TEMPESTA

Nome: Ororo Munroe 

Alias: Tempesta

Team: X-Men, X-Treme X-MenClub Infernale, Avengers, Fantastici 4

Famiglia: T’Challa “Pantera Nera” (Ex-Marito)

Nazionalità:

1 app. Maggio 1975 – Giant Size X-Men n.1

1 app. Italia: Capitan America n.114 (ed.Corno)

Autori: Len Wein, Dave Cockrum

Giant X-Men 1

Storia:

Storm

Ororo è la figlia di N’Dare, una principessa di una tribù del Kenya, e di David Munroe un giornalista americano. Quando i due sposi andarono con Ororo in Egitto durante la crisi di Suez, un aereo da guerra precipitò sulla casa dei Munroe, e la piccola Ororo rimase sepolta viva tra le macerie con la madre.

Questo incidente le causò una forte claustrofobia, che si ripercuoterà in futuro in molte battaglie. Scappata, venne cresciuta da Achmed el-Gibar che la addestrò come ladra e assieme a lui incontrò T’Challa il futuro re del Wakanda e Pantera Nera.

Storm

Quando raggiunse la pubertà e il suo potere mutante si manifestò, Ororo si rifugiò nel cuore dell’Africa nera dove, a causa del suo potere di controllo del tempo atmosferico, venne adorata come una dea; qui fu cresciuta da Ainet che Ororo considera una madre adottiva. Un giorno venne reclutata come X-woman da Charles Xavier in una nuova squadra per salvare i suoi originali X-Men da Krakoa, l’isola vivente. 

I poteri atmosferici di Ororo e la sua capacità di volare si rivelarono fondamentali per il buon esito delle missioni. Inoltre si distingueva per il suo scarso senso del pudore. Durante il primo conflitto tra gli X-Men e la Covata, una razza di alieni spietata, venne contaminata e si salvò grazie a una balena aliena della razza degli Acanti.

Durante House of M, Tempesta è la regina del Kenya. Benché durante la guerra umani-mutanti non si schierò continuando a utilizzare i suoi poteri per far diventare l’Africa una potenza mondiale, al termine del conflitto Magneto le permette di mantenere il titolo anche se trova bizzarre le sue posizioni sui diritti dei Sapiens.

Storm by Joel Wijangco aka Anthropoplexy
Storm by Joel Wijangco aka Anthropoplexy

Corteggiata da Quicksilver, che ne è innamorato, Ororo continua a rimanere l’amante di T’Challa. Durante Civil War, T’Challa e Ororo incontrano Namor il Sub-Mariner, il Dottor Destino, Freccia Nera e il Presidente degli Stati Uniti, tutti interessati a sapere come si schiererà il Wakanda.

Negli ultimi tempi Ororo creò gli X-Treme X-Men, una squadra di X-Men occupata a ritrovare i diari di Destiny Adler in cui c’era scritto il destino dell’umanità.

Durante la miniserie Mondi a Parte, in cui viene tradita e attaccata dal Re delle Ombre, si scontra prima con il marito, Pantera Nera poi con il compagno X-Men, Ciclope. Alla fine della miniserie, dopo aver salvato il Wakanda dal Re delle Ombre, il Dio Pantera la “trasforma” in una Dea a tutti gli effetti, amplificando i suoi poteri e donandole l’immortalità.

 

 Ororo rincontra T’Challa durante una missione degli X-Men e dopo decide di sposarsi con lui. Come prima cosa T’Challa aiuta Ororo a ritrovare la sua famiglia, dopo aver ritrovato la famiglia materna Pantera Nera salva dall’Hydra i nonni paterni e il nipote della sua sposa. T’Challa invita alle sue nozze gli eroi di tutte e due le fazioni formatosi grazie alla guerra civile (duranre la saga Civil War) sperando che Capitan America e Iron Man trovino un compromesso. 

Dopo che Steve Rogers se ne va, T’Challa fa capire a Stark che gli scontri in seguito dell’Atto di Registrazione non avrebbero trovato posto nel Wakanda. Il matrimonio avviene alla presenza di molti supereroi, familiari, sudditi e perfino dell’Osservatore in diretta mondiale.

I due sposi durante la cerimonia vengono portati nel piano astrale dove Ororo viene messa alla prova dal dio pantera, il protettore del Wakanda. Ororo supera la prova e si unisce a T’Challa, dopo la festa nuziale i due sovrani ricevono un biglietto-ologramma dal Dottor Destino, monarca di Latveria e noto criminale, che li invita nel suo regno per parlare della guerra civile. 

Dopo la morte di Bill Foster, Ororo e suo marito aiutano i ribelli di Cap. Tempesta difenderà l’ambasciata wakandiana dall’assalto del clone di Thor, creato da Reed Richards e Tony Stark. Alla fine della guerra, i due trovano ospitalità nel quartier generale dei Fantastici Quattro, dove accettano di sostituire Reed e Sue Richards per un breve periodo di tempo. Con la Cosa e la Torcia Umana affrontano mille pericoli ed avventure, tra cui Galactus, gli Skrull e i Marvel Zombi. 

Tempesta si riunisce agli X-Men durante l’evento Messiah Complex. Assieme al marito e ai Fantastici Quattro cerca di fermare Hulk che vuole sconfiggere Reed Richards: in un primo momento grazie ai suoi attacchi e a quelli della Torcia Umana riescono a rallentarlo ma poi cedono, soccombendo e venendo fatti prigionieri. 

Tra gli X-Men, Tempesta è stata una di quelli che ha avuto il maggior numero di relazioni sentimentali. Per un lungo periodo è stata sentimentalmente legata a Forge: egli le aveva anche chiesto di sposarlo, ma prima che lei potesse rispondere di sì, lui se ne andò, ancor prima di ricevere una risposta.

Quando era stata trasformata in una bambina, Tempesta strinse un forte legame con Gambit. Ha avuto moltissimi flirt con diversi altri X-Men: con Alfiere, con Nightcrawler e con Wolverine; con quest’ultimo è rimasta sempre molto legata e vi sono stati anche alcuni ritorni di fiamma. E’ molto amica con la ninja Yukio, grazie alla quale assunse negli anni ’80 il tipico look da moicana, ed ha un complicato rapporto di amore e odio con Callisto, leader dei Morlocks a cui ha per un certo periodo strappato il comando affrontandola in duello e sconfiggendola.

Ultimamente si è legata anche al supereroe africano Pantera Nera, con cui si è sposata e per il quale ha lasciato gli X-Men per un certo periodo, finendo però poi col divorziare. Tempesta ha sempre considerato e amato Jean Grey come una sorella, invece ha avuto in più di una occasione rapporti tesi con il marito di Jean, Scott Summers, il leader primario degli X-Men, che comunque stima e rispetta enormemente. 

Wikipedia

Interpreti:

Halle Barry (X-Men, prima trilogia – X-Men: Giorni di un Futuro Passato)
April Elleston Enahoro (X-Men Origins: Wolverine)
Alexandra Shipp (X-Men, nuova serie)

 

16 commenti

  1. Pingback: POLARIS – X-MEN
  2. Pingback: COLOSSUS – X-MEN
  3. Pingback: GAMBIT – X-MEN
  4. Pingback: ROGUE – X-MEN
  5. Pingback: X-FACTOR – X-MEN
  6. Pingback: BESTIA – X-MEN
  7. Scarpa matteo ha detto:

    Grande lavoro. Mi piace proprio. Complimenti e grazie infinite. Mancava uno strumento completo come questo.

    1. xmenpedia ha detto:

      Grazie Mille!!!

I commenti sono chiusi.