SHATTERSTAR

Nome: Gaveedra Seven

Alias: Shatterstar

Poteri: può produrre delle tossine che non gli fanno sentire la fatica e il dolore per un paio di ore, fattore rigenerante, superforza, può emettere dei raggi d’energia bioelettrica che incanala nelle sue spade, manipolare il suono e creare portali di teletrasporto di gruppo. I suoi poteri derivano dalle modifiche fattegli da Mojo.

Gadget: 

  • Coppia di spade

Team:  Nuovi Mutanti, X-Force, X-Factor Investigations

Famiglia: Longshot (padre/figlio, creato dai suoi geni), Alison “Dazzler” Blaire (madre), Julio “Rictor” Richter (fidanzato), Windsong (ex-moglie)

Nazionalità: Mojoverse

1 app. Marzo 1991New Mutants n.99

1 app.Italia: X-Force n.0

Autori: Fabian Nicieza, Rob Liefeld

Storia:

Shatterstar è il figlio biologico dell’ex X-Men Longshot e Dazzler; tuttavia, a causa di un paradosso temporale, fu anche responsabile della creazione di Longshot. È stato rivelato che a causa della manipolazione di Shatterstar da parte di Mefisto, rimandandolo indietro nel tempo al Mojoverse insieme a Rictor, Shatterstar è stato scoperto da Arize che ha creato Longshot dal suo DNA.

Dato che Longshot era estrapolato geneticamente dai geni di Shatterstar, Star era essenzialmente il padre di Longshot. Questo ha creato un paradosso quando Longshot anni dopo ha messo incinta Dazzler che ha dato alla luce Shatterstar. Gli fu poi cancellata la memoria per dimenticare la gravidanza e il bambino Shatterstar fu mandato 100 anni nel futuro dal suo stesso sé adulto per mantenere la coerenza della linea temporale.

Shatterstar ha appreso le arti della battaglia da guerriero nelle arene di Mojoworld, dove ha partecipato a combattimenti messi in scena per i programmi televisivi di Mojo. Si presume sia stato qui che ha sviluppato il suo forte senso dell’onore e dell’orgoglio come guerriero, per combattere la violenza e la morte costanti nella sua vita.

Alla fine fuggì e si unì alla Cadre Alliance, il gruppo ribelle che cercava di rovesciare la dittatura di Mojo V. Da lì, ha imparato la lingua del Cadre e ha iniziato a prendere parte alle missioni, una delle quali lo ha rimandato indietro nel tempo per trovare gli X-Men e ottenere la loro assistenza per sconfiggere Mojo.

Invece di trovare gli X-Men, Shatterstar fu trasportato indietro nel tempo sulla Terra nel punto appena prima che Cable riorganizzasse i Nuovi Mutanti in X-Force. Con la certezza che Cable lo avrebbe aiutato a sconfiggere Mojo, Shatterstar divenne un membro fondatore della nuova squadra. X-Force fu anche il gruppo dove incontrò per la prima volta Rictor.

Shatterstar e Rictor hanno stretto una solida amicizia; Shatterstar ha imparato lo spagnolo specificatamente per comunicare privatamente con Rictor. Dopo un viaggio imbarazzante in un night club, Shatterstar ha anche confessato a Ric che non era emotivamente preparato per l’interazione fisica, a causa della sua educazione su Mojoworld.

Più tardi Shatterstar scoprì, con suo stupore, di avere anche i ricordi di un terrestre di nome Benjamin Russell. Poco dopo, Mojo fece di Cable e Shatterstar i suoi prigionieri e li trasformò in immagini digitali per uno dei suoi programmi televisivi. Nel corso dello spettacolo, Shatterstar è stato ferito a morte in combattimento.

Spirale, un tempo alleata di Mojo, teletrasportò Cable e Shatterstar nella realtà, dove riacquistarono le loro vere forme. Spirale ha portato Cable, Shatterstar, Longshot e il membro della X-Force Siryn al Weisman Institute for Criminally Insane a Rutland, nel Vermont.

Spirale li indirizzò al capezzale di uno dei suoi pazienti, un mutante di nome Benjamin Russell che non aveva parenti in vita, era stato in coma da quando erano emersi i suoi poteri e, curiosamente, sembrava identico a Shatterstar. Longshot trasferì l'”emittente” o l’anima di Shatterstar nel corpo di Benjamin Russell, e i due divennero uno.

Apparentemente anche il corpo di Shatterstar si fonde con quello di Russell, poiché il corpo risultante portava lo schema a stella che Shatterstar aveva intorno all’occhio sinistro e i suoi capelli si allungarono notevolmente. Riportato alla piena salute e consapevolezza, e sentendosi “intero” per la prima volta nella sua vita, Shatterstar riprese il suo lavoro come membro di X-Force.

Shatterstar accompagnò Rictor nella sua casa natale in Messico per tentare di porre fine all’affare di armi della famiglia Rictor. Presumibilmente ci sono riusciti, anche se non è noto il motivo per cui in seguito si sono separati.

Shatterstar andò Madripoor, guadagnando soldi combattendo nelle arene. Ingannato da Spirale, che gli ha fatto credere che uno dei suoi agenti volesse ucciderlo, l’ha attirato poi in un universo alternativo che aveva conquistato e governato. Su quella Terra, Spirale aveva anche ucciso la maggior parte degli eroi e dei mutanti di quel mondo.

Anche quella Shatterstar terrestre era stata uccisa. Fu trovato dalle forze ribelli di quella Terra, incluso Cable e alcuni altri che conosceva da X-Force. Insieme, alla fine hanno sconfitto Spirale. Al suo ritorno sulla Terra principale, Shatterstar fu contattato da Cable, che chiese a Shatterstar di raggiungerlo temporaneamente in missione per sconfiggere lo Skornn. Shatterstar era d’accordo, ma prima Cable voleva che si allenasse con i monaci sul Monte Xixabangma. Dopo che quei monaci furono uccisi dai fedeli di Skornn, Shatterstar si riunì con la sua vecchia squadra e alla fine uccisero gli Skornn.

Dopo l’M-Day e l’approvazione del Superhuman Registration Act, Shatterstar si unì con gli ex alleati della X-Force Domino e Calibano liberare i 198 mutanti rimasti dall’accampamento istituito allo Xavier Institute. Hanno portato i fuggitivi in una base segreta fornita loro dal Capitano America tramite Nick Fury. Mentre combatteva contro O * N * E quasi uccise Micromax, sostenendo che mentre non vi era alcun omicidio durante la guerra, aveva solo intenzione di disabilitarlo. Ad un certo punto sconosciuto, Cortex ottenne il controllo di Shatterstar e lo mandò ad attaccare i suoi amici.

Durante la ricerca di Jamie Madrox, Rictor e Forzuto hanno scoperto padre Maddox, un imbroglione di Madrox, che aveva vissuto nel New England come prete. Decisero di indagare ulteriormente, sperando di trovare dove si trovasse Madrox Prime. All’incontro con padre Maddox, un uomo mascherato si schiantò contro la finestra con le spade in fiamme. Dopo una breve battaglia, l’attaccante si rivelò essere Shatterstar, posseduto da Cortex. Una volta che Shatterstar fu espulso dal suo stato di trance e riconobbe Rictor, i due si abbracciarono e infine si scambiarono un bacio.

Poco dopo Shatterstar trasportò X-Factor in Latveria, dove rimase per un po’ con Layla Miller e il Dottor Destino. Layla e Shatterstar apparvero successivamente all’aeroporto di Dublino per salvare Banshee II dalla divisione di risposta mutante del Dr. Bolivar Trask. Dopo essere fuggiti, il trio si riunì con il resto di X-Factor a New York City.

Rictor e Shatterstar hanno iniziato una relazione romantica costante dopo il ritorno di Shatterstar, anche se questo non senza difficoltà. Rictor, finalmente giunto a patti con la sua identità sessuale, voleva una relazione monogama stabile con Shatterstar. Shatterstar, d’altra parte, si è trovato interessato a relazioni più aperte che gli avrebbero permesso di esplorare altre possibilità sessuali. I due decisero che avrebbero risolto le cose e procedettero a rimediare sia emotivamente che fisicamente.

Tuttavia, prima che potessero andare molto lontano, i due furono interrotti quando irruppe una Wolfsbane incinta. Sebbene Wolfsbane fosse in realtà incinta del figlio di Hrimhari, guidò Shatterstar e gli altri a credere che Rictor fosse il padre. Questa notizia ha messo a dura prova la relazione tra Shatterstar e Rictor, ma un breve incontro tra Hrimhari e Shatterstar a Niffleheim ha chiarito la questione della paternità.

Dopo la nascita e l’abbandono del figlio di Wolfsbane, Shatterstar e Rictor si sono offerti volontari (non richiesti) per accompagnare Wolfsbane nella ricerca di suo figlio. Il trio si recò prima a Hel e ricevette un amuleto mistico per localizzare il bambino, e alla fine lo trovò a Sproul State Forrest in Pennsylvania.

Il figlio di Wolfsbane, Tier, veniva seguito da Darwin e Vanora, ma Shatterstar e Rictor erano in grado di respingere gli attacchi di entrambi, e Tier fuggì illeso con sua madre. Shatterstar e Rictor, tornarono a X-Factor Investigations a New York City.

Dopo che Rahne e suo figlio Tier sono tornati in X-Factor Investigations per cercare rifugio da Darwin e altri aspiranti assassini, tutti i membri del team sono stati trasportati all’Inferno. Gli Hell Lords si sfidarono per ottenere il controllo complessivo uccidendo Tier, e X-Factor Investigations combatté i loro eserciti di demoni per proteggerlo. Quando Shatterstar attaccò Mefisto per liberare Tier da una prigione magica, Mefisto apparentemente lo vaporizzò, prima di fare lo stesso con Rictor.

In effetti, Rictor e Shatterstar finirono entrambi per tornare indietro nel tempo e essere trasportati nel Mojoverse. Shatterstar fu nuovamente sottoposto al lavaggio del cervello per attaccare Rictor – questa volta in una battaglia televisiva di gladiatori. Rictor riuscì a inabilitare Shatterstar, prima di fuggire dall’arena con l’aiuto dei ribelli Mojoverse, incluso il Longshot di questa era.

Mentre era incosciente, Shatterstar fu portato ad Arize, che lo clonò (e usò parte del suo DNA per creare Longshot). Shatterstar si svegliò in tempo per usare i suoi poteri per sfuggire a un attacco di Mojo e Spirale, e Shatterstar li trasportò avanti nel tempo. In questo nuovo periodo di tempo, Rictor si imbatté in Dazzler che dava alla luce Shatterstar da bambino.

Rictor e Shatterstar aiutarono a liberare il bambino, prima che Shatterstar cancellasse la memoria di Dazzler. Per mantenere la linea temporale nel modo in cui doveva avvenire, Shatterstar trasportava se stesso, Rictor e se stesso come un bambino in avanti di nuovo in tempo – di 100 anni – fino al periodo in cui è cresciuto.

Shatterstar e Rictor in qualche modo sono tornati sulla Terra e sui loro tempi e si sono uniti ai loro compagni mutanti – compresi gli ex compagni di squadra Forzuto e Wolfsbane – a New Tian.


Dopo che New Tian fu smantellata, Rictor disse a Uomo Ghiaccio che lui e Shatterstar erano ora in pausa. Shatterstar raggiunse gli X-Men a New York per indagare sui segnali che la Phoenix Force sarebbe potuta tornare sulla Terra, controllando le fogne di Manhattan in squadra con Dazzler e Forzuto.

Interpreti:

Lewis Tan (Deadpool 2)