VALERIE COOPER

Nome:  Valerie Cooper

Alias: Val

Team: X-Factor, Freedom Force, O.N.E., Consiglio per le Attività Superumane (C.S.A.)

Famiglia: Maj.Edmond Atkinson (ex marito)

Nazionalità: 

1 app. Dicembre 1983 – Uncanny X-Men n.176

1 app.Italia:  Gli Incredibili X-Men n.7

Autori: Chris Claremont, John Romita Jr.

Storia:

La dott.ssa Valerie Cooper era originariamente uno speciale consigliere per la sicurezza nazionale su questioni di sicurezza nazionale, tra cui gli affari metaumani.

Inizialmente, Valerie Cooper ha espresso una forte preoccupazione per il problema della minaccia che i superumani e i mutanti rappresentavano per gli Stati Uniti.

Questa posizione cambiò leggermente quando Valerie Cooper supervisionò la squadra di Mystica, l’ex Fratellanza dei Mutanti, che operava come agenti governativi con il nuovo nome di Freedom Force.

In quel periodo Cooper fu anche coinvolta in un progetto per creare supereroi sponsorizzati dal governo che portò alla creazione della seconda versione di Spider-Woman (Julia Carpenter) e di tre cattivi che sarebbero diventati i suoi nemici Deathweb. Carpenter sarebbe stato successivamente assegnata da Cooper a far parte della Freedom Force.

Nel frattempo, Valerie Cooper e la Commissione erano direttamente coinvolte negli eventi del governo che chiedeva l’identità di Captain America sostenendo che era di loro proprietà.

Con Steve Rogers che rinuncia all’identità di Captain America, Cooper supervisionò il reclutamento di John Walker e Battlestar. Entrambi diventarono rispettivamente il nuovo Capitan America e il nuovo Bucky.

Il prossimo compito di Valerie Cooper era assumere Forge, per creare una macchina per rilevare poteri mutanti.

Il progetto Freedom Force è stato chiuso quando alcuni membri sono stati uccisi mentre altri erano dispersi dopo essere stati abbandonati in Kuwait.

Durante la saga dell’isola di Muir, la mente di Cooper cadde sotto il controllo del Re delle Ombre. A Valerie fu ordinato dal Re delle Ombre di sparare a Mystica, ma combatté il comando psichico e finì per girare la pistola su se stessa.

Val si è gravemente ferita, tuttavia è sopravvissuta. Mystica, con l’aiuto di Nick Fury e S.H.I.E.L.D., è andata sotto copertura trasformandosi in Val nel tentativo di sventare il Re delle Ombre.

Solamente dopo la sconfitta del Re delle Ombre, da parte di X-Men e X-Factor, che Mystica e Cooper sono stati in grado di tornare alle proprie vite.

Dopo aver assistito in prima persona agli atti dei mutanti nel corso degli anni, Valerie Cooper ha voluto dare un altro colpo al concetto di squadra sponsorizzata dal governo formando la seconda versione di X-Factor.

È stata in grado di convincere diversi membri degli X-Men e i loro associati a formare un nuovo team di X-Factor. Questa nuova squadra, composta da Havok, Polaris, Wolfsbane, Uomo Multiplo, Quicksilver e Forzuto ha sostituito Freedom Force, con Val che funge da collegamento del governo con la squadra. Val è assistita dall’impiegato umano Baldrick.

Poco dopo Val fu nuovamente controllata mentalmente, questa volta dagli Accoliti. Dopo essere stata liberata dal controllo mentale, la sua relazione con X-Factor è stata danneggiata quando è stato rivelato che sapeva di Progetto Risveglio, un nuovo progetto Sentinella sviluppato dal governo degli Stati Uniti.

Cooper in seguito decise di affidare la leadership della squadra direttamente a Forge. Con il mondo che diventa più pericoloso intorno a lei e la partenza di alcuni membri, Cooper fu costretta dal governo a consentire ai criminali Mystica e Sabretooth di unirsi. Con Forge al comando, la squadra, dopo alcune missioni in cui veniva usata come caccia-mutanti, si è rivoltata contro le autorità ed è entrata in clandestinità.

Cooper tornò alla Commissione per gli affari sovrumani. Nella sua posizione, si è ritrovata ad aiutare gli X-Men in diverse occasioni. In seguito fu responsabile di portare Charles Xavier in una struttura governativa a seguito dell’incidente di Onslaught. Valerie è stata determinante nell’aiutarli a sconfiggere Henry Peter Gyrich e ha negoziato per la squadra il loro perdono presidenziale.

Dopo aver scoperto che Xavier era prigioniero di Bastion e della sua Operazione Zero Tolleranza, ed aver saputo che Sabretooth si era liberato del collare inibitore che gli impediva di colpire i membri di X-Factor, ora in clandestinità, cerca di avvisarli ma troppo tardi: Sabretooth li ferisce gravemente e scappa.

Sarà Val, con l’aiuto del suo ex-marito il Maggiore Edmond Atkinson, a portarli prima in ospedale per le cure, e poi a contattare Havok e Fatale che li teletrasporteranno via prima dell’arrivo delle Prime Sentinelle di Zero Tolleranza.

Dopo ciò, Valerie Cooper aiuta a creare l’Ufficio di Emergenza Nazionale (o O * N * E), un ramo del governo ufficiale dedicato alla preparazione e alla difesa contro le minacce sovrumane; non molto più tardi, diventa il suo vicedirettore.

L’O * N * E, con la sua prima linea di difesa essendo la Squadra Sentinella O * N * E, diventa responsabile del campo profughi mutanti istituito presso l’X-Mansion dopo che la maggior parte dei mutanti del mondo sono stati depotenziati durante l’evento Decimazione. Molti mutanti si uniscono volontariamente al campo, mentre alcuni sono segretamente costretti a farlo.

Con la distruzione di X-Mansion e il successivo trasferimento degli X-Men a San Francisco, O * N * E non veglia più sulle attività quotidiane del gruppo che di conseguenza non sarà più sorvegliato dalle Sentinelle. Ha comunque seguito il gruppo di X-Factor Investigations lavorando nell’ombra con Jamie “Uomo Multiplo” Madrox al quale passava i casi su cui investigare. Cerca di convincere Siryn, incinta dello stesso Madrox, a seguirla in una struttura O*N*E per farla partorire in sicurezza, essendo ipotizzabile che dopo l’M-Day e la nascita della bambina messia (Messiah Complex), anche questo neonato, se fosse mutante, potrebbe causare una qualche crisi. Purtroppo dopo essersi rotte le acque Siryn cerca di scappare con l’aiuto di Rictor, ma la casa che funge da base di X-Factor Investigations a Detroit è circondata da uomini ONE. Rictor apre il fuoco e loro rispondono: un proiettile colpisce Valerie in pieno petto, che viene immediatamente portata da Siryn al volo in ospedale.