FORZUTO

Nome:  Guido Carosella

Alias: Forzuto (Strong Guy)

Team:  X-Factor, X-Factor Investigations

Nazionalità: 

1 app. Luglio 1985 – The New Mutants n.29

1 app.Italia:  I Nuovi Mutanti n.22

Autori: Chris Claremont, Bill Sienkiewicz

Storia:

Nato a Rhinebeck, New York, da genitori italiani di classe operaia, Guido Carosella ereditò una fortuna quando perse giovanissimo la madre e il padre uccisi accidentalmente dalla caduta di alcuni detriti spaziali.

Ricevette l’amore e il sostegno dei suoi zii, a cui venne affidato poco dopo la morte dei suoi genitori. Magro e timido, i poteri mutanti di Guido si innescarono nell’infanzia quando fu investito da un autobus e il suo corpo divenne sproporzionatamente grande e muscoloso; ciò emarginò ancora di più il ragazzo già messo in disparte dai suoi coetanei.

Durante l’incidente con l’autobus, un altro ragazzo, Charlie Ronalds, rimase gravemente ferito. Fortnatamente Charlie sopravvisse e sarebbe in seguito diventato il malvagio Charon. Guido ha poi affrontato il suo dolore emotivo (e quello fisico causato dalla sua mutazione), sviluppando un “volto pubblico” da simpatico buffone, permettendo raramente agli amici a lui vicini di intravedere il suo profondo disagio.



Guido cominciò poi a fare vari lavori che gli permettessero di mantenere il suo stile di vita lussuoso. Questo lo portò a diventare per lungo tempo il bodyguard della rock star mutante intergalattica Lila Cheney. Mentre lavorava come guardia del corpo per Lila, incontrò Cannonball e Magik dei Nuovi Mutanti, aiutò Dazzler a salvarsi dall’annegamento  vicino la casa di Malibu della cantante e collaborò con gli X-Men.

Guido era tra i mutanti che vivevano sull’Isola di Muir che finirono controllati mentalmente dal Re delle Ombre. Per saziare la sua sete di sangue, il malvagio telepate obbligò i mutanti di Muir a combattere l’uno contro l’altro e Guido finì picchiato selvaggiamente. Insieme ad Havok, Polaris, Uomo Multiplo e Wolfsbane, Guido venne reclutato da Valerie Cooper per formare una nuova squadra di X-Factor quando Ciclope e i membri originali degli X-Men tornarono all’Istituto Xavier.



Guido, con il nome in codice di Forzuto, lavorò quindi come agente del governo. Durante la sua permanenza nella squadra X-Factor, Guido venne manipolato da Sinistro che lo spinse a distruggere un monumento a Washington, combattè una durissima battaglia contro Hulk, mantenne una rapporto amoroso con una genoshana chiamata Jo Beth ed instaurò una profonda amicizia con i compagni di squadra Wolfsbane e Uomo Multiplo.

Successivamente, durante un combattimento con il supercriminale Blob all’aeroporto di New York, Guido ebbe un attacco cardiaco a causa di un eccessivo assorbimento di energia cinetica. Forzuto restò comunque un membro di X-Factor fino ad un incidente sull’isola di Madripoor con Lila Cheney: il team venne coinvolto in uno scontro tra la rock star e la razza aliena dei K’Lanti.

Durante il combattimento subì un secondo violentissimo infarto e trascorse molti mesi in animazione sospesa, fino a quando l’inventore Forge (divenuto nel frattempo nuovo leader di X-Factor) riuscì a creare un dispositivo per guarire la sua condizione. Dopo lo scioglimento di X-Factor, Forzuto ritornò a fare il bodyguard per Lila e poi riapparve come membro di un team di mutanti gladiatori a Tokyo.

In quell’occasione venne aiutato da Tempesta, Callisto e Yukio e aiutò le donne a sconfiggere il perfido Masque, capo delle Arene clandestine che sfruttavano i mutanti per i combattimenti.

Guido iniziò poi a lavorare con X-Factor Investigations per conto del suo vecchio amico Jamie Madrox, Uomo Multiplo, il quale aveva aperto un’agenzia investigativa a Mutant Town, quartiere di New York abitato da mutanti. Durante una missione uccise uno scienziato, Henry Buchanan, che lavorava per un’ agenzia rivale, la Indagini Singolari, gestita dal malvagio Damian Tryp.

Sembrò che Guido stesse lavorando come talpa per conto di Tryp all’interno di X-Factor Investigations, ma una scansione telepatica rivelò invece che l’uomo era stato sottoposto a condizionamento ipnotico da parte di Tryp, e ciò spiegò l’atteggiamento più ruvido che aveva assunto quando si unì all’agenzia investigativa di Madrox.

Qualche tempo dopo, Valerie Cooper contattò Guido e gli offrì un lavoro come Sceriffo di Mutant Town, ma cancellò successivamente l’offerta quando il quartiere venne completamente raso al suolo dal folle criminale Arcade.

Nei mesi seguenti Forzuto si trasferì allora a Detroit, nella nuova sede dell’agenzia adesso chiamata X-Factor Investigations, per poi ritornare a New York quando Madrox trasferisce nuovamente la sede del gruppo.

Guido muore mentre era impegnato in un lavoro per proteggere J. Jonah Jameson da alcuni assassini super potenziati. Ricoverato in ospedale, i medici non sono in grado di salvarlo, a causa dei gravi danni riportarti al cuore. Pochi minuti dopo, tuttavia, egli miracolosamente si rianima, non mostrando più alcuna ferita.

La compagna di squadra Layla Miller, con il potere di far rivivere i corpi delle persone decedute, lo ha praticamente resuscitato, ma come conseguenza di ciò Guido non possiede più un’anima. Di conseguenza inizia ad essere più aggressivo nei confronti dei suoi compagni e dopo un frustrante rifiuto da parte di Monet (di cui si era innamorato), Forzuto decide di chiudere con il gruppo solo per tornare durante Inferno sulla Terra, una guerra dove lavora per conto del diavolo Mefisto contro gli altri signori dell’inferno. Alla fine dell’evento, Forzuto uccide apparentemente l’amica Wolfsbane al fine di diventare uno dei Signori supremi degli inferi.