde) al fine di tentare nuovamente di assassinare il Senatore Robert Kelly, allora candidato alla Presidenza degli Stati Uniti.

Mentre Mystica, Sabretooth e Toad crearono un diversivo attaccando il Centro di Ricerca dell’isola di Muir, Post, Blob, Valanga e Mastermind presero di mira il  Senatore Kelly. In risposta, gli X-Men si divisero in due gruppi ma non furono in grado di impedire la distruzione dell’Isola di Muir. Sarebbero anche arrivati troppo tardi per salvare Kelly se non fosse per l’arrivo tempestivo dell’ex membro della Confraternita Pyro, ormai malato terminale a causa del virus Legacy, che, cercando di riscattarsi prima di morire, sacrificò la sua vita per incenerire Post, impedendo così la morte di Kelly. Nonostante questo atto altruistico, Kelly alla fine fu ucciso da un manifestante anti-mutante che credeva che fosse un traditore della razza.

Dopo la prigionia di Mystica, molti membri della Confraternita furono reclutati dall’ex X-Man Banshee nel gruppo paramilitare X-Corps. La successiva incarnazione della Confraternita fu di nuovo guidata da Mystica. Questa Confraternita si era infiltrata negli X-Corps e aveva assunto il comando del gruppo, prima che venisse sconfitta dagli X-Men e Mystica venne risucchiata in un’altra dimensione da Abisso: ciò la fece arrivare fra le braccia di Azazel, padre sia di Abisso che del figlio biologico di Mystica, Nightcrawler).

Dopo che venne salvata dal regno del suo ex amante, Mystica divenne un agente del Professor X, svolgendo missioni black ops per lui. Mystica affermò che la seconda e la terza Confraternita formata da lei erano in realtà state formate da qualcuno che cercava di incastrarla; tuttavia Xavier respinse l’ipotesi come menzogne ​​progettate da Mystica per ottenere la sua simpatia.

IX CONFRATERNITA: XORN

Dopo essersi infiltrato nella Scuola di Xavier nelle vesti di guaritore mutante, Xorn si finse Magneto e trasformò la classe speciale di studenti dell’Istituto Xavier che gli era stata affidata (Basilisco, Ernst, Martha Johansson, Becco e Angel) nella nuova versione della Confraternita. Insieme a Toad ed Esme delle Naiadi di Stepford, il finto Magneto mise sotto scacco Manhattan, tentando di rivendicarla come territorio mutante e uccidendo migliaia di persone. Tuttavia, la sua incapacità di controllare il caos risultante causò la distruzione della Confraternita, e dopo che ebbe ucciso Esme e Basilisco, venne decapitato da Wolverine.

X CONFRATERNITA: EXODUS

La Confraternita venne riorganizzata dall’ex Accolita di Magneto, Exodus, che reclutò Black Tom, Valanga, Sabretooth, Mammomax e Nocturne per attaccare gli X-Men. La Confraternita pianificò il suo attacco sulla base delle conoscenze interne fornite dal Fenomeno, infiltratosi nell’Istituto Xavier; tuttavia, fu rivelato che faceva il doppiogioco per gli X-Men. Dopo una battaglia, la Confraternita di Exodus fu sconfitta quando l’X-Man Xorn creò un buco nero dalla microscopica stella nel suo cervello che li risucchiò dentro. 

CONFRATERNITA DI HAVOK

Durante l’assalto di Onslaught, il suo alleato Bestia Nera rapì e fece il lavaggio del cervello ad Havok, al fine di unirlo a loro: dopo essersi liberato del condizionamento Havok sfruttò l’immagine da “cattivo” per fingere di abbandonare il sogno di Xavier e creare una sua Confraternita dei Mutanti. Senza la dicitura “malvagi” nel nome, questa Confraternita dei Mutanti, grazie al telepate Ever, finse il rapimento di J.Jonah Jameson, editore del Daily Bugle, venendo fermati dagli X-Men. Lo scopo era monitorare le attività della Bestia Nera, che venne reclutata nella Confraternita assieme a Fatale; anche Nate “X-Man” Grey si unì per un pò al gruppo. Una volta sconfitta la Bestia Nera, Havok sciolse la sua Confraternita dei Mutanti.

XI CONFRATERNITA: JOSEPH

Dopo che fu resuscitato da Astra, Joseph formò una nuova Confraternita. Astra clonò la Confraternita originale: Quicksilver, Scarlet Witch, Blob, Toad e Mastermind. Questa Confraternita attaccò e tentò di uccidere Magneto che però riuscì a uccidere tutti i cloni, escluso Joseph, e catturò Astra sciogliendo così questa incarnazione della Confraternita.

XII CONFRATERNITA: DAKEN

Una nuova Confraternita dei malvagi mutanti fu formata da Daken Akihiro per opporsi alla X-Force. Proprio come X-Force, la missione della Confraternita era eliminare preventivamente i propri nemici. Questa Confraternita era composta da Sabretooth, Mystica, Blob, Re delle Ombre, Weapon III e Omega Clan. Riuscirono ad uccidere il membro X-Force Fantomex e a catturare Evan Sabahnur, sperando di trasformarlo nel loro Apocalisse.

Dopo l’ennesimo scontro con X-Force, Weapon III fu ucciso da Deadpool, Omega Red da Genesis (apparentemente) e Daken da Wolverine. Il Re delle Ombre fu intrappolato nel corpo di Omega White e lobotomizzato da Psylocke, quindi catturato da X-Force. Mystica fuggì con Nightcrawler; anche Omega Black e Sabretooth riuscirono a defilarsi.

XIII CONFRATERNITA: MYSTICA III

All’indomani del conflitto tra Vendicatori e X-Men, Mystica riunì Sabretooth e Lady Mastermind con lo scopo di riformare la Confraternita e commettere furti usando poi le illusioni di Lady Mastermind per incriminare gli X-Men originali, recentemente portati nel tempo presente da Bestia.

Con i soldi rubati dalla Confraternita dei Mutanti nelle rapine, Mystica acquisì Madripoor da Viper, tentando di trasformarlo in un santuario mutante. Assunte le sembianze di Dazzler, Mystica attirò Magneto sull’isola e gli mostrò i suoi piani. Tuttavia, Magneto reagì violentemente credendo che Mystica e gli altri fossero traditori della loro specie, in parte a causa dell’uso dell’ormone della crescita mutante spacciato per le strade allo scopo di finanziare le loro operazioni. Ferì gravemente Mystica e la Confraternita e se ne andò dopo aver fatto crollare la loro base.

XIV CONFRATERNITA: MESMERO

  • Mesmero
  • Lydia Nance
  • Magma
  • Masque
  • Kologoth Antares
  • Pyro II
  • Valanga II

Sulla scia del conflitto tra mutanti ed Inumani, l’attivista anti-mutante Lydia Nance ha assunto Mesmero per assemblare una nuova Confraternita dei Mutanti Malvagi, sfruttando poi l’eco dei loro atti di terrorismo  per promuovere la sua ideologia. A tal fine, Mesmero ha fatto il lavaggio del cervello a Magma, al Morlocks Masque, a Kologoth Antares e alle nuove versioni di Pyro e Valanga.

Alla loro prima apparizione pubblica attaccarono il quartier generale delle Nazioni Unite, rapirono il Sindaco di New York Bill de Blaso e lo tennero in ostaggio in una fabbrica abbandonata. Il rapimento del Sindaco aveva lo scopo di attirare gli X-Men in modo che potessero essere uccisi in un’esplosione. Gli X-Men salvarono il sindaco ed evitarono la trappola, sconfiggendo la Confraternita. Il controllo di Mesmero sulla squadra fu spezzato ed i membri della Confraternita furono consegnati a S.H.I.E.L.D..

Lydia Nance facilitò la fuga di Mesmero dalla prigione The Box per continuare a farlo lavorare per lei. Prima di fuggire, Mesmero avvicinò a Pyro II e Valanga II, sostenendo di aver trovato il modo di fuggire da solo ed  offrendo loro la possibilità di vendicarsi di Nance. Una volta fuggiti, la Confraternita attaccò uno yatch in cui la Nance’s Heritage Initiative teneva una gala di raccolta fondi con l’unico obiettivo di attirare gli X-Men, sebbene sia Pyro II che Valanga II credessero che fossero lì per terrorizzare Nance. Poco dopo arrivarono sia gli X-Men, che la polizia di New York. Prima che la Confraternita fuggisse, Mesmero usò i suoi poteri sugli X-Men per fargli credere che gli ufficiali fossero un assortimento di loro nemici, spingendoli ad attaccare la polizia. Gli X-Men furono così arrestati. Quando la Confraternita si riunì, Mesmero rivelò di essere ancora stipendiato da Nance: mentre Valanga II accolse la proposta, Pyro II se ne andò disgustato dal tradimento

XV CONFRATERNITA: MAGNETO IV

Per un breve periodo, Magneto cercò di aiutare a proteggere il genere mutante con metodi più compassionevoli, in particolare guidando i giovani X-Men originali riportati al presente. A seguito di una crisi globale causata dal rilascio del virus Mothervine, virus che ampliava l’evoluzione, Magneto fu spinto al suo limite emotivo e promise di far avanzare ancora una volta la razza mutante con ogni mezzo necessario. Dopo aver abbandonato i giovani X-Men, Magneto creò un nuovo Asteroide M, dove stabilì una nuova incarnazione della Confraternita. Le sue fila includevano Elixir, Exodus, Marrow, Briar Raleigh (Alfiere Nero del Club Infernale), Toad e Unuscione.

XVI CONFRATERNITA: JOSEPH II

Joseph si travestì da Magneto per influenzare Valanga, Fenomeno, Pyro, Random e Toad e formare una nuova Confraternita. Andarono in una base aerea dell’aeronautica in Transia orientale per cominciare i loro atti di terrorismo ma furono affrontati da un nuovo gruppo di X-Men guidati da un Ciclope. Dopo la battaglia, lo stratagemma di Joseph fu rivelato facendo arrabbiare il Fenomeno che pensava che il gruppo fosse stato creato per proteggere i mutanti. Se ne andò quando Joseph fu ucciso da Kwannon.