RACHEL SUMMERS

Nome: Rachel “Ray” Anne Summers Grey

Alias: Prestige, Fenice, Madre Askani, Marvel Girl, Principessa Guerriera Bianca, R’Chell

Poteri: mutante di livello omega e possiede telepatia e telecinesi come sua madre Jean Grey di Terra-811. Possiede anche una debole forma di psicometria che le permette di leggere la storia degli oggetti con un semplice tocco, abilità che combinata alla telepatia le permette d’inviare le coscienze altrui avanti o indietro nel tempo. Oltre ai propri doni mutanti Rachel è, negli anni, entrata spesso in contatto con l’entità cosmica Fenice che ne ha aumentato ulteriormente i poteri. Caratteristico del suo personaggio è l’emblema a forma di rapace che le compare su di un occhio sinistro ogni qual volta utilizza la Forza Fenice, mentre il suo corpo assume un colorito oscuro, facendola assomigliare ad un’ombra. 

Team: New Mutants, Segugi, X-Men, Club Infernale, Excalibur, Exiles, Predoni Stellari, X.S.E., X-Factor Investigations

Famiglia: Scott “Ciclope” Summers di Terra-811 (padre), Jean “Fenice” Grey di Terra-811 (madre), Nathan “Cable” Summers (fratello di Terra-616), Alex “Havok” Summers (zio di Terra-616), Gabriel “Vulcan” Summers (fratello di Terra-616), Christopher “Corsaro” Summers (nonno di Terra-616)

 

Nazionalità: (Terra 811)

1 app. Gennaio 1981 – Uncanny X-Men n.141

1 app. Italia: Uomo Ragno n.22, 23 (Star Comics)

Creatori: Chris Claremont, John Byrne

Storia:

Terra-811: Giorni di un Futuro Passato

Proveniente da Terra-811, è la figlia di Scott Summers e Jean Grey-Summers di quella realtà alternativa. In questo mondo distopico, l’assassinio del Senatore Robert Kelly ha favorito l’approvazione della Legge sulla Registrazione dei Mutanti, permettendo così che i robot cacciatori di mutanti conosciuti come Sentinelle avessero piena libertà d’azione: la loro soluzione al problema mutante fu conquistare gli Stati Uniti e sterminare o imprigionare in campi di concentramento i mutanti. Il padre, Scott Summers, venne catturato ed internato, mentre la madre Jean Grey-Summers non divenne mai Fenice ma morì quando Mastermind fece esplodere un ordigno nucleare a Pittsburg. 

Secondo la Forza Fenice fu questo fatto e non l’omicidio del Senatore Robert Kelly a dare il via agli eventi che portarono all’ascesa delle Sentinelle. Xavier venne ucciso a Washington lo stesso giorno in cui Kelly era nelle mani della Confraternita dei Mutanti Malvagi. Rachel, allora adolescente, studiava all’Istituto Xavier ed era membro dei New Mutants, quando venne rapita e consegnata nelle mani di Ahab, che, tramite l’uso di droghe e ipnosi, la trasformò in un Segugio (Hound), mutante in grado di rintracciare e catturare altri suoi simili.

Quasi completamente soggiogata, Rachel eseguiva gli ordini senza opporre resistenza, anche se i suoi poteri psichici le permettevano di sperimentare a pieno tutto il dolore e la sofferenza che arrecava alle sue vittime: le furono fatti anche i tatuaggi a righe nere sul volto, caratteristica dei Segugi. 

Durante una sessione di tortura il dolore fu tale che annullò il condizionamento psichico: si ribellò ed attaccò Ahab, sfregiandolo. Venne inviata a South Bronx, uno dei tanti campi di concentramento per mutanti, dove conobbe i detenuti Wolverine, Magneto, Shadowcat, Tempesta, Colosso e la versione adulta di Franklin Richards, di cui poi s’innamorò. I due riuscirono anche a trovare un modo per rompere i collari che inibivano i loro poteri.

Nel tentativo di scongiurare gli avvenimenti che portarono al loro terribile mondo, con l’aiuto di Rachel, il gruppo di reclusi decise di inviare nel passato la coscienza di Kate “Shadowcat”, in modo da avvertire gli X-Men e prevenire l’assassinio del Senatore Robert Kelly che ne fu il detonatore. Pur riuscendo nell’operazione, il loro futuro non cambiò, così Rachel mandò la sua forma astrale a ritroso nel tempo per capire cosa era andato storto, scoprendo che il passato in cui aveva mandato la coscienza di Kate era uno alternativo al loro (Terra-616).

Durante il viaggio di ritorno, Rachel incontrò la forza Fenice che la seguì fin nel suo tempo. Qui, la Fenice, priva di un corpo, si accordò con Shadowcat: si sarebbe fusa con Rachel in seguito ad una parola d’ordine concordata e avrebbe fornito alla giovane un nuovo inizio. Durante una missione suicida in cui Rachel e Kate avrebbero dovuto distruggere il Progetto Nimrod, prototipo di Sentinella di ultima generazione, Kate pronuncio la parola “Fenice Nera” attivando così l’entità cosmica che cancellò l’esistenza di Rachel da quel futuro e la trasportò nel passato alternativo che la stessa Kate aveva visitato.

Terra-616

Rachel si ritrovò quindi in un mondo completamente diverso, in cui sua madre Jean Grey era morta suicida sulla luna (durante la Saga della Fenice Nera) e suo padre Ciclope si era sposato con il clone creato da Sinistro di quest’ultima, Madelyne Pryor, da cui aspettava un figlio maschio, il futuro Cable, negandole così la possibilità di essere la primogenita.

Andò allo Xavier Institute ma, disorientata per questi eventi, fuggì senza identificarsi. Tentò di entrare in un locale notturno dove venne prima allontanata e poi aiutata dal proprietario, Nicholas Damiano, che, vedendo l’angoscia nella giovane, la invitò a riposare nel suo appartamento. Mentre Rachel faceva un bagno, Nick venne sorpreso ed ucciso da Selene,  strega mutante in grado di assorbire le energie degli esseri umani, che avvertendo un grande potenziale nella ragazza stava cercando di impossessarsene. Rachel venne soccorsa dagli X-Men che la portarono allo Xavier Institute dove rimase per diverso tempo venendo addestrata dal Professor Xavier nella Stanza del Pericolo.

Con il nome in codice di Fenice, scelto per commemorare la madre defunta, Rachel si unì agli X-Men combattendo al loro fianco svariate battaglie, compreso il tentativo di salvare Banshee dai Satiri, che costrinse gli X-Men ad infiltrarsi nel N.O.R.A.D., North American Aerospace Defense Command, episodio che li mise ufficialmente fuori legge. Al fianco di Magma si infiltrò anche nel Club Infernale dove combatterono contro Sebastian Shaw e Selene.

Per cercare di capire come mai la madre Jean Grey di questa realtà si fosse suicidata, si infiltrò andò a casa dei suoi genitori mentre erano via, dove trovò un cristallo Shi’ar olo-empatico, che era intriso di un’impronta della personalità di Jean. La Forza Fenice la percepì e si risvegliò dentro Rachel, consentendole l’accesso al suo potere. Fu in questo momento, mentre teneva il cristallo, che Rachel manifestò per la prima volta su di lei l’aura di energia a forma di uccello fenice fiammante associata alla precedente Fenice, Jean Grey.

 

Rachel si rifiutò di credere che Jean potesse essere malvagia, ignara che fosse stata corrotta dalla Forza Fenice,  e decise di rivendicarne il nome ed il potere di Fenice come suo diritto di nascita. Rachel credeva anche che, essendo la nuova Fenice, avrebbe potuto usare il suo potere per aiutare i mutanti e, quindi, espiare le terribili azioni compiute quand’era un Segugio nella sua realtà (Terra-811). 

Magneto, allora redentosi, ha impedito a Rachel di uccidere un umano che le aveva sparato. L’Arcano portò una giovane mutante, di nome Boom-Boom, all’Istituto Xavier e gli X-Men e i New Mutants li attaccarono. Rachel mostrò la sua nuova uniforme, la stessa della Fenice, sconvolgendo Ciclope, che all’epoca era ancora ignaro di chi fosse veramente Rachel, ovvero la figlia di un suo io di un’altra dimensione, e si recò con gli X-Men ad Asgard per salvare Tempesta e i New Mutants da Loki e con cui hanno combattuto e sconfitto i gemelli Fenris

Quando incontrò il neonato fratellastro alternativo di questa realtà, Nathan Summers, il futuro Cable, figlio di Ciclope e Madelyne Pryor, creò con lui un legame psichico promettendo di proteggerlo per sempre. Poi decise di liberare il mondo da Arcano una volta per tutte il quale però catturò gli X-Men e i loro alleati, i Predoni Stellari, e le diede pieno accesso al potere della Forza Fenice, ponendola di fronte ad una scelta: ucciderlo con i suoi nuovi poteri potenziati o salvare i suoi amici.

Rachel decise invece di distruggere l’intero Universo utilizzando la piena potenza della Forza Fenice e di ricominciare tutto da capo senza l’Arcano, rubando la forza vitale degli X-Men e dei Predoni Stellari. L’anima di Tempesta tuttavia l’ha convinta di tornare sui suoi passi e, dopo aver ascoltato i pensieri di ogni essere vivente, Rachel ha riportato in vita gli X-Men e i Predoni Stellari.

Mentre tentava di guarire delle ferite di Wolverine, Rachel, non ancora a suo agio con il potenziamento dei suoi poteri da parte dell’Arcano, peggiorò invece la sua situazione. L’ostilità nei confronti di Rachel da parte degli X-Men aumentò ulteriormente, soprattutto per aver loro sottratto la forza vitale durante la battaglia con l’Arcano. Rachel percepì i loro sentimenti e fuggì nei tunnel dei Morlocks.

Si trovò poi di fronte alle rovine dell’appartamento di Nick Damiano, anche se non riusciva a ricordare il suo nome: divenne frustrata ed infuriata con Selene, che decise di uccidere per vendicarsi del suo assalto quando è arrivata per la prima volta nella linea temporale attuale e per aver ucciso Nick. Rachel cercò Friedrich von Roehm, aiutante di Selene, ed usò la sua telepatia per costringerlo ad aiutarla ad entrare nella villa del Club Infernale, dove assalì la Regina Nera Selene. Wolverine intervenne e le impedì di ucciderla piantando i suoi artigli nel petto di Rachel. Ormai in punto di morte, Rachel venne adescata da Spirale e trasportata prigioniera nel suo Corpaio.

Mesi dopo, Rachel riuscì a fuggire dal Mojoverso in cui era stata prigioniera (le sue avventure nel Mojoverso avrebbero dovuto essere state raccontate in una graphic novel mai realizzata), e riapparve a Londra dove venne raggiunta dai Warwolves. Rachel venne catturata da Gatecrasher e Technet, assunti da Saturnyne per eliminarla in quanto minaccia per l’intero Universo. Alleatasi con Shadowcat, Nightcrawler, Meggan Puceanu e Capitan Bretagna, Rachel riuscì a sconfiggere Technet e i Warwolves. Dopo aver appreso che gli X-Men erano tutti morti, Rachel suggerì al gruppo di rimanere insieme per continuare i sogni di uguaglianza del Professor Xavier e di Re Artù e insieme formarono la squadra britannica mutante Excalibur.

Il team partecipò a varie missioni viaggiando anche in varie realtà alternative, dove si scoprì che non potevano esistere versioni alternative della Forza Fenice, in quanto questa era unica in tutti gli universi. Tempo dopo, Excalibur si trovò a combattere contro Necrom, conosciuto anche come Anti-Fenice, che cercò di sottrarre l’entità dal controllo di Rachel, e quando i due si trovarono nello spazio profondo per lo scontro decisivo, Necrom esplose cercando di assorbire più forza Fenice di quanto il suo corpo potesse contenerne, ma anche Rachel subì delle gravi ferite, cosicché la Fenice decise di trasportarla nello spazio in modo da rigenerarne il corpo e la mente.

Percependo una chiamata di soccorso psichica dal suo fratellastro Nathan Summers, a causa del tentativo di sacrificarlo di sua madre Madelyne Pryor, divenuta la Regina dei Goblin, Rachel partì per l’Empire State Building. All’arrivo, Rachel affrontò la Regina dei Goblin, che inizialmente scambio per sua madre Jean Grey, di cui è di fatto il clone. Rachel, a causa dalla magia durante l’invasione demoniaca degli abitanti del Limbo, scatenata da Madelyne, divenne un manichino. Il demone Crotus, servitore di N’astirh, percepì la Forza della Fenice dentro di lei e sperava di sposarla, al fine di legare il potere della Forza della Fenice alla sua volontà, ma la cerimonia fu impedita da Nightcrawler e Rachel tornò a normale. 

Rachel assaporò un breve momento di felicità quando Jean Grey e Scott “Ciclope” Summers si sposarono, rendendo così possibile la sua nascita anche in questa realtà. Dopo molte avventure con Excalibur, riuscì finalmente a tornare nel futuro da cui era venuta, Terra-811. Sebbene non potesse cambiare il suo passato, Fenice ed i suoi compagni di squadra furono in grado di cambiare le direttive di tutte le Sentinelle e far sì che preservassero tutta la vita, ponendo così fine al genocidio.

Durante il viaggio di ritorno, Capitan Bretagna si perse nel flusso del tempo e Rachel decise di scambiarsi con lui per poterlo far tornare sulla Terra nel suo tempo. Fenice si sacrificò ed entrò nel flusso temporale, salvando il suo compagno di Excalibur. Rachel si sdoppiò nel flusso temporale: una sua versione rimase bloccata alla fine del XXXVII° secolo, 100 anni dopo che Apocalisse aveva conquistato il mondo, e divenne Madre Askani, fondatrice del Clan Askani e del gruppo ribelle Sorellanza Askani.

 

XXXVII SECOLO

Inviato uno dei membri nel passato a prelevare suo fratello Nathan Summers quando venne infettato dal virus tecno-organico di Sinistro, Rachel/Madre Askani nel XXXVII secolo, clonò il piccolo nel caso non fosse riuscito a sopravvivere, e, mentre il clone veniva rapito dai suoi nemici diventando il futuro despota Stryfe, l’originale Cable venne allevato da Jean Grey e Ciclope, le cui coscienze erano state prelevate da Rachel e portati nel futuro, affinché diventasse esperto nell’uso dei propri poteri e quindi in grado di sconfiggere Apocalisse.

Dieci anni dopo, lo sforzo di riportare gli spiriti dei suoi genitori nel presente, da cui erano mancati per non più di dieci minuti, le costò la vita, e una vecchia e stanca Rachel, ora Madre Askani, morì abbandonata dalla Forza Fenice.

In seguito alle maxi-saghe Le ere di Apocalisse, Apocalisse: I Dodici e alla miniserie Alla ricerca di Ciclope, Apocalisse venne sconfitto ed ucciso da Cable, provocando la cancellazione dell’intera linea temporale futura delle Askani e il conseguente vagare di Rachel per lo spazio-tempo. In questo ciclo di storie si rivelano finalmente i nomi dei Dodici, un gruppo di mutanti che avrebbe, secondo i Diari di Destiny, dovuto scatenare la rivoluzione mutante finale contro l’homo sapiens. Tempo prima la stessa Rachel, nelle vesti di Madre Askani, cercò di fermare Tanya Trask, la figlia di Bolivar Trask, che riuscì però a caricare nel Master Mold del padre il software relativo ai misteriosi Dodici.

Fu ritrovata, infine, da Cable su di una terra parallela e futura, prigioniera del misterioso Gaunt, e dopo esser stata liberata venne condotta dal fratello nuovamente nel presente, dove s’iscrisse al college, facendogli promettere di tenere segreto il suo ritorno.

XXI SECOLO

In circostanze ancora poco chiare, Rachel venne successivamente rapita dal predatore mutante Elias Bogan per divenirne il suo principale agente telepatico, vale a dire il mezzo attraverso cui l’uomo compiva la sua vendetta su coloro che in passato lo avevano ostacolato.

Liberata dagli X-Treme X-Men guidati da Tempesta, tornò allo Xavier Institute dove, dopo aver appreso della nuova morte di Jean Grey, decise di rientrare tra le file degli X-Men adottando il nome in codice di Marvel Girl, per rendere omaggio alla madre, e cambiando il proprio cognome da Summers a Grey dopo che il padre incominciò una relazione con Emma Frost, da lei disapprovata.

Durante una missione per conto della X.S.E. contro il Club infernale, Rachel ed Emma furono inviate nella sede di Hong Kong, dove ebbero un diverbio circa la falsità dei sentimenti della seconda su Scott e su quanto fosse infantile la prima a voler costringere il padre a rimanere legato al ricordo di una donna morta. Sotto copertura di Principessa Guerriera Bianca, Rachel ebbe un breve flirt con l’agente Loto Rosso e cadde nuovamente vittima delle manipolazioni di Selene, anche se infine riuscì a sconfiggere la strega.

Assieme agli X-Men, fu poi spedita nella Terra Selvaggia a seguito dalla chiamata di soccorso di Wolverine, e lì divenne preda dei sauri appartenenti al clan degli Hauk’ka, che la soggiogarono mentalmente al punto che credette di appartenere alla loro razza ed attraverso la propria telecinesi modificò perfino il suo aspetto fisico.

Sconfitta la minaccia rappresentata dai mutati di Brainchild e riconvertito il proprio aspetto da sauro ad umano, Rachel assieme alla risorta Psylocke subì il cambiamento di realtà operato da Scarlet, ritrovandosi così all’interno del crossover House of M. Qui, la giovane indossava i panni della dama di compagnia della principessa delle isole britanniche Elizabeth Braddock, ed assieme al fratello di lei, aiutò ad arginare l’onda d’urto cosmica che avrebbe distrutto l’intera realtà sigillando il passaggio dimensionale con la morte di Meggan, moglie di Capitan Bretagna.

Dopo che il mondo fu tornato alla normalità, per ragioni di sicurezza nazionale un gruppo di Sentinelle guidate da esseri umani si installò allo Xavier Institute per conto del governo. Questo fatto, risvegliò in Rachel tristi ricordi riguardo al suo mondo d’origine e la spinse a cercare il conforto della sua famiglia.

Gli Shi’ar ritennero però che la stirpe dei Grey rappresentasse una minaccia all’intero creato e per impedire che la Fenice trovasse nuovamente un ospite con cui legarsi, inviarono un commando scelto che ne massacrasse senza pietà ogni membro. Rachel venne risparmiata, ma sulla sua schiena venne impresso un marchio, rappresentante la Fenice, in grado di avvertire gli Shi’ar di un suo possibile avvicinamento al loro impero.

Durante la miniserie X-Men: Genesi Letale, Rachel assieme al padre venne rapita da un misterioso individuo, che più tardi dimostrò di essere il terzo fratello Summers, Gabriel “Vulcan”. Reclutato da Xavier prima della famosa Seconda Genesi, Gabriel assieme ad altri tre giovani fu inviato sull’isola vivente di Krakoa per soccorrere i primi X-Men, e lì trovò la morte. Coadiuvata da Xavier, Rachel riuscì a separare e liberare la coscienza dell’uomo da quella del suo compagno Darwin appena in tempo: difatti, venuto a sapere che il responsabile della morte dei suoi genitori altri non era se non l’imperatore Shi’ar D’Ken, Gabriel partì alla volta dello spazio.

Durante il crossover Civil War, dopo l’incidente di Stamford, Rachel aiuterà con i suoi poteri a soccorrere i feriti rimasti sotto le macerie dell’esplosione. In seguito, verrà reclutata da Xavier, insieme ad Havok, Nightcrawler, Warpath, Darwin e Polaris per partecipare ad una missione spaziale con lo scopo di fermare Vulcan, prima che questi raggiunga l’impero Shi’ar e lo distrugga. Durante il viaggio, gli X-Men vengono attaccati dallo Shi’ar Korvus, e dopo aver lottato con l’uomo ed aver assorbito il frammento di Fenice riposto nella sua spada, i due cominciano una relazione.

Giunti a destinazione, Havok confessa al padre l’esistenza del suo ultimogenito e durante la battaglia finale, dopo che Vulcan ebbe sposato la principessa Deathbird, gettato Xavier all’interno del Cristallo M’Krann ed ucciso sia il redivivo imperatore D’Ken che il proprio padre, Rachel non si accorge che Lilandra rispedisce Warpath, Nightcrawler e Darwin, assieme all’aliena Hepzibah sulla Terra, costringendo lei, Havok e Polaris a rimanere nello spazio. Svolto il funerale di Corsaro, i tre decidono di fondare la resistenza all’impero di Vulcan ed intraprendono una guerra volta a riportare sul trono Lilandra.

Assieme ad Havok e Polaris, Rachel diviene uno dei nuovi membri dei Predoni Stellari, e nella mini-serie Imperatore Vulcan, la si vede partecipare agli scontri con le forze imperiali, e cercare un modo di trattare con i nuovi nemici, gli Scy’ar Tal, nel bel mezzo di una battaglia. Interrotta la relazione con Korvus, dopo la sconfitta degli Scy’ar Tal e dei Predoni, Rachel, il suo ex e Lilandra fuggono via, mentre Polaris ed Havok vengono catturati.

Decisi a liberare i propri compagni, i tre si scontrano con una parte della flotta Shi’ar. Intrufolatasi nella cabina di Gladiatore, situata su una delle astronavi al comando di Ka’ardum, Lilandra tenta di sedurlo mentre Rachel carpisce telepaticamente l’ubicazione della prigione prima di fuggire e raggiungerla. Raggiunto il pianeta-prigione Rachel impegna in combattimento la flotta mentre funge da collegamento con l’esterno per Korvus e Lilandra che si sono introdotti nella struttura di detenzione; ingaggiato uno scontro con la Guardia Imperiale Shi’ar, i due precipitano sul pianeta finendo all’interno della prigione dove si stava svolgendo uno scontro tra i Predoni Stellari, la Guardia Imperiale e Vulcan.

Nel mentre, la forza Fenice abbandona misteriosamente sia Rachel che la spada di Korvus e si allontana nello spazio fra le lamentele della ragazza che prega la madre di non privarla di tale potere proprio in quel momento. Obbligato dalle ferite riportate da Deathbird e dagli ingenti danni arrecati alla struttura penitenziaria sull’orlo di un’esplosione Vulcan abbandona lo scontro, così come i Predoni Stellari anche se contro il volere di Havok deciso ad uccidere il fratello. Benché ancora bisognoso di recuperare le forze e privo dell’aiuto della forza Fenice ormai scomparsa e scorgendo sempre più vicine le nubi di una guerra interstellare, il gruppo decide di andare in cerca di aiuto presentandosi al matrimonio fra il Kree Ronan l’Accusatore e l’Inumana Crystal.

Dopo svariate altre avventure con i Predoni Stellari capitanati da Havok, il gruppo raggiunse la stazione spaziale di Gul Damar dove rimasero coinvolti in una ribellione contro gli Shi’ar da parte dei Grad Nan Holt. Caddero tutti sotto l’influenza del telepate Nan Holt, detto il Senza Amici. Rachel, prima di venire catturata e messa fuori gioco, inviò un messaggio agli X-Men. Rogue, prendendo il potere di teletrasporto da Legione, guidò un gruppo di X-Men a liberare Rachel, Havok e Polaris. Dopo aver sconfitto il Senza Amici, la stazione Gul Damar venne trasportata nell’orbita della Terra, riunendo finalmente Rachel, Havok e Polaris con i loro compagni X-Men su Utopia. Una volta lì, Rachel confidò a Rogue che pensava che Korvus sarebbe dovuto tornare nello spazio, e se ne andò con i Salvager.

Dopo lo Scisma, Rachel lasciò Utopia per divenire insegnante di materie telepatiche e telecinetiche alla nuova Jean Grey School di Wolverine. Durante la guerra fra X-Men e Vendicatori, venne contattata da Ciclope che le chiese di fornire ai Vendicatori informazioni false su dove si trovasse Hope Summers. Rachel inviò quindi i Vendicatori a caccia di oche selvagge in tutto il mondo. Lasciò la scuola per unirsi alla battaglia a fianco dei suoi compagni mutanti contro gli stessi Vendicatori. In seguito aiutò gli X-Men a cercare Hope, ma non fu in grado di localizzarla. Rachel ha poi combattuto contro Ciclope e i Phoenix Five, aiutando X-Men e Vendicatori a sconfiggerli.

Dopo la crisi dei Phoenix Five, Rachel tornò alla Jean Grey School, dove, in seguito alla decisione di Tempesta di uccidere Karima “Sentinella Omega” per fermare così Arkea, mise in dubbio la leadership di Ororo. Viaggiò poi nello spazio dove affrontò D’Keth, lo Shi’ar responsabile dello sterminio della famiglia di Rachel, i Grey.

Durante la battaglia con Red Onslaught invece venne riportata alla sua forma di Segugio dall’incantesimo del Dr. Destino e Wanda “Scarlet Witch”. Durante la crisi delle Nebbie Terrigene invece, Rachel se ne andò a Londra e prese le distanze dagli X-Men, ma fu poi convinta da Magneto ad unirsi a lui mentre si infiltrava a New Attilan, capitale degli Inumani, nel tentativo di rapire Ulisse Cain. Dopo questa sortita però Rachel prese le distanze anche da Magneto, considerandolo un leader troppo inaffidabile.

Mentre gli X-Men si trovarono ad affrontare la Sentinella Alpha, Kitty “Shadowcat” chiese a Rachel di aiutarli: lei, assunta la nuova identità di Prestige, con cui cercava di ripulirsi dal suo passato, li aiutò accettando di ricorrere al suo pieno potenziale, che fino a quel momento aveva in parte soppresso per paura di perderne il controllo. Durante questa azione vennero alla luce i suoi sentimenti per Nightcrawler, ed i due iniziarono una relazione. 

Mentre respingeva un assalto degli abitanti alieni della Zona Negativa, Rachel venne ferita gravemente ed entrò in coma: al suo risveglio aveva assunto un costume e dei tratti fisici differenti, molto simili al suo periodo da Segugio su Terra-811. Il Ciclope adolescente trasportato dal passato al presente scoprì che la causa dietro ai suoi cambiamenti era Mesmero, che per mesi le aveva sondato la mente.

La Forza Fenice resuscitò infine Jean Grey: Rachel ed X-23 la portarono a visitare New Attilan ma, quella notte, Cassandra Nova prese il controllo di Rachel e la usò come arma contro Jean. Le due si scontrarono a Genosha, ma Rachel riuscì a trattenersi resistendo all’influenza di Cassandra. Infine Jean fece un accordo con la stessa Cassandra che lasciò andare Rachel.

Achab riuscì a tornare ai giorni nostri e convertì la maggior parte degli X-Men in Segugi con l’aiuto dei gemelli mutanti Maxime e Manon a cui venne fatto il lavaggio del cervello. Rachel venne infine liberata dall’influenza di Achab, ma rimase un Segugio, e successivamente lasciò il X-Men. In seguito venne catturata da una versione giovane di Stryfe, che cercò di usarla per attirare il Clan Askani, prima di essere infine liberata dal suo sé alternativo, Madre Askani. Dopo essere stata liberata, Rachel combatté telepaticamente e sconfisse Stryfe.

Rachel divenne cittadina di Krakoa, vivendo nella Summer House nell’area blu della Luna e servendo come membro degli X-Men e X-Factor Investigations.

Curiosità: i tatuaggi a forma di linee nere sul suo viso, simbolo dei Segugi, realizzati durante la sua prigionia da Ahab, nella sua realtà natale di Giorni di un Futuro Passato (Terra-811), sono tuttora permanenti ma Rachel li fa sparire alla vista usando il proprio potere.