CAPITAN BRETAGNA

Nome: Brian Braddock

Alias: Capitan Bretagna, Britannic, Capitan Avalon

Poteri: scienziato con dottorato in Fisica ottenuto alla Thames University, i cui poteri erano legati al mistico Amuleto dei Giusti, indossato al collo. Quando Brian Braddock ha strofinato l’amuleto è stato trasformato da un normale mortale in una versione da supereroe di se stesso, completa di un fisico più muscoloso. L’amuleto poteva anche ricostituire misticamente le sue energie sovrumane. Forza, velocità, resistenza, resistenza, riflessi, sensi e capacità sovrumane di volare a velocità supersoniche. Possiede percezioni potenziate che gli consentono di essere consapevole di cose che gli altri potrebbero perdere. Merlino fuse l’Amuleto dei Giusti con lo Scettro Stellare creando così il suo costume, da cui può ricavare i propri poteri: per mantenere i suoi poteri ovunque sulla Terra, deve indossare il costume in ogni momento: esso funge da antenna e batteria, permettendogli di mantenere i suoi poteri ovunque vada. Dopo la sua morte e successiva resurrezione, i suoi poteri non sono più legati al suo costume ma alle sue emozioni. Quindi, se si sente molto determinato e sicuro di sé, allora è molto potente, ma se lo sta perdendo, lo perderà davvero, un pò similmente al potere di Gladiatore della Guardia Imperiale Shi’ar.

Gadget:

  • Amuleto dei Giusti
  • Bastone telescopico
  • Scettro Stellare (donatogli da Merlino)
  • Il suo costume è una fusione dell’Amuleto dei Giusti e dello Scettro Stellare

Team: Excalibur, MI:13, Secret Avengers, Captain Britain Corps, Cavalieri di Pendragon, Club Infernale, New Excalibur, Illuminati, Campioni d’Europa, Exiles

Famiglia: Elizabeth “Psylocke” Braddock (sorella), Jamie Braddock (fratello), Meggan (Moglie)

Nazionalità:

1 app. Ottobre 1976 – Captain Britain Weekly #1

Autori: Chris Claremont, Herb Trimpe

Storia:

Nato e cresciuto nella piccola città di Maldon, nell’Essex e istruito al Fettes College di Edimburgo, Brian era un giovane tranquillo e studioso, viveva con i suoi genitori, il fratello maggiore Jamie e la gemella Elizabeth (in seguito divenne Psylocke). Brian, troppo orgoglioso per fraternizzare con le classi inferiori, si immerse nello studio della fisica.

Dopo la morte dei suoi genitori (Sir James e Lady Elizabeth), Brian si trasferisce al centro di ricerca nucleare di Darkmoor. Quando la struttura viene attaccata dal criminale tecnologico Joshua Stragg (alias “The Reaver”), Brian cerca di trovare aiuto scappando sulla sua moto. Sebbene si rompa la bici in un incidente quasi fatale, Merlino e sua figlia, la Guardiana Universale Roma, gli danno la possibilità di essere il supereroe Capitan Bretagna. Gli viene offerta una scelta: l’Amuleto dei Giusti o la Spada della Forza (Excalibur). Considerandosi un guerriero e senza successo per la sfida, rifiuta la Spada e sceglie l’Amuleto. Questa scelta trasforma Brian Braddock in Captain Britain. Il suo potere é collegato al territorio inglese; più si allontana e più debole diventa.

Successivamente viene rivelato che Braddock è solo un membro di un corpo molto più grande e interdimensionale di protettori mistici. Ogni Terra del Multiverso della Marvel Comics ha il suo Capitano La Gran Bretagna dovrebbe difendere quella versione della Gran Bretagna e difendere le sue leggi locali. Sono collettivamente chiamati Capitan Britain Corps. Captain Britain protegge “Earth-616” dell’Universo Marvel. Più tardi, fu riconcesso che il padre di Brian, Sir James Braddock, provenisse da Altromondo e membro di un precedente Corpo; Merlino lo aveva mandato sulla Terra-616 per prendere il padre e l’eroe scelti con cura che sarebbero stati molto più grandi di lui.

All’inizio della sua carriera da supereroe, Brian lotta come campione della Gran Bretagna, spesso scontrandosi con S.T.R.I.K.E. e l’ufficiale di polizia gallese anti-supereroe Dai Thomas, e avrebbe sviluppato una galleria di furfanti tra cui l’assassino Slaymaster e la matriarca criminale Vixen. Ha cercato di proseguire gli studi e di corte Courtney Ross mentre lavorava anche come supereroe e (come con altri eroi della Marvel) è stato visto come un codardo da altri perché è sempre scomparso ogni volta che sono iniziati i problemi.

Durante un episodio, i suoi fratelli Betsy “Psylocke” e Jamie sono venuti a conoscenza della sua identità segreta dopo averli salvati dal Dr. Synne, un malvagio che terrorizzava la terra attorno a Braddock Manor. Synne si rivelò essere la pacchiana del senziente computer Mastermind, un dispositivo creato dal padre di Brian; fu allora che Brian venne a sapere che i suoi genitori non erano morti in un incidente ma erano stati deliberatamente uccisi dalla macchina.

Il più grande successo di Brian in questo periodo fu la prevenzione di un’acquisizione neo-nazista del paese con l’aiuto di Capitan America, Nick Fury e S.T.R.I.K.E. comandante Lance Hunter. Era responsabile sia del salvataggio del Primo Ministro Jim Callaghan dal Red Skull sia dell’arresto della bomba germinale del Skull dall’uccisione di Londra. Il primo attacco dei nazisti era effettivamente avvenuto durante la battaglia con Mastermind, quando il Red Skull prese i piani per il computer e fece bombardare Braddock Manor tra le macerie (un successivo retcon affermò che Mastermind aveva creato un ologramma che fu invece bombardato); Il Capitan Bretagna fu creduto brevemente morto e una bara vuota fu posta in stato nella Cattedrale di St Paul.

Col passare del tempo, Brian inizia a combattere più nemici soprannaturali piuttosto che normali supercattivi: questo faceva parte del piano generale di Merlin per prepararlo mentalmente per Warp di Jaspers. Poco dopo, Brian si reca in America per studiare. Per uno strano scherzo del destino, fu compagno di stanza di Peter Parker (l’eroe Spider-Man) all’Empire State University. Un breve fraintendimento indusse Brian a combattere Spider-Man, prima che i due venissero catturati dall’assassino Arcade. Hanno quindi affrontato varie sfide in Murderworld, salvato l’interesse amoroso di Brian Courtney che è stato rapito e messo in un bozzolo sigillato con aria limitata, e sono diventati le prime vittime a sopravvivere a Murderworld. Verso la fine di questo soggiorno, nostalgia di casa e stress lo hanno visto bere pesantemente. Si fermò dopo, ubriaco e imbarazzato da una sconfitta, batté così tanto un supercattivo che fu messa in ospedale; vergognosa, Brian pagò le spese e la terapia dell’ospedale.

Durante un volo di ritorno dall’America, subì un attacco mentale da parte del demoniaco Necromon, facendo precipitare Brian fuori dall’aereo; trascorse due anni come eremita sulla costa della Cornovaglia, riparando la sua psiche. Alla fine fu chiamato di nuovo al servizio di Merlino, combattendo a fianco del Cavaliere Nero e dell’elfa Taccola per difendere Altromondo da Necromon. Con i suoi ricordi in parte restaurati, Brian e il Cavaliere, alleati di Vortigen il Proud Walker, combatterono contro Mordred the Evil. Sia il Cavaliere Nero che il Capitano Gran Bretagna furono strappati fuori dal tempo per unirsi al Concorso dei Campioni del Gran Maestro, dove il Capitan Bretagna combatté contro il Cavaliere Arabo, ma furono presto restituiti per riprendere la loro ricerca.

All’ingresso di Altromondo, Brian fu ucciso dallo spettrale Cavaliere Bianco, e il suo cadavere rivendicato da Mandrac: Nethergod Lord of the Slain e il maestro del Cavaliere, sebbene Merlino e il Cavaliere lo recuperarono rapidamente. Merlino riunì lo spirito defunto del Capitano Britannia con il suo corpo, resuscitandolo.

Mentre l’eroe guariva, Merlino ripristinò i suoi ricordi rimanenti e lo informò del coinvolgimento del Nethergod con i suoi primi nemici. Ora ricordando la posizione del corpo di Re Artù, il Cavaliere Nero, il Capitan Bretagna e la Taccola furono inviati per risvegliare il Re. Riuscendo in questa ricerca, Arthur quindi mandò magicamente Brian e Jackdaw attraverso le dimensioni, affermando che Brian aveva un destino da compiere altrove. Come ricompensa, lui e Taccola furono rimandati sulla Terra.

Con Necromon sconfitto, Merlino unisce i poteri dell’Amuleto di Destra e dello Scettro di stelle in un’uniforme indossata da Braddock. Il Capitan Bretagna viene inviato con la Taccola sulla Terra-238, una dittatura gestita dal Partito Nazionale Britannico, la cui regola è stata applicata dallo Status Crew, dove lavora con Saturnyne extra-dimensionale per far ripartire lo sviluppo della realtà.

 

Braddock testimonia sia la discesa di questa Terra nella follia per mano di Mad Jim Jaspers sia la morte di Jackdaw, mentre lui stesso viene assassinato dalla mostruosa Fury prima di essere resuscitato sulla Terra-616. Questo risulta essere stato un piano deliberato di Merlino per prepararlo alla battaglia contro Jim Jaspers della Terra-616, un essere molto più potente. Merlino, che in precedenza aveva risuscitato la Taccola, evita di farlo una seconda volta per aumentare le sue possibilità di far rinascere con successo il Capitan Bretagna.

Brian si ritroverebbe a salvare sua sorella Betsy e l’ex divisione Psi di S.T.R.I.K.E. dal suo vecchio nemico Slaymaster. Viene anche redatto dal gruppo mercenario, l’esecutivo speciale, per salvare Saturnyne da un processo a spettacolo, durante il quale ha assistito alla distruzione della realtà della Terra-238 per impedire che l’ordito di Jaspers lì si diffondesse in tutto il multiverso. Ha anche incontrato membri del Capitan Corps pan-dimensionale, un’organizzazione del Capitan Bretagna di varie dimensioni.

Tuttavia, lui e i suoi alleati riuniti non furono in grado di impedire a Jim Jaspers della Terra-616 di espandere la sua influenza sulla Terra, e sebbene Brian combatté coraggiosamente toccò alla Furia uccidere il cattivo – Roma è dell’opinione che Merlino intendesse da sempre per Brian porta la Furia sulla Terra-616 a fare questo, ma ciò non è stato confermato. Anche il Capitan Bretagna combatte valorosamente contro la Furia, ma sebbene si avvicini, non è in grado di migliorarla. Ora vicino all’essere ucciso dalla Furia, il Capitano Gran Bretagna viene salvato dal Capitano UK, un membro del Corpo dei Capitani della Gran Bretagna e sul cui mondo la Furia uccise tutti i supereroi, incluso il marito del Capitano UK. Proprio mentre la Furia sta per sferrare il colpo mortale sul Capitan Bretagna, il Capitano UK lo attacca in una rabbia primordiale, facendo a pezzi la Furia a mani nude.

In seguito a questo e alle battaglie contro i malvagi convenzionali Crazy Gang, Slaymaster e Vixen, Braddock fu catturato dalla Technet di Gatecrasher per conto di Sat-Yr-9, e quindi combatté la sua controparte interdimensionale Kaptain Briton. Brian viene catturato da Modred il Mistico e collabora con Captain America per sconfiggere Modred. È stato anche coinvolto negli affari dell’agenzia di intelligence R.C.X., sostituto del governo britannico per S.T.R.I.K.E. Ha anche incontrato il suo futuro amante Meggan.

A causa delle pressioni esercitate su di lui dopo l’ordito, Braddock viaggia all’estero per un pò. Mentre è all’estero, l’R.C.X. recluta sua sorella Betsy per diventare il nuovo Capitan Bretagna, facendo arrabbiare Brian abbastanza da costringerlo a smettere quando apprende questo al suo ritorno. Riesce a recitare nel ruolo per un po ‘, ma sfortunatamente non prova alcuna corrispondenza con Slaymaster, che le strappa gli occhi. Consapevole del dolore del gemello attraverso il loro legame telepatico, Brian si affretta a combattere contro Slaymaster, che alla fine uccide. Dopo questo episodio, Brian riprende il mantello del Capitan Bretagna. In termini reali, questi eventi si sono svolti su dodici pagine in due numeri, anche se per i personaggi passano più di cinque mesi mentre Betsy è il Capitan Bretagna. Il loro effetto su Betsy e il suo futuro con gli X-Men furono profondi.

Quando gli X-Men sembravano perire a Dallas (vedi Fall of the Mutants), un gruppo di eroi tra cui Nightcrawler, Shadowcat, Phoenix III e Meggan si unì a Brian per formare Excalibur – la principale super-squadra della Gran Bretagna – nel tentativo di continuare il lavoro degli X-Men. Excalibur ha combattuto la Technet di Gatecrasher nel loro primo incontro insieme.

Brian si riunì presto con Courtney Ross. Ha quindi combattuto prima il Juggernaut. Si scontrò con i vecchi nemici Arcade e la Crazy Gang, e fu costretto a cambiare temporaneamente i corpi con la Tweedledope della Crazy Gang. Brian ha anche incontrato e combattuto il suo omologo nazista bidimensionale Hauptmann Englande. Con Excalibur, ha combattuto contro “Loonies” di Arcade. Con Excalibur, ha combattuto Thor, credendo che Thor fosse Juggernaut a causa della magia di Loki. Brian quindi viaggiò con Thor in una dimensione governata da Fenomeno.

Durante questo periodo, la Marvel UK lanciò una miniserie interpretata da Captain Britain. Presentava una versione molto più oscura e matura di Braddock come parte del mito arturiano rispetto a quella trovata in Excalibur. Nel primo volume, Braddock fa squadra con l’ispettore di polizia Dai Thomas, un normale della sua vecchia serie solista, e la giornalista Kate McClellan. I tre indagano su una serie di raccapriccianti omicidi che si rivelano finalmente opera della mitica creatura il Cavaliere Verde, un personaggio chiave della mitologia arturiana. La serie implicava anche una forte connessione mistica tra Braddock e il cavaliere Lancillotto.

Brian smette per un po ‘di avventurarsi in costume e si concentra sulla ricerca, costruendo Midnight Runner per Excalibur. Alla fine, lui e Meggan si fidanzano. Tuttavia, Brian, Meggan e il resto di Excalibur vengono presto catturati dal R.C.X. e Brian viene duramente picchiato mentre resiste. Morendo, spezzato e sanguinante, è guarito da Roma, che fissa i circuiti arcani nel suo costume per abbinare le frequenze del suo corpo. Rimuove anche il “fattore errore” che aveva segretamente gettato su di lui (una maledizione che aveva lanciato assicurando che avrebbe avuto bisogno dell’aiuto di tutta la squadra fino a quando non ne avesse visto il valore innato). I membri malvagi diell’R.C.X. vengono respinti in uno sforzo congiunto di Excalibur e dei membri di un ammutinamento interno.

Subito dopo, Phoenix III riappare e Excalibur si reca nel futuro per salvare il mondo dalle Sentinelle. Sulla via del ritorno, Brian si perde nel flusso temporale. Alla fine, le sue parti del corpo iniziano a riapparire nello stesso spazio di Rachel – prima le braccia, poi il petto – per brevi sfarfallamenti. Alla fine, si apre una spaccatura in cui Brian e Rachel cambiano posto. Rachel è lanciata nel lontano futuro per diventare la Madre Askani e Brian torna a casa. È inondato, tuttavia, con ricordi del lontano futuro e rimane disconnesso dal mondo reale. Si definisce “Britannic” per qualche tempo, ma alla fine si riaccoda alla sua vecchia vita. Cambia leggermente, mentre Excalibur si trasferisce sull’isola di Muir e nuovi membri si uniscono al team. Brian ha una visione profetica riguardante il piano del ramo inglese del Club Infernale di conquistare il Regno Unito. Brian si infiltra nel Club rivendicando la posizione di suo padre come Black Rook e, sempre con l’aiuto di Excalibur, ostacola i suoi sforzi di dominio.

In una battaglia con i Dragoni dell’Alba Cremisi, Brian spende tutto il suo potere per impedire l’apertura di un portale dimensionale. Avendo perso i suoi poteri, lascia la squadra per un po ‘di tempo, ma torna a realizzare il suo sogno di sposare Meggan. Dopo la cerimonia su Altromondo, la squadra si scioglie e i suoi membri tornano negli Stati Uniti.

Brian trova presto lavoro presso la struttura di ricerca di Darkmoor. Durante uno dei suoi test sulla nuova lama e armatura del suo amico Cavaliere Nero, Widget appare con i guerrieri che iniziano ad attaccare per conto della dea Roma, regina di Altromondo. Gli eroi (inclusa Psylocke, in visita al fratello in Inghilterra e la moglie Meggan) respingono gli aggressori, quindi li seguono su Altromondo dove scoprono che il Capitan Britain Corps è stato decimato. Insieme ai sopravvissuti – Crociato X e Captain UK – Brian e i suoi compagni tentano di impedire a Roma di acquisire la Spada di Excalibur. Questo, insieme all’Amuleto dei Giusti, avrebbe la capacità di rifare il cosmo. Brian cerca la Spada ma trova un santuario pieno di computer in una caverna costruita da suo padre.

Un ologramma di James Braddock, Sr. spiega a Brian di essere l’erede salvatore e legittimo di Altromondo con il diritto innato di impugnare Excalibur. L’ologramma riattiva i poteri di Brian e mentre estrae la spada, una croce infuocata (simile alla bandiera britannica) appare come una maschera sul suo viso. Brian quindi affronta Roma, che si rivela essere il genio del computer senziente e folle di suo padre (Mastermind). Con l’aiuto della vera Roma, Braddock sconfigge il potente computer.  Roma poi cede il controllo di Altromondo a Capitan Bretagna. Lui e Meggan rimangono ad Altromondo come efficaci governanti del multiverso. All’insaputa di Brian, gli eventi che portarono alla sua assunzione di Altromondo furono orchestrati da Kang il Conquistatore, per ragioni ancora da svelare.

Nella trama di “Lionheart of Avalon” ne I Vendicatori, la maga Morgan Le Fay cattura Brian e Meggan. Le Fay spera che uccidendo Braddock e recidendo i suoi legami mistici con la terra, distruggerà tutta la Gran Bretagna. Tuttavia, Brian appare a Kelsey Leigh, una madre britannica che muore proteggendo i suoi figli e Captain America dalla Wrecking Crew. Braddock le offre la scelta tra l’Amuleto e la Spada e, sentendo di poter difendere meglio i suoi figli con un’arma, sceglie quest’ultima. Anche se è cambiata in un nuovo Capitano Gran Bretagna, rimane maledetta dall’incapacità di rivelarsi mai ai suoi figli. Poiché trasferisce il suo potere su Kelsey, il piano per distruggere la Gran Bretagna fallisce.

Ritornando su Altromondo, Braddock e Meggan diventano sovrani del regno. Tuttavia, Capitan Bretagna è costretto a tornare sulla Terra per impedire al cambiamento di realtà della House of M di distruggere tutte le dimensioni. Durante questo periodo, sua moglie Meggan apparentemente sacrifica la sua vita per chiudere uno squarcio nel tempo che avrebbe distrutto tutta l’esistenza. Ciò si traduce in Brian di nuovo attivo come Capitano Britannia e nella formazione di un nuovo Excalibur, insieme a Peter Wisdom, Sage, Fenomeno, Dazzler e Nocturne. Il Capitan Bretagna crede anche che sua sorella Psylocke sia morta, ignara di essersi unita agli Esiliati. Ha anche assistito Pete Wisdom e l’agenzia di intelligence britannica MI-13 nella loro battaglia contro un’invasione marziana. Dopo la sconfitta di Albion da parte di New Excalibur, Braddock si riunisce con sua sorella Psylocke ed agli Exiles nella miniserie X-Men: Die by the Sword prima di essere gravemente ferito da Rouge-Mort.

Una nuova serie, scritta da Paul Cornell e disegnata da Leonard Kirk, presenta Capitan Bretagna, Pete Wisdom e altri supereroi britannici che lavorano per MI:13. La serie si aprì con un assalto di Skrull sulla Gran Bretagna, parte della trama di “Secret Invasion“, che ha visto ogni eroe britannico arruolato in MI:13.

Dopo aver combattuto le forze di Skrull a Londra, Brian fu inviato con Pete Wisdom, John the Skrull e Spitfire al Seggio Periglioso (una porta verso Altromondo) per proteggere Avalon e quindi la magia del mondo dalla conquista di Skrull. Brian è a disagio nel dover uccidere Skrulls ed essere separato dal Corpo, e desidera semplicemente rappresentare il suo Paese (credendo, nonostante le affermazioni di Wisdom al contrario, di aver smesso di farlo). Quando gli Skrull lanciarono un missile contro l’Assedio per distruggere l’accesso della Terra alla magia, tentò di deviarlo e fu ucciso in una violenta esplosione: ogni abitante del Regno Unito si rese immediatamente conto della sua morte.

Capitan Bretagna fu nuovamente resuscitato da Merlino nel centro della Gran Bretagna e, dopo essersi impossessato della spada Excalibur, affrontò gli Skrull a Londra; la sua forma risorta è dichiarata da Merlino non più afflitta da dubbi e un simbolo unificato del Regno Unito, “come la loro bandiera, una cosa che contiene molti!”. Ha poteri aumentati e teoricamente non ha limiti.