BLOB

Nome:  Frederick “Fred” J. Dukes

Alias: Blob

Team: Confraternita dei Mutanti Malvagi, Freedom Force, X-Cell, X-Corps, Fattore 3, Difensori

Nazionalità: 

1 app. Gennaio 1964 – X-Men n.3

1 app.Italia:  Capitan America n. 4 (ed. Corno)

Creatori: Stan Lee, Jack Kirby

Storia:

Fred Dukes, alias “Blob”, è un mutante i cui poteri sovrumani latenti si sono manifestati quando ha raggiunto la pubertà. I suoi principali punti deboli erano il suo carattere irascibile, la mancanza di lungimiranza, la sua mancanza di intelligenza e la sua autostima facilmente manipolabile.

Pensando a se stesso come niente più che, con le sue stesse parole, “un maniaco extra-forte”, Blob ha usato i suoi poteri sovrumani mutanti come performer in un circo. Gli X-Men originali arrivarono al circo nelle loro identità quotidiane per invitarlo a incontrare il loro mentore, il professor Charles Xavier.

Attratto dalla bellissima giovane x-girl Jean Grey, Blob accettò e andò con gli X-Men all’Istituto Xavier. Lì, Xavier chiese a Blob di unirsi agli X-Men, ma Blob si rifiutò con arroganza. Xavier allora sapeva che doveva usare i suoi poteri mentali per cancellare dalla mente di Blob le vere identità degli X-Men. Ma Blob non aveva intenzione di lasciare che ciò accadesse e, dopo aver combattuto contro gli X-Men, fuggì di nuovo al circo.

Blob aveva imparato incontrando Xavier che lui stesso era un mutante sovrumano. Sapendo che gli X-Men lo consideravano pericoloso perché sapeva chi erano veramente, Blob decise di colpirli prima. Condusse gli altri membri del carnevale in un attacco alla villa di Xavier.

Blob sperava di rubare qualsiasi scoperta scientifica e arma speciale che gli X-Men potevano possedere e usarli contro i normali umani. Tuttavia, gli X-Men sconfissero Blob e i suoi alleati e Xavier cancellò i loro ricordi degli X-Men.

Successivamente, Magneto ha tentato di reclutare Blob per la sua Confraternita dei Mutanti Malvagi. Un duro colpo alla testa ripristinò la memoria di Blob riguardo gli X-Men, e si unì alla Confraternita di Magneto in un attacco contro di loro. Nel mezzo della battaglia, Magneto lanciò un potente siluro contro gli X-Men, senza preoccuparsi che Blob fosse in mezzo. I siluri colpirono Blob ma non lo ferirono gravemente. La Confraternita fuggì e Blob, sentendosi tradito, giurò di non fidarsi più di nessuno e tornò al suo lavoro con il circo.

Mesi dopo, sotto l’influenza dietro le quinte dell’alieno Lucifero, Blob incontrò un altro mutante sovrumano, Unus l’Intoccabile; i due tentarono di incastrare i loro reciproci nemici, gli X-Men, come rapinatori di banche. Questo fu l’inizio della lunga e stretta amicizia di Blob con Unus, che si concluse solo con la morte apparente di Unus diversi anni dopo. I due mutanti si unirono successivamente al Fattore Tre, un’organizzazione di mutanti che tentò la conquista del mondo.

Blob e Unus sono diventati membri di una nuova Confraternita dei Mutanti Malvagi  insieme a Mastermind. Questa Confraternita è stata successivamente rivendicata da Magneto mentre si preparava a creare Alpha, l’ultimo mutante. Alpha si ritorse contro la Confraternita, tuttavia, trasformando Blob e gli altri in neonati. Mesi dopo, l’agente sciita Eric il Rosso riportò Magneto alla normalità sull’isola di Muir. La radiazione che usò trapelò e colpì anche Blob e gli altri. Hanno brevemente continuato a operare come Confraternita prima di dividersi.

Alla fine, Blob è stato reclutato da Mystica per la sua nuova Confraternita dei Mutanti Malvagi. Sebbene Blob abbia continuato a operare indipendentemente dall’organizzazione di Mystica da allora, è rimasto un membro del gruppo.

Ben presto Mystica venne a conoscenza della crescente attività anti-mutante del governo degli Stati Uniti e offrì al governo i servizi della Confraternita, ribattezzando il gruppo “Freedom Force“. Blob ha partecipato alla prima missione ufficiale della Freedom Force per il governo: la cattura di Magneto, il suo ex leader nella Confraternita originale.

Come membro della Freedom Force, Blob è stato coinvolto in missioni che hanno continuato a metterlo in conflitto con i combattenti del crimine sovrumani, in particolare gli X-Men, X-Factor e i Vendicatori. Blob si è goduto il fatto di poter continuare a indulgere nelle sue tendenze violente e combattere i suoi vecchi nemici percependo anche una busta paga del governo. Tuttavia, dopo una disastrosa missione in Medio Oriente, il governo sciolse Freedom Force e Blob fu di nuovo un agente libero.

Blob si unì presto a un’altra versione della Confraternita dei Malvagi Mutanti, guidata dal suo vecchio compagno di squadra della Confraternita originale, Toad. Questa squadra è stata sconfitta dalla squadra di mutanti fuorilegge chiamata X-Force.

Blob si alleò con un altro mutante, il Mimo, e combatté i membri della X-Force sotto gli ordini di un benefattore ancora sconosciuto. Più tardi, Blob fu apparentemente reclutato da Onslaught, che gli insegnò gli aspetti di controllo di massa, quasi mutevoli dei suoi poteri. In seguito Blob ottenne aiuto nel controllo di quei poteri da Slitta.

Mesi dopo, Blob fu tra i mutanti che comprendevano la seconda incarnazione della Confraternita dei Mutanti Malvagi, che erano in missione per trovare il Professor X in modo che potessero proteggerlo dalla furia di Cerebro, diventato senziente con il nome di Fondatore. Alla fine, Blob fu reclutato nella Confraternita da Mystica per abbattere X-51, Machine Man. Successivamente, fu coinvolto nel fallito tentativo del gruppo di uccidere il senatore Robert Kelly.

In seguito a quella missione, Blob fu incarcerato ma fu liberato mesi dopo dall’Uomo Multiplo, che lo portò nell’X-Corps di Banshee. All’inizio Blob resistette a Banshee, ma un urlo sonico ben piazzato lo mise al suo posto. Grazie alla telepatia di Martinique “Mastermind” Jason, i suoi impulsi malvagi rimanevano sotto controllo e ha Blob ha preso il ruolo di uomo forte del gruppo fino a quando Mystica ha liberato la Mastermind. Blob ha quindi attaccato i suoi “eroici” compagni di squadra ma alla fine è stato sconfitto con il controllo dei feromoni di Stacy X.

Non è noto se sia stato arrestato o detenuto, ma mesi dopo, dopo essere stato “escluso” da un attacco della Confraternita dei Mutanti Malvagi sugli X-Men, è apparso in una sessione di terapia con un dottor Garrison, che gli ha consigliato di essere fedele a lui stesso.

Garrison, lui stesso un mutante con poteri feromonici, apparentemente indusse Blob ad attaccare l’X-Mansion. Inutile dire che Blob fu sconfitto dagli studenti, che riuscirono a farlo addormentare con telepatia e feromoni.

Nello Starlite Casinò di Atlantic City, Blob era una delle migliaia di mutanti a perdere i propri poteri a causa dell’incantesimo di Scarlet Witch, anche se la sua pelle non si è ridotta per compensare la perdita della sua massa gonfia, dandogli enormi pieghe di pelle flaccida su tutto il corpo.

Tornato a New York, incontrò, in un vicolo, Sally Floyd che stava lavorando agli Ex-Mutant Diaries. Non volendo essere intervistato, le diede il consiglio di indagare sull’Istituto Ravencroft. Alla fine arrivò a incolpare il governo per l’M-Day, si unì ad altri ex mutanti nel gruppo terrorista X-Cell.

Dopo aver litigato con Rictor e l’Uomo Multiplo ha rubato una macchina: con la compagna di X-Cell, Fatale, ha tentato di fuggire, colpendo alla fine un tombino aperto (lasciato aperto all’inizio della giornata da Forzuto e Wolfsbane) e provocando la distruzione dell’auto.

Dopo aver in qualche modo eliminato le pieghe della pelle in eccesso e reinventato se stesso come la star della reality TV Freddie Dukes, è stato in seguito visto con Magneto mentre andava dall’Alto Evoluzionario per riguadagnare i suoi poteri.

Con i suoi poteri apparentemente ripristinati, Blob viene potenziato dall’MGH prodotto da Dazzler, si unì a Mystica nei suoi tentativi di trasformare Madripoor in un santuario mutante. Dopo aver sentito che anche Magneto era sull’isola, Blob lo accolse e lo portò a incontrare Mystica.

Con stupore di Blob, tuttavia, Magneto ha reagito violentemente al piano, credendo che Mystica e gli altri fossero traditori della loro specie, in parte a causa del fatto che l’uso dell’ormone della crescita mutante correva dilagante nelle strade per finanziare le loro operazioni. Successivamente Blob è stato visto mentre controllava le condizioni del Dazzler in coma, poiché aveva bisogno di più MGH, sentiva però i suoi poteri lasciarlo di nuovo; è stato interrotto da Mystica e Sabretooth.

Quando Miss Sinister iniziò a sperimentare un virus che conferiva potere noto come Mothervine, rapì Blob e lo testò su di lui. Il corpo privo di sensi di Fred è stato lasciato alle spalle da Miss Sinister nel suo laboratorio in modo che gli X-Men lo trovassero quando indagavano sulle sue attività.

Blob si svegliò poco dopo che Angelo e Jimmy Hudson fecero irruzione nel laboratorio e li attaccò. Durante la lotta ha manifestato una mutazione secondaria causata da Mothervine, la capacità di allungare il suo corpo. Tuttavia, è andato rapidamente fuori controllo e si è dolorosamente sciolto in una chiazza.

Il corpo di Blob fu ricostituito e apparve accanto a molti altri mutanti con poteri secondari al servizio di Miss Sinister. Aiutò a compiere un attacco contro gli X-Men di Magneto per impedire loro di interferire con i piani di Miss Sinister di liberare Mothervine su scala globale con l’aiuto di un’alleanza che aveva stretto con Havok, Emma Frost e Bastion. Alla fine, i mutanti di Miss Sinister furono sconfitti dagli X-Men e repressi.

Marvel Fandom

Interpreti:

Kevin Durand (X-Men Origins: Wolverine)
Giant Gustav Claude Ouimet (X-Men: Apocalypse)